Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
costo vinili
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    costo vinili

    alessandro2691
    alessandro2691
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 147
    Data d'iscrizione : 10.04.21
    Località : Bologna

    costo vinili Empty costo vinili

    Messaggio Da alessandro2691 Ven Feb 09 2024, 17:21

    come altre volte in passato, oggi stavo per comprare un Utradisc a tiratura limitata, che comunque sono sempre almeno 7000 copie, per la modica cifra di 150 eurozzi, poi sono stato preso dagli scrupoli e non ho ancora dato il via all'acquisto! gli scrupoli mi sono venuti perchè spesso poi a casa li guardo e "fatico" ad aprirli per posizionarli sul gira ed ascoltarli per non rovinarli! L'ultimo caso mi è capitato con una copia Mofi dei Supertramp di cui possiedo altre due copie ad alla fine uso queste ultime...
    Mi domando se vale veramente la pena l'acquisto di vinili così costosi che ovviamente si rovinano esattamente come tutti gli altri... o "dovrei" comprarli solo per appagare il mio materialismo e l'idea di una collezione???
    E comunque anche l'acquisto di un disco nuovo da 30-40 euro mi lascia perlplesso, perchè deriva da una masterizzazione digitale! forse bisgnerebbe comprare solo dischi usasti ante anni 2000???
    oggi mi ha preso così...  costo vinili 316341
    Voi cosa ne pensate?? Come li "buttate" i vostri sudati denari??


    _________________
    Alessandro
    Luxman PD441, Technics Epa 100, DV XX2 Mk2, Ortofon Cadenza Red, pre phono Aurorasound Vida Prima, Uesugi U-bros 5 L, Trichord Dino + psu modificato Audio 2C, streamer Linn Majik ds, dac Audio 2C, pre Sugden LA4, finale Gamut D200i, diffusori Oscar Marten Duo, cavi rca artigianali, phono Zavfino Majestic, alimentazione Jib Hidrogen, Zavfino Fina + artigianali, potenza Zavfino Silver Dart. Megahertz Musicale, Cajin RU7, Fostex TH900 mk2, Xenns up.
    Teraphoto
    Teraphoto
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3464
    Data d'iscrizione : 15.01.20

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da Teraphoto Ven Feb 09 2024, 17:57

    In vinile preferisco la classica e la lirica che, come dice il rigattiere dove mi rifornisco, "non tira" e quindi spendo dai 2€ ai 15€, usato.
    Produzioni contemporanee ne ho poche, anche perchè se devo prendere un album che è stato pensato e realizzato in digitale e alla fine riversato  su vinile per moda e speculazione .... mi sembra  una contraddizione in termini.
    Ciao
    Paolo


    _________________
    Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - Luxman LMC-5 - Rega Fono MC; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Martin Logan Electromotion ESL; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Ricable Custom Speaker H6S; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm, e Sennheiser RS 175UTV Sony XR65A80J con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
    unkle
    unkle
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 362
    Data d'iscrizione : 22.06.12

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da unkle Ven Feb 09 2024, 18:14

    Io acquisto un po di usato, poco veramente dato che un usato decente non è facile trovarlo, e poi attendo offerte su cose che punto da tempo su Amazon, mi è capitato di trovare ottime ristampe analogiche di jazz anche a 10€ poi mi sono posto il dogma di non superare i 25€ e rari strappi alla regola per edizioni particolari, per il resto musica liquida.
    Comunque il mercato del vinile è pura follia, credo comunque sia fisiologico avere una flessione dei prezzi fra qualche tempo, dopo l'esplosione della moda del vinile di qualche anno fa vedo che adesso tanti stanno tornando al cd o alla liquida.
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 26851
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da giaiant Ven Feb 09 2024, 18:19

    i VINILI vanno ascoltati se no tanto vale ascoltare in streaming
    i vinili non son cartoline da collezione il VINILE è musica da assaporare e godere all'ascolto
    certo che a quel prezzo ame sembra esagerato come tutti i vinili nuovi prezzi lievitati fuori misura 
    se poi neanche gli ascolto per paura di rovinarli 
    che gli compro a fare
    bella figura sullo scaffale?
    mah 
    mi ricordo che nei anni 70/80 cera gente che registrava in cassetta per non rovinarlo 
    assurdo per me 
      ..de gustibus
    costo vinili 860f2317


