Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Musica liquida,..il controsenso.
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Musica liquida,..il controsenso.

    Share

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 9:27 am

    faccio una doverosa premessa:
    io non sono un convertito alla liquida!
    oggi mi metto su internet e visto che e' uscito un disco( si puo' ancora chiamare cosi' ?)nuovo lo vorrei acquistare...
    mmmhhh...download Hd 24/96 18 dollari ,download 24/192 25 dollari ,CD (vero cd con custodia copertina e spedizione) 10 dollari....
    cazzo che rivoluzione la liquida! affraid
    se poi penso che molti fruitori la ascoltano con apparecchiature spesso al limite dell'essere definite giocattolo, che suonano peggio di un comune CD player anche con files in alta risoluzione( anche se nessuno lo ha ancora capito esattamente come successe per il CD contro il vinile a suo tempo.. )il gioco e' fatto ! applausi

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  turo91 on Fri Feb 15, 2013 9:34 am

    L'alta definizione ha senso solo se hai un buon dac e un buon impianto, se no ti compri il Cd e te lo rippi.
    Infatti sta succedendo la stessa cosa di Cd Vs vinile, il formato nuovo suona meglio (secondo me) affraid

    I files alta risoluzione costano tanto perchè sanno che l'audiofilo medio tende a spendere tanto.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Giordy60 on Fri Feb 15, 2013 10:56 am

    Frederick wrote:
    oggi mi metto su internet e visto che e' uscito un disco( si puo' ancora chiamare cosi' ?)nuovo lo vorrei acquistare...
    mmmhhh...download Hd 24/96 18 dollari ,download 24/192 25 dollari ,CD (vero cd con custodia copertina e spedizione) 10 dollari....
    cazzo che rivoluzione la liquida! affraid

    puoi continuare ad ascoltare vinili e cd se non sei ancora "liquefatto" è inutile fare certi acquisti in dowload Laughing

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  piroGallo on Fri Feb 15, 2013 11:02 am

    Giordy60 wrote:

    puoi continuare ad ascoltare vinili e cd se non sei ancora "liquefatto" è inutile fare certi acquisti in dowload Laughing

    ma è molto più divertente alimentare polemiche... affraid


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  colombo riccardo on Fri Feb 15, 2013 11:06 am

    Frederick wrote:
    oggi mi metto su internet e visto che e' uscito un disco( si puo' ancora chiamare cosi' ?)nuovo lo vorrei acquistare...
    mmmhhh...download Hd 24/96 18 dollari ,download 24/192 25 dollari ,CD (vero cd con custodia copertina e spedizione) 10 dollari....
    cazzo che rivoluzione la liquida! affraid

    quale album è ?

    Ciao
    Riki

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pappa&lardo on Fri Feb 15, 2013 11:41 am

    Io scommetto quanto volete che nessuno qui dentro riesce a passare un test abx con foobar mp3 320 kbps contro flac o altri files in alta definizione. E scommetto che se prendiamo un cd player da 3 mila euro e un pc o un mac con lo stesso file mp3 a 320 kbps la differenza è difficilmente percepibile.

    La differenza tra giocattoli e oggetti di culto per duri e puri si traduce sempre nel fatto che più costa meglio è! ci sono anche delle cose che costano tanto e valgono effettivamente quello che costano (provate a sentire un DAC Digicode S-192 della Lector ad esempio).

    La liquida ha vari vantaggi tra cui quello di poter tenere tanta musica in pochissimo spazio ed eliminare l'usura del supporto ( basta un backup). Per me la musica liquida è anche immediata da usare

    E poi un'altra cosa, politicamente scorretta ma di cui sinceramente me ne frega poco pur facendo il musicista: se hai una connessione ad internet scarichi il mondo!. Io compro solo cd di band locali o di band emergenti di cui vado ai concerti. Il resto lo scarico tutto! Ditemi se non è un vantaggio questo!



    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  turo91 on Fri Feb 15, 2013 11:48 am

    pappa&lardo wrote:Io scommetto quanto volete che nessuno qui dentro riesce a passare un test abx con foobar mp3 320 kbps contro flac o altri files in alta definizione. E scommetto che se prendiamo un cd player da 3 mila euro e un pc o un mac con lo stesso file mp3 a 320 kbps la differenza è difficilmente percepibile.




