Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Equalizzatore parametrico e/o grafico
Il Gazebo Audiofilo

Human Pleasure HI-END

    Equalizzatore parametrico e/o grafico

    Metheny
    Metheny
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 978
    Data d'iscrizione : 30.05.22

    Equalizzatore parametrico e/o grafico Empty Equalizzatore parametrico e/o grafico

    Messaggio Da Metheny Ven Mar 08 2024, 15:30

    Ciao a tutti

    Rivolgo la domanda anche ai "puristi" del suono. L'uso di equalizzatori, che siano essi parametrici oppure grafici, di questo secolo oppure vintage è un modo alternativo per correggere il suono, la timbrica di una registrazione o comunque per renderlo più vicino ai propri gusti ?

    E' una pratica da sconsigliare oppure può rendere se utilizzata in modo adeguato, l'ascolto più consono a proprie eseigenze di ascolto e quindi migliore (per se) ?

    Perchè mi donerebbero un KENWOOD GE 7030 fine anni 90, un EQ parametrico con display grafico con una miriade di funzioni, praticamente intonso.
    galway
    galway
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 257
    Data d'iscrizione : 13.11.12

    Equalizzatore parametrico e/o grafico Empty Re: Equalizzatore parametrico e/o grafico

    Messaggio Da galway Sab Mar 09 2024, 08:17

    Io posso rispondere solo per quanto riguarda due apparecchi. Ho dei picchi fastidiosi nelle basse frequenze, individuati mediante misurazione con rew e microfono.
    Prima prova - mcintosh mq104: efficace nel ridurre i picchi, ma la sua presenza sul segnale si faceva sentire (in negativo). Venduto
    Seconda prova - Rives Parc Audio 3: efficace nel ridurre i picchi (al massimo 3 frequenze per canale) e completamente trasparente alle mie orecchie (o poco ci manca). Tenuto

    Non ho percorso la via della correzione digitale perché devo agire anche sul giradischi e non amo l'idea di fare una doppia conversione AD-DA.
    Ho individuato i parametrici poiché danno la possibilità di scegliere bene frequenza di intervento e larghezza della campana.
    L'equalizzatore a mio avviso andrebbe usato sempre e solo in attenuazione.
    L'unico difetto, se così si può dire, che ho riscontrato è che in qualche modo percepisco che l'agire su una frequenza pur con curve medio-strette, porta a delle variazioni anche su altre frequenze vicine, non so spiegarmi anche perché mi mancano le basi teoriche, ma credo c'entri il discorso della fase e controfase e di altre cause di boost dei db di una frequenza incriminata, che evidentemente il peq non corregge.
    Tuttavia al mio orecchio la cura è stata migliore del "male".
    Il Rives lo sto ascoltando da 3 settimane ormai. Ci sta che io debba ancora attendere un pochino prima di sciogliere definitivamente la riserva. Semmai la grossa, enorme controindicazione sta nel fatto che una volta soddisfatti in pieno, ed abituati al nuovo suono, se per qualunque motivo decidi o sei costretto a toglierlo (sono apparecchi fuori produzione e non è che li trovi come le noccioline), il tuo impianto ritornato al suono pre-correzione ti risulterà ormai inascoltabile.

      La data/ora di oggi è Sab Apr 20 2024, 08:18