    _________________
    Spoiler:

    costo vinili Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    lalosna
    lalosna
    Moderatore
    Moderatore

    Numero di messaggi : 5248
    Data d'iscrizione : 19.08.12
    Età : 62
    Località : Cit Türin

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da lalosna Ven Feb 09 2024, 19:11

    Anche per me il vinile ha senso per produzioni fino a metà anni 80, altrimenti tanto vale il CD se proprio vuoi il supporto fisico, o la liquida.
    Le uniche stampe attuali che abbia comprato sono riedizioni dai master digitali di classica e jazz anni 50/60, che in alcuni casi suonano in modo eccellente.
    I prezzi comunque sono fuori controllo, c'è da sperare che passi la moda e si torni ai bei tempi in cui ne compravi 5 per 15€, cosa che comunque, per la classica è possizbile anche oggi


    _________________
    Cërea...
    sf73
    sf73
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 31.10.21

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da sf73 Ven Feb 09 2024, 19:22

    alessandro2691 ha scritto:come altre volte in passato, oggi stavo per comprare un Utradisc a tiratura limitata, che comunque sono sempre almeno 7000 copie, per la modica cifra di 150 eurozzi, poi sono stato preso dagli scrupoli e non ho ancora dato il via all'acquisto! gli scrupoli mi sono venuti perchè spesso poi a casa li guardo e "fatico" ad aprirli per posizionarli sul gira ed ascoltarli per non rovinarli! L'ultimo caso mi è capitato con una copia Mofi dei Supertramp di cui possiedo altre due copie ad alla fine uso queste ultime...
    Mi domando se vale veramente la pena l'acquisto di vinili così costosi che ovviamente si rovinano esattamente come tutti gli altri... o "dovrei" comprarli solo per appagare il mio materialismo e l'idea di una collezione???
    E comunque anche l'acquisto di un disco nuovo da 30-40 euro mi lascia perlplesso, perchè deriva da una masterizzazione digitale! forse bisgnerebbe comprare solo dischi usasti ante anni 2000???
    oggi mi ha preso così...  costo vinili 316341
    Voi cosa ne pensate?? Come li "buttate" i vostri sudati denari??
    Eh...come ti capisco. Non li ho mai contati, ma penso di averne almeno una 30ina ancora sigillati....ogni tanto penso: ma se non li apro io, cosa ne sarà di loro???
    Per quanto riguarda il discorso sul digitale, la pensavo anch'io come te fino a quando, addetti ai lavori, non mi hanno spiegato che una produzione in digitale poi viene elaborata nei vari supporti. Nel senso che non è che prendi il CD e lo riversi su LP. Il master passa attraverso convertitori che lo preparano al supporto analogico....passami la spiegazione anche se non sono un tecnico. E sono questi convertitori che poi fanno la differenza anche in termini di dinamica. Purtroppo tutte (o quasi) le produzioni moderne in ambito pop soffrono della cosiddetta loudness war. Non si fa altro che livellare i volumi degli strumenti per farli suonare più forte. E questo è un danno per la dinamica. Te ne accorgi ad orecchio o semplicemente osservando i Vu-meter che rimangono fissi. Ciò non accadeva ad esempio nelle produzioni ante 2000....

    Tieni anche presente che uno dei riferimenti audiofili, Brothers in arms dei Dire Straits, è stato realizzato in digitale...

    Io penso che questo sia anche una possibile spiegazione del ritorno delle musicassette. Io stesso ne ho iniziato a collezionare molte perchè suonano in maniera diversa, dinamicamente migliore delle attuali produzioni, a costi abbordabili. Poi possiamo discutere su alcune frequenze che non vengono correttamente riprodotte, ma il sapore dell'analogico è anche questo. Peccato che anche per le musicassette si sono cominciati a vedere prezzi fuori di testa. Io non ho mai voluto spendere più di 3 euro per MC ma in giro ci sono prezzi folli.
    martin logan
    martin logan
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1672
    Data d'iscrizione : 18.11.17
    Età : 60
    Località : Pavia

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da martin logan Ven Feb 09 2024, 19:48