    Io ho fatto 9/10 con delle Creative Aurvana Live e una XOnar DG tra un 320 e un flac.
    Ho riconosciuto anche in cieco lo stesso file in alta definizione e no su un impianto costoso.
    Certo erano ascolti super concentrati e non normali ascolti.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pappa&lardo on Fri Feb 15, 2013 11:58 am

    Se ci sei riuscito con la stessa registrazione allo stesso volume complimenti. Io ho passato solo 2 volte per caso un test Abx con foobar ma era 192 kbps contro flac. 320 contro flac mai passato: probabilmente sono già sordo.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 12:00 pm

    @ Pappa: sarebbe meglio evitare l'istigazione alla pirateria in chiaro - grazie

    ********

    ed io invece scommetto che nessuno fa mai dei confronti in modo appropriato

    Continuo a leggere di guerre di religione: Il SACD è meglio del CD, no è meglio l'XRCD, no è meglio il vinile, no è meglio l'originale etc etc

    Alzi la mano chi di voi ha 2 dischi (dico 2 non 1000) nei seguenti formati

    vinile originale/Vinile a 200gr o 180
    CD
    SACD
    XRCD
    files liquidi
    (e ho pietà non includendo i nastri)

    Se qualcuno alza la mano, mi dice i titoli, allora poi facciamo una discussione seria sui risultati. Perchè se non si fanno i confronti seri, allora di che si parla?

    Questo polpettone x dire che è meglio stare alla larga dalle generalizzazioni banali. Ogni disco fa storia a se
    Esiste la rete ed ognuno può leggere i commenti su quel dato disco e capire se è stato fatto un ottimo lavoro di restauro oppure una mera speculazione di upsampling con un programmino che ormai sia io sia Giordy sappiamo usare pure noi.

    Ne abbiamo parlato spesso, ma vedo che i partiti di un solo media (qualitativamente parlando) sono sempre numerosi.




    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  realmassy on Fri Feb 15, 2013 12:04 pm

    piroGallo wrote:

    ma è molto più divertente alimentare polemiche... affraid

    devil


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pappa&lardo on Fri Feb 15, 2013 12:09 pm

    Io invece farei proprio un discorso sulla pirateria perchè c'è parecchia gente che usa la musica su files anche per quel motivo!. Io penso che scaricare da internet sia una cosa assolutamente legittima e non vedo perchè devo dare soldi alle case discografiche invece che agli artisti!. La musica va sostenuta in altri modi; andando ai concerti e pagando il biglietto. Chi suona bene va avanti,chi non suona bene sta a casa! Oggi anche il primo scemo che passa va in studio, fa copia e incolla con i programmi di editing e voilà! super disco. Ma dal vivo o sai suonare o sai suonare; la musica muore perchè la gente non va più ai concerti delle band emergenti, non perchè scarica i cd di Vasco da Torrent o si guarda l'ultimo DVD degli Iron Maiden su youtube!

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  mc 73 on Fri Feb 15, 2013 1:28 pm

    pluto wrote:@ Pappa: sarebbe meglio evitare l'istigazione alla pirateria in chiaro - grazie

    ********

    ed io invece scommetto che nessuno fa mai dei confronti in modo appropriato

    Continuo a leggere di guerre di religione: Il SACD è meglio del CD, no è meglio l'XRCD, no è meglio il vinile, no è meglio l'originale etc etc

    Alzi la mano chi di voi ha 2 dischi (dico 2 non 1000) nei seguenti formati

    vinile originale/Vinile a 200gr o 180
    CD
    SACD
    XRCD
    files liquidi
    (e ho pietà non includendo i nastri)

    Se qualcuno alza la mano, mi dice i titoli, allora poi facciamo una discussione seria sui risultati. Perchè se non si fanno i confronti seri, allora di che si parla?

    Questo polpettone x dire che è meglio stare alla larga dalle generalizzazioni banali. Ogni disco fa storia a se
    Esiste la rete ed ognuno può leggere i commenti su quel dato disco e capire se è stato fatto un ottimo lavoro di restauro oppure una mera speculazione di upsampling con un programmino che ormai sia io sia Giordy sappiamo usare pure noi.