    A questo proposito racconto che mi è successo sabato scorso.
    Sono andato alla fiera del vinile di Novegro. A parte pochi venditori stranieri, in particolare tedeschi e polacchi,
    che avevano dischi buoni e abbastanza insoliti a prezzo "normale" (da 10 / 12 per un buon usato a 30 euro per un doppio LP nuovo sigillato),
    gli altri prezzi mi sono sembrati talmente elevati che dopo neppure 1 ora ho mollato e sono tornato a casa, senza comprare nulla, molto triste.  costo vinili 917604
    Ormai con lo streaming trovo quasi tutto; non saprei se ha senso proseguire a spendere soldi con il vinile.
    Esempio : uno aveva 1 LP vecchiotto che probabilmente interessa solo a me (chi ascolta Manfredo Fest ?  costo vinili 650957) ... azz ... 50 euro.
    Lo prendo dagli USA a 25 spedizione compresa (fatta prova su Discogs) !!!
    Credo che rimarrò in standby per un po' (diciamo per tutto il 2024), poi deciderò se abbandonare l'analogico.
    Mi spiace perché ho investito parecchio in giradischi, testine e pre phono ... magari ne terrò 1 insieme ai vinili.
    Certi prezzi sono fuori dalla mia logica ... non riesco a giustificare la spesa, visto che non sono ricco e neppure trovo i $$$ appesi agli alberi in giardino.

    Dedicherò tempo e soldi (come ho sempre fatto) a qualche festival Jazz e a qualche serata al Blue Note.
    machenry
    machenry
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 03.06.09
    Località : Torino

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da machenry Ven Feb 09 2024, 20:12

    Sono d'accordo con voi sulla crescita incontrollata dei prezzi del vinile, ma penso che non abbandonero' mai la passione per l'analogico che coltivo da quarant'anni solo per il costo eccessivo del nuovo. Chi e' "attempato" (molto.... purtroppo) come me, di solito ha una bella collezione di vinili, e provare nuove testine o giradischi con i miei vecchi dischi ben tenuti vi confesso che e' sempre una goduria, e non li mettero' mai in cantina.... costo vinili 285880


    _________________
    Enrico
    heartbreaker
    heartbreaker
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 531
    Data d'iscrizione : 15.08.15

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da heartbreaker Ven Feb 09 2024, 21:28

    La decisione di spendere una cifra consistente in una riedizione  ad alta risoluzione(diciamo così) di un vinile può anche dipendere dal collezionismo. Se sei un collezionista ( quindi con un occhio sempre al valore di una possibile rivendita) compri quello che pensi si possa rivalutare di più nel tempo e non lo usi. Aspetti il momento giusto per rivenderlo intonso. Del resto 7000 copie nel mondo sono veramente poche.
    Se invece ti fai il problema "audiofilo" della migliore stampa possibile, con risultante?? miglior ascolto possibile, allora il senso dell'acquisto è quello di ascoltarlo. Se ne vale la pena lo decidi tu indipendentemente dal fatto che si possa usurare come gli altri vinili. Qundi accetti di spendere cifre importanti per avere il piacere dell'ascolto; come dice un proverbio: dove c'è gusto, non c'è perdenza.
    Altro discorso è se veramente è meglio dell'originale, solo che qui si apre un ginepraio dal quale non si esce con facilità.
    Ironicamente il trasferimento di un master digitale su vinile comporta(con un po' di fortuna) un "miglioramento" all'ascolto perchè, dati i liniti del vinile, costringe ad una riduzione dei livelli, mitigando così la loudness war.


    Ultima modifica di heartbreaker il Ven Feb 09 2024, 23:35 - modificato 1 volta.
    alessandro2691
    alessandro2691
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 147
    Data d'iscrizione : 10.04.21
    Località : Bologna

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da alessandro2691 Ven Feb 09 2024, 21:45

    Sono d’accordo un po’ con tutti voi, nel senso che comprare vinili per non ascoltarli e non goderseli potrebbe avere senso solo se si è dei collezionisti! Ovviamente ho anche la sezione digitale , ma l’analogico, per me beninteso , è passione e fascino! Però per ogni vinile particolarmente dispendioso mi chiedo sempre se ne valga la pena… Probabilmente la soluzione “vinile usato” potrebbe essere la migliore! Boh…🤔


    _________________
    Alessandro
    Luxman PD441, Technics Epa 100, DV XX2 Mk2, Ortofon Cadenza Red, pre phono Aurorasound Vida Prima, Uesugi U-bros 5 L, Trichord Dino + psu modificato Audio 2C, streamer Linn Majik ds, dac Audio 2C, pre Sugden LA4, finale Gamut D200i, diffusori Oscar Marten Duo, cavi rca artigianali, phono Zavfino Majestic, alimentazione Jib Hidrogen, Zavfino Fina + artigianali, potenza Zavfino Silver Dart. Megahertz Musicale, Cajin RU7, Fostex TH900 mk2, Xenns up.
    sf73
    sf73
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 31.10.21

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da sf73 Ven Feb 09 2024, 21:55

    Io ho fatto questa scelta: i capolavori, in base al mio gusto personale, meritano di essere acquistati in edizioni limitate, edizioni giapponesi, original master recording o half speed master.
    faber71
    faber71
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 51
    Data d'iscrizione : 20.01.22
    Località : Viterbo

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da faber71 Ven Feb 09 2024, 22:35

    Io sto aquistando ristampe blu note ristampate da optimal in germania suono perfetto, pulito timbrica anche il loro costo di mercato è di 30/32 ma a volte capitano promozioni a a 12/15 euri.
    L'analogico appartiene al segmento del lusso, percio e giusto e corretto che i prezzi delle cose buone siano mediamente alti, certo 150-200 euro per me sono delle esagerazioni, comunque a volte ci sono delle promozioni li è ovvio colpire,
    E anche oltremodo ovvio che se i prezzi sono alti è anche alto il valore dei pezzi che abbiamo nelle nostre collezioni. 
    Se si  vuole risparmiare e non si a la mania del collezionismo meglio non invischiarsi con l'analogico.
    Del resto il giradischi, il braccio, la testina, il prephono, tutto deve essere di qualità, se no perde di significato tutto quanto,  proprio perche un modesto lettore CD o anche spotfy suonerebbero molto meglio di un economicissimo sistema analogico.


    _________________
    gira            Thorens td 124 prima serie/audiothecnica at 1005
    gira            Acustic signature manfred limited edition/Rega rb 305
    prephono    Trigon Vanguard 2+Volcano
    prephono    Trichord dino+dino+
    integrato     Copland cta 405 A
    integrato     Unison Reserch S8
    casse          Advent one 
    casse          Opera Loudspeakers Gran Callas 2008
    testina        Denon 103 R
    testina        ZIX bloom silver(boro-microridge)
    Adelmo
    Adelmo
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 241
    Data d'iscrizione : 08.03.15
    Località : Imola

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da Adelmo Ven Feb 09 2024, 23:08

    Salve,

    Non sono un collezionista ho più o meno soltanto 350 LP in totale e solo 1 45 giri. Non acquisto dischi a tiratura limitata o da alcune centinaia di Euri, ma tutti quelli che acquisto poi li utilizzo. Il mio impianto è ben lungi da essere di alto livello, ma mi consente di sentire le differenze quando il mio set up analogico suona meglio del set up CD e vice versa, in pratica le differenze di incisione. 

    In passato andavo alle fiere del disco per acquistare usato di mio interesse, ma da oltre 5 anni non frequento più queste manifestazioni per via della bassa qualità dei dichi e prezzi fuori dai coppi.

    I vinili degli anni 80 e anche 90, ma questi ultimi meno, suonano meglio dei vinili recenti.

    Utilizzo solo Discogs e altri siti ultimamente, non acquisto più  in negozio o fiere.

    Quando un LP è troppo costoso in quanto sopravalutato o per cosi dire da collezione, se è di mio interesse, acquisto poi il suo CD.

    Concordo che l analogico richiede più risorse, più cura e in generale è più impegnativo del CD o Steaming, ma vedere il disco che gira e suona bene è molto molto più gratificante.

    Saluti

    Adelmo
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 26851
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da giaiant Sab Feb 10 2024, 09:15

    .........IL SENSO DEL POSSESSO CHE FU PRE ALESSANDRINO ........
    costo vinili 7aeca912


    _________________
    Spoiler:

    costo vinili Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    gianni60
    gianni60
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 844
    Data d'iscrizione : 02.07.11
    Età : 64
    Località : gattico ( no )

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da gianni60 Sab Feb 10 2024, 10:19

    Il discorso e' abbastanza complesso e variegato.
    Io ho la sfortuna di avere 63 anni e la fortuna di avere iniziato la passione dell hifi e acquisto di vinili dal 1973 e ho una collezione di vinili invidiabile, pur avendone venduti quasi 6000 per mancanza di posto.
    Ho tenuto i 2000 dischi migliori, tra cui un migliaio di etichette speciali
    Una volta i dischi " Speciali ",incisioni ottime, M&K,Crystal clear,Toshiba,Opus 3,Sheffield,Century records,Concord Jazz,Harmonia mundi,ecc ecg costavano non molto di piu' di quelli normalità tramite anche conoscenze con i distributori italiani,Importati da distributori di hifi li ho presi tutti e tanti anche doppi.