    Ne abbiamo parlato spesso, ma vedo che i partiti di un solo media (qualitativamente parlando) sono sempre numerosi.


    sono d'accordo su quello che dici,ma se provi un formato audio ( qualcosa compri,una decina te ne prestano )e non ti soddisfa che fai? vai ad ordinarli ( a dimenticavo a 35/50euro a disco).questo non è successo con il sacd subito piaciuto sunny

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 2:43 pm

    pluto wrote:@ Pappa: sarebbe meglio evitare l'istigazione alla pirateria in chiaro - grazie

    ********

    ed io invece scommetto che nessuno fa mai dei confronti in modo appropriato

    Continuo a leggere di guerre di religione: Il SACD è meglio del CD, no è meglio l'XRCD, no è meglio il vinile, no è meglio l'originale etc etc

    Alzi la mano chi di voi ha 2 dischi (dico 2 non 1000) nei seguenti formati

    vinile originale/Vinile a 200gr o 180
    CD
    SACD
    XRCD
    files liquidi
    (e ho pietà non includendo i nastri)

    Se qualcuno alza la mano, mi dice i titoli, allora poi facciamo una discussione seria sui risultati. Perchè se non si fanno i confronti seri, allora di che si parla?

    Questo polpettone x dire che è meglio stare alla larga dalle generalizzazioni banali. Ogni disco fa storia a se
    Esiste la rete ed ognuno può leggere i commenti su quel dato disco e capire se è stato fatto un ottimo lavoro di restauro oppure una mera speculazione di upsampling con un programmino che ormai sia io sia Giordy sappiamo usare pure noi.

    Ne abbiamo parlato spesso, ma vedo che i partiti di un solo media (qualitativamente parlando) sono sempre numerosi.




    Con molta umiltà alzo mezza mano Rolling Eyes

    mi spiego meglio.....

    ho la versione remastered di legend di Bob Marley in cd e in file 24/96 comprato su hd tracks, ho rippato il cd con sonic stage (quindi programma normalissimo nulla di che...) in wav senza compressione e ascoltato entrambi i file in cuffia (fidelio x1) con lo stesso lettore sony pcm m1 che legge anche i file wav in 24/96... differenza: nessuna....., ho diversi sacd ibridi alcuni ad esempio di Diana Krall e leggendoli con il sony sacd xa 5400 es la superiorità della versione sacd rispetto a quella cd è netta a parità di catena... devo anche dire, come riportato in altro 3d che ho assistito ed udito personalmente una prova (non blinded purtroppo ) fatta all'auditorium da uno dei maggiori importatori italiani di hi end tra uno stesso file (preso direttamente dal master originale) in 16/44 e il cd corrispondente il primo letto da un mac air da circa 1000 euro e un dac da 300 euro il secondo da un cd classè da 7000 euro resto della catena identico tra pre finali (classé) e casse b&w diamond (insomma impiantino da diverse decine di migliaia di euro......) differenze pochissime anzi la maggior parte preferiva il file letto dal mac...


    penso anche io come pluto che l'unico modo è prendere due o più formati diversi di una stessa registrazione e provare (con blinded test) sulla stessa catena per quanto possibile... ma temo che sul 90 % degli impianti i risultati non giocherebbero a favore del maggior costo dei file in hi res.... ho visto che anche i file in dsd rispetto ad un sacd costano quasi il doppio .... sarei davvero curioso di sentire quanto meglio si sentono rispetto al supporto fisico tanto da poter giustificare un costo così maggiorato... purtroppo i costi attuali dei dac dsd mi escludono da tale prova ma se qualcuno l'ha fatta sarei davvero curioso di conoscere le sue impressioni... ovviamente sempre blind test.... Laughing

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 2:54 pm

    Lo dico e lo ripeto

    ho fatto liquidare diversi miei SACD al Tenente de' noiatri, mica il chief Engineer della Sony records. (lui avrebbe fatto peggio di Ricki sicuramente Laughing Laughing )
    All'ascolto non riesco a percepire differenze tra i suoi files liquidi ed i miei SACD letti dal trittico DCS.

    X me resta un gran complimento x il Tenente applausi

    Non è mia intenzione voler convincere nessuno sulla superiorità di un media rispetto ad un altro. Ognuno ascolti un po' come gli pare ma prima di dire i SACD sono sempre meglio degli XRCD, oppure i Cd da 10 dollari suonano meglio del file liquido in HD ironizzando sulla liquida, be facciamole 2 prove. Facciamo 2 confronti livellando le uscite, dichiariamo esattamente che disco stiamo ascoltando. Avrete delle sorprese e qualche certezza incrollabile cadrà (come è capitato anche al sottoscritto).

    Qua di verità assolute c'è solo la morte e le tasse che ci fanno pagare.... poi x il resto...