    Poi sono usciti OMR,e ne avrò' 140 circa, il prezzo era il doppio di quelli normali e poi con lo sconto avevano un prezzo accettabile.

    Usciti poi  Analog P,Classic Records,Groove note,ORG,Audionautes,CJ,Impex,Cisco,i prezzi hanno iniziato a lievitare, ma per qualche titolo interessante ne vale la pena, specialmente per i 45 giri classic record,4 vinili per titolo incisi solo da un lato,ne avrò' una ventina, cari all' epocali,mi sembra 90/100 euro,ma che hanno raggiunto una quotazione dai 250 ai 500 euro oggi usati.

    Oggi stanno esagerando come con l' hifi,65/80 euro varie etichette fino a Mofi a Analog P a 219 euro in Italia,ma che ne ho comperato qualcuno a 120/150 usd da Elusive disc o Acoustic Sound.

    Ne vale la pena?Per alcuni si.
    Per il vinile inciso con una qualita' normale tipo AJA degli Steely Dan il rispettivo 45 giri a 150 usd e' leggermente meglio e non ne vale la pena.Per Donald Fagen,incisione ottima su lp normale, i 2 45 giri MOFI,che adesso si trovano usati sui 400/600 usd e' spettacolare.

    Ho speso tanto negli anni ma mi ritrovo con 140 omr pagati 60.000 lire o 38 euro che valgono dai 80 ai 400 euro cadauno

    Ora ha senso prendere i dischi che ami.

    Ad es.,ho preso in Usa il nuovo Dire Straits appena uscito On Every Street a 60 usd,doppio 45 giri OMR, e 60 usd che purtroppo qui diventano 73/74 euro non saranno pochi ma lo consiglio e la incisione e' strepitosa.

    Per chi ha iniziato da poco, qualche anno, con il vinile e' un problema perche' le incisioni correnti sono quasi inascoltabili.

    Per l' usato,ho girato tanti mercatini e stato a Novegro qualche volta,avro' comperato al massimo 3/4 vinili.Jazz poco e costoso, rock e Italiani prezzi ridicoli e vinili non in buone condizioni.

    Per chi ama la classica si fanno grossi affari, vinili quasi nuovi a 5/10 euro
    unkle
    unkle
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 362
    Data d'iscrizione : 22.06.12

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da unkle Sab Feb 10 2024, 10:26

    costo vinili 6b000c9a185fb1648fd71e689a29c6b4

    sunny
    giaiant
    giaiant
    MusicAddicted
    MusicAddicted

    Numero di messaggi : 26851
    Data d'iscrizione : 21.08.14
    Età : 61
    Località : GÖRZ

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da giaiant Sab Feb 10 2024, 11:03

    Io invece dopo circa 50anni di vinile ho deciso di vendere tutti i vinili (3000e qualcosa) 
    passare allo streaming e vivere felice & contento senza rimpianti
    e sto anche risparmiando un bel po di soldi che di sti tempi non guasta
    e con la vendita del vinile mi son rifatto una parte dell'impianto per migliorare l'ascolto in streaming
    Buoni Ascolti a tutti.


    _________________
    Spoiler:

    costo vinili Rauche11
    .................il mio impianto....................
      www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554p150-piccolo-aggiornamento-impianto
    pabiz
    pabiz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 131
    Data d'iscrizione : 17.11.15
    Località : Campiglia Marittima

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da pabiz Sab Feb 10 2024, 11:17

    Purtroppo questa moda del ritorno al vinile secondo me ha poco senso,inventata dal marketing per rianimare il mercato con prezzi esagerati da roba ristampata da file digitale.Io ho un bel setup analogico che mi serve per ascoltare la mia vecchia collezione di LP cresciuta da quando ero ragazzo fino ad ora che ne ho 60 ,ogni tanto compro qualcosa,da qualche mercatino ,rufolando o nel negozio di fiducia,o sfruttando qualche offerta ,ma mi pongo un limite e cerco di non andare più di 25 /30 euro 150 non ce li spenderei mai,li spendo nell'abbonamento annuale a Qobuz ed ascolto tutto quello che voglio con qualità altissima e senza sbattimenti "The time are changed" come cantava il grande Bob.


    _________________
    sunny
    Fausto
    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6549
    Data d'iscrizione : 09.10.10
    Età : 59
    Località : Insubria

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da Fausto Sab Feb 10 2024, 15:51

    In generale i vinili nuovi sono abbastanza costosi .... tutti anche quelli normali.
    Io acquisto di tanto in tanto solo titoli che per me hanno un grande significato ed una grande importanza.
    Poi ho poco tempo per ascoltare col giradischi e quindi li .... archivio ....  Neutral
    Però ogni tanto mi metto comodo e mi godo gli acquisti.
    Per quanto riguarda le fiere, come ad esempio quella di Novegro, non frequento più da parecchio.
    Prezzi spesso esagerati ma se il mercato tira ....  Embarassed


    _________________
    https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t11768p150-l-impianto-di-fausto-full-yba#636110

    ... simplement musical ... fausto ...

    Numero uno: - Rega P8 - Rega Ania - Rega Phono - Blusound Node X - Naim V1 - Tsakiridis Theseus - Ultrasound Rebus - Nordost Heimdal - Yba Cristal.
    Numero due: - Wiim Pro Plus - Marantz UD5005 - Marantz SR5005 - Qed. 
    alanford
    alanford
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2397
    Data d'iscrizione : 03.06.12
    Località : monza

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da alanford Gio Feb 15 2024, 01:41

    ascolto vinile dalla fine degli anni 70  

    c'erano pessime incisioni analogiche allora  cosi' come oggi ci sono ottime incisioni con master digitale  
    e viceversa  
    inutile generalizzare  
    se non si ha la fretta e la foga di acquistare si possono acquistare ottimi vinili a buon prezzo nelle occasioni  
    sono almeno 10 anni che sento parlare della moda del vinile, le mode vanno e vengono mentre il vinile e' sempre qui  
    un vinile estratto da master digitale non suona come il correlativo Compact disc,  sostenere che il vinile odierno non e' da comperare perche' il master e' digitale e non analogico e' il solito tam tam privo di senso 
    il vinile costa caro?  Vi ricordate quando costavano i CD  nell'era d'oro del digitale?   
    senza contare che il CD ha costi di produzioni molto inferiori rispetto al vinile  .........
    @mau
    @mau
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 532
    Data d'iscrizione : 10.09.21
    Località : Music first

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da @mau Gio Feb 15 2024, 08:03

    Non c'è niente di razionale al 100% nelle scelte individuali anzi Embarassed 

    ci sono titoli che fanno parte di te stesso e che provocano emozioni uniche. E' per questo che al di là di ogni raziocinio quando vedo queste cose mi parte l'embolo costo vinili 3538144151 

    costo vinili Tempau10

    ed ho già l'incisione in LP 180 e due in CD costo vinili 4057548525 (oltre alla liquida su Qobuz) lo capisco che non è normale razionalmente ma che volete fare: avere il Lp in mano aprirlo girarlo e metterselo davanti agli occhi quando lo si ascolta sono tutte cose che fanno parte della passione per la musica. 

    Purtroppo Coltrane in carne ed ossa non si trova più costo vinili 2296686959


    _________________
    La paura mangia l'anima  
    Pinve
    Pinve
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1439
    Data d'iscrizione : 10.03.20

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da Pinve Gio Feb 15 2024, 12:05

    un contributo.

    Comprare LP per solo archiviare è collezionismo o speculazione (sperando...).  Archivio solo i titoli che sfortunatamente non mi piacciono. Li altri li ascolto. 

    Per me il vinile non è comodità ma è il gusto di gestirlo, toccarlo, provare; alterno attimi di soddisfazione a momenti di estremo rompimento di B...e,  quando non suona bene (facile). Ma mi piace.

    Non ne ho quantità esagerate (oggi circa 400) e ne acquisto ancora frequentemente in quantità di 20/30 annue, non mi pongo tanti problemi sulla masterizzazione dal digitale: ho edizioni analogiche che fanno pena e ristampe moderne che suonano bene. Non ho più copie dello stesso disco, mi sembra uno spreco, preferisco cose nuove.