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 3:04 pm

    Attenzione non sto dicendo che un media sia superiore ad un altro ho solo portato la mia piccolissima esperienza però anche tu mi stai dicendo che non trovi differenza tra il supporto e il file rippato da quel supporto... da qui mi chiedo se vale la pena pagare il doppio un file liquido quando uno può prendersi il supporto e ripparlo da se....

    detto questo aggiungo una ulteriore esperienza personale riguardo ai file compressi visto che si è parlato di mp3 320 kbs, il mio impianto è costituito da un amplificatore AA verdi 100 SE, casse Mission M52, e come sorgenti utilizzo per cd e SACD il Sony XA5400 ES oppure un lettore minidisc sempre Sony MDS JA3ES (preso usato per poche centinaia di euro un paio di anni fa)... ora premetto che questo lettore mini disc ai suoi tempi (1996 se non vado errato) era una macchina che costava circa due milioni e mezzo di lire comunque sia è decisamente datata e legge solo file atrac3 292 kbs stereo (che molti sostengono essere anche migliori dell'atrac3plus a 352kbs...) beh vi dico con estrema tranquillita che se non fosse stato per la possibilità di ascolto dei sacd il 5400 lo avrei subito rivenduto perchè non c'è nessunissima differenza tra un cd letto dal 5400 e il minidisc registrato con cavo coassiale dallo stesso cd e compresso in atrac a 292 kbs.... precedentemente al 5400 avevo un rotel rcd 06 se... beh la superiorità della qualità audio del lettore minidisc pur utilizzando un formato compresso era imbarazzante...

    parlo ovviamente di blind test fatti senza sapere quale delle due macchine stesse suonando... infatti all'inizio il mio cervelletto cercava di convincermi a tutti i costi che il 5400 con i cd suonasse leggermente meglio... ma poi una volta fatto il test blinde....

    per il rotel la differenza a favore del minidisc era così evidente che il blind test nemmeno l'ho fatto..... preso e rivenduto Rolling Eyes

    quindi secondo me non è solo un discorso di formati o supporti ma anche di macchine... e rimango convinto che molte delle cose costruite tra gli anni 80 e 90 rimangono a livelli che oggi sono superati solo da macchine decisamente molto costose....

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 3:41 pm

    Questi sono 2 discorsi diversi. SUl secondo non metto becco xchè non conosco nessuna delle tue macchine.

    a) tra CD e file rippato non si deve sentire differenza

    b) sono andato oltre e ho parlato di ripps da SACD che sono molto più difficili e solo i più bravi sanno fare

    c) cosa completamente diversa è il discorso del file in HD nativo x così dire.
    Ne abbiamo parlato spesso. Alcune volte HD tracks x es ha giocato sporco ed è stata giustamente colta in flagrante dalla comunità WEB . Cioè i files in HD non meritavano 27 dollari richiesti x il 24/192 (x non fare nomi Waltz for Debbie di Bill Evans o Colossus di Sonny Rollins o un paio di dischi di Clapton)
    ALtre volte il lavoro di restauro sul master è stato notevole (vedi i dischi della Everest)

    Ma prendendo anche il catalogo Linn, ci sono cose egregie che valgono i soldi richiesti da un punto di vista qualitativo

    d) ultimamente abbiamo fatto qualche prova di upsampler usando programmi come Saracon o più recentemente Izotope. CD rippato da me e Upsamplato a 24/176.
    Programmi Pro ma alla portata di molti. Ed in diversi casi il risultato dell'upsampling (fatto in casa) era superiore al CD rippato di partenza. Altre volte simile e quindi non necessario.

    Vi invito a fare qualche prova, poi farete sapere le Vs opinioni

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Fausto on Fri Feb 15, 2013 4:49 pm