    Le fiere le frequento poco (anche se mi piacciono in teoria) e li non acquisto mai nulla perchè i prezzi sono a parer mio gonfiati; trovo più comodo DISCOGS massimizzando le spese di spedizione (quelle si che sono esplose).

    Non ho titoli esoterici...non spendo 200 euro per un LP, mi attesto mediamente dai 12-15e se usati ai 25-30e  nuovi in amazonia. Forse aumentando il livello dell'impianto ne sentirò l'esigenza (dubito) ma ora no.

    Nel tentativo di migliorare sto spendendo abbastanza per l'impianto (in firma), ma sento le differenze.  Questo mi da l'impulso a continuare.

    TIDAL lo uso comunque, non sono un talebano.

    Le cassette le ho riprovate recentemente (sul 2 impianto), ma il suono non mi affascina più di tanto e lo trovo goffo e mi stanco presto. Francamente non lo trovo migliore di un CD moderno. Sarò sordo?


    _________________
    Garrard 401 + Ortfon TA-210 + Ortofon SPU #1s + SUT Aurorasound AFE 12; Thorens TD125mk1 + Sme 3009s2 + HANA ML; Prephono Aurorasound VIDA; Cambridge audio CXC; Schiit Yggdrasil A2 gen5 (bilanciato); Audio Research Reference 2 Mk2; finale VAC PA 80/80;  Living Voice  R4-IBX ; Behringer Inuke3000DSP + Sub Morel Unico (custom);  Cavi Segnale: Duelund Round silver 26GA  / Audioquest Pahther XLR ;  Cavi Speakers: Duelund in Biwiring (2xDGA16 + 1xDGA20); Cavi alimentazione: Duelund 600v;  Streamer TIDAL Node 2I (via dac).
    unkle
    unkle
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 362
    Data d'iscrizione : 22.06.12

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da unkle Gio Feb 15 2024, 12:19

    Più che altro non capisco da cosa dipende trovare per esempio in amazonia ristampe Blue Note a meno di 10 eur ed altre oltre i 50 eur, e sono sempre dischi singoli neanche gatefold o stampe particolari.
    Per esempio ora si trova Cecil Taylor - Unit Structures a 9,99 mentre Herbie Hancock - Empirean Isles a 33,99 e Grant Green - Feelin the spirit a 49,41
    Dipende forse dalla rarità o popolarità del disco, o dalle vendite, boh

    Poi se si ha pazienza e si monitorano gli lp ci sono cali di prezzo, per dire avevo nel carrello Sign 'o' Times di Prince, è stato da mesi sempre oltre i 45 eur, due giorni fa faccio un check e lo trovo a 23,50, subito ordinato, oggi sta di nuovo oltre i 45 eur, pazzesco.
    tubehornguy
    tubehornguy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 210
    Data d'iscrizione : 25.09.23

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da tubehornguy Gio Feb 15 2024, 13:32

    sf73 ha scritto:
    alessandro2691 ha scritto:come altre volte in passato, oggi stavo per comprare un Utradisc a tiratura limitata, che comunque sono sempre almeno 7000 copie, per la modica cifra di 150 eurozzi, poi sono stato preso dagli scrupoli e non ho ancora dato il via all'acquisto! gli scrupoli mi sono venuti perchè spesso poi a casa li guardo e "fatico" ad aprirli per posizionarli sul gira ed ascoltarli per non rovinarli! L'ultimo caso mi è capitato con una copia Mofi dei Supertramp di cui possiedo altre due copie ad alla fine uso queste ultime...
    Mi domando se vale veramente la pena l'acquisto di vinili così costosi che ovviamente si rovinano esattamente come tutti gli altri... o "dovrei" comprarli solo per appagare il mio materialismo e l'idea di una collezione???
    E comunque anche l'acquisto di un disco nuovo da 30-40 euro mi lascia perlplesso, perchè deriva da una masterizzazione digitale! forse bisgnerebbe comprare solo dischi usasti ante anni 2000???
    oggi mi ha preso così...  costo vinili 316341
    Voi cosa ne pensate?? Come li "buttate" i vostri sudati denari??
    Eh...come ti capisco. Non li ho mai contati, ma penso di averne almeno una 30ina ancora sigillati....ogni tanto penso: ma se non li apro io, cosa ne sarà di loro???
    Per quanto riguarda il discorso sul digitale, la pensavo anch'io come te fino a quando, addetti ai lavori, non mi hanno spiegato che una produzione in digitale poi viene elaborata nei vari supporti. Nel senso che non è che prendi il CD e lo riversi su LP. Il master passa attraverso convertitori che lo preparano al supporto analogico....passami la spiegazione anche se non sono un tecnico. E sono questi convertitori che poi fanno la differenza anche in termini di dinamica. Purtroppo tutte (o quasi) le produzioni moderne in ambito pop soffrono della cosiddetta loudness war. Non si fa altro che livellare i volumi degli strumenti per farli suonare più forte. E questo è un danno per la dinamica. Te ne accorgi ad orecchio o semplicemente osservando i Vu-meter che rimangono fissi. Ciò non accadeva ad esempio nelle produzioni ante 2000....

    Tieni anche presente che uno dei riferimenti audiofili, Brothers in arms dei Dire Straits, è stato realizzato in digitale...

    Io penso che questo sia anche una possibile spiegazione del ritorno delle musicassette. Io stesso ne ho iniziato a collezionare molte perchè suonano in maniera diversa, dinamicamente migliore delle attuali produzioni, a costi abbordabili. Poi possiamo discutere su alcune frequenze che non vengono correttamente riprodotte, ma il sapore dell'analogico è anche questo. Peccato che anche per le musicassette si sono cominciati a vedere prezzi fuori di testa. Io non ho mai voluto spendere più di 3 euro per MC ma in giro ci sono prezzi folli.
    Se la dinamica viene compressa in produzione non la puoi riespandere. O meglio ci sono dei DSP che in teoria lo fanno ma fanno più danno che guadagno. Tempo fa su un altro forum fecero una sorta di sfida tra fonici, a chi riusciva a ripristinare la dinamica di un file fortemente compresso e nessuno ci riuscì senza creare artefatti ecc.
    Bisognerebbe tornare alla registrazione e rifare tutto daccapo, ma non lo fa nessuno, soprattutto per il riversamento in vinile, anche perché piaccia o no la dinamica che si riesce a ottenere dal vinile e parecchio inferiore al digitale per via della natura del supporto, così come anche la diafonia, il rapporto segnale/rumore ecc.
    Il vinile è un supporto inferiore qualitativamente, soggetto a variabilità in fase di stampa e a usura nel tempo e questo è un dato di fatto incontrovertibile.
    Il vantaggio del vinile, per chi ci sta dietro, ci si diverte e ci spende TANTO, sta nel fatto che prevedendo un sistema di lettura  elettromeccanico (come i diffusori) colora inevitabilmente il suono, per cui cambiando testine, bracci, materiali dei piatti e anche lo stesso giradischi per non parlare della parte RIAA, riesci a plasmare il suono a tuo piacimento.
    Considerando che per molti audiofili va bene equalizzare con qualunque cosa basta che non sia un equalizzatore o dei controlli di tono, il vinile ha ancora perfettamente senso.
    Però se uno prende un giradischi qualsiasi e non ci investe più di tanto (il classico giovanotto influenzato dalla moda del vinile per capirci) farebbe molto meglio ad ascoltare liquida o CD.
    Ovviamente da tutto ciò esula qualsiasi considerazione non tecnica (ipnosi indotta dal disco che gira, odore del vinile nuovo, piacere del supporto fisico, testi delle canzoni sulla copertina interna ecc. ecc.)


    _________________
    Neuropsychologists & psychiatrists are currently researching suggestibility & its relation to later onset of psychosis. One of the tests comprises a period of white noise to which the subject is exposed after being asked to identify whether an excerpt of Bing Crosby singing "White Christmas" is embedded at the start of the burst or near the end. Such a high proportion of the population make an identification that the test is inadequate for its intended purpose. There is no excerpt of "White Christmas" embedded behind the white noise. The suggestion that there might be causes listeners to imagine that it is there, whether they are prone to psychosis or not.
    unkle
    unkle
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 362
    Data d'iscrizione : 22.06.12

    costo vinili Empty Re: costo vinili

    Messaggio Da unkle Gio Feb 15 2024, 13:45

    costo vinili Simbol
    Mai guardare il vinile che gira...

      La data/ora di oggi è Lun Mag 20 2024, 08:55