    Nella vita si possono anche cambiare opinioni.
    L'importante è farlo consapevolmente e dopo aver, nel limite del possibile, sperimentato in proprio.
    Fino a circa sei mesi fa non avevo una buona considerazione della liquida pur avendo iniziato ad usufruirne da subito e col nascere della mia passione per l'hi-fi.
    Credo che alcuni di voi ricorderanno i miei interventi a favore di ascolti più tradizionali.
    Oggi la utilizzo, mi piace usare questo termine, molto più serenamente e soprattutto senza paragonarla ogni volta con altri supporti.
    Il merito è sicuramente nell'impegno profuso perché, come già citato in altro 3D, pensare alla liquida "pronta all'uso" non è possibile.
    Parimenti non è neppure possibile poter pensare di portare all'esasperazione tecnico professionale una passione. ( .... salvo alcuni casi .... )
    Quindi, mio parere personale, il giusto sta nel mezzo.
    Un portatile (io preferisco MAC ed anche in questo caso ho cambiato opinione), un SW per rippare, uno per riprodurre (entrambi da usarsi "flat" onde evitare danni) ed infine un DAC di livello pari al resto della catena.
    Poi, visto che comunque tutti abbiamo anche altri apparecchi, si ascolta gli oggetti a seconda della voglia.
    Sicuramente noteremo delle differenze, a volte evidenti ed a volte meno, ma scegliere generalizzando secondo me è un errore.
    In alcuni casi gli strumenti che adoperiamo per ascoltare i nostri titoli preferiti sono addirittura all'antitesi (giradischi - notebook) quale senso può avere quindi un paragone? (non è polemica è proprio una domanda)
    E' evidente che l'argomentare in questo dibattito occupa ed occuperà ancora molto spazio su questo forum come in ogni altro sito e questo è sicuramente sintomo di tempi ed opinioni che cambiano così come è cambiata la mia.
    Grazie.
    sunny sunny sunny



    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6692
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  mc 73 on Fri Feb 15, 2013 5:00 pm

    probabilmente il mio lettore ( esoterc dv 60 )si esalta in prestazioni con il sacd,mentre con i xrcd nò,questo da quanto ho potuto ascoltare con le mie orecchie. che la maniera più sana per un confronto è quella di ascoltare i differenti formati ( stesso disco ) con la stessa catena audio,cosa che farò al più presto. sunny

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 5:04 pm

    Just my two cents...

    io non sono per ora convinto che la liquida abbia un qualche valore aggiunto sul piano qualitativo ma sicuramente il mio impianto non è ai livelli di quello di Pluto ad esempio o di altri utenti dove forse la cosa è maggiormente percepibile.... anche se mi è parso di capire che alla fine a parità di risoluzione il supporto non faccia molta differenza anche a quei livelli....

    credo invece che sia indubbiamente un modo più "comodo" di accedere alla propria libreria musicale anche se poi a livello di settaggi software etc c'è comunque un mondo vastissimo ed in piena evoluzione.... però con un ascolto flat come dice Fausto e macchine adeguate al proprio impianto sicuramente il fattore comodità è evidente.... anche se a mio modesto avviso si perde un pò la capacità di perdersi in un bel disco senza andare dietro a schermi schermetti etc... insomma temo che anche in questo campo l'entrata in scena del computer ci porti ad un multitasking che ci allontana dalla possibilità di immergerci realmente e profondamente in quello che stiamo facendo e nello specifico ascoltare..... ma magari è solo un mio timore infondato... chi lo sa...

    quello che invece non trovo normale è che un "disco" liquido che sia mp3, qualità cd o alta risoluzione costi normalmente di più di un supporto fisico con la stessa registrazione... trovo assurdo pagare 10 euro scusate 9,99 Rolling Eyes un lp su itunes a 256 kb, ma anche delirante spendere di piu per file 16/44 o hd piuttosto che per lo stesso album su cd o sacd.... ovviamente sempre parlando di qualità di registrazioni allo stesso livello.... mi pare chiaro sunny

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    Ospite
    Guest

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Ospite on Fri Feb 15, 2013 5:11 pm

    Frederick wrote:
    mmmhhh...download Hd 24/96 18 dollari ,download 24/192 25 dollari ,CD (vero cd con custodia copertina e spedizione) 10 dollari....
    cazzo che rivoluzione la liquida! affraid


    Spotify, gratis… Laughing

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 5:16 pm

    osservatore wrote:


    Spotify, gratis… Laughing

    In streaming e con pubblicità altrimenti si paga al mese un abbonamento.... insomma sei in "affitto" ... no grazie Rolling Eyes

    nonostante Monti e l'imu sono ancora convinto che la proprietà sia un buon tipo di investimento rifugio affraid non vorrei trovarmi come die hard bruce willis a fare causa alla apple o chi per lei perchè scopro che la mia libreria musicale non è mia in realtà affraid affraid affraid affraid

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 5:25 pm

    nikko wrote:

    quello che invece non trovo normale è che un "disco" liquido che sia mp3, qualità cd o alta risoluzione costi normalmente di più di un supporto fisico con la stessa registrazione... trovo assurdo pagare 10 euro scusate 9,99 Rolling Eyes un lp su itunes a 256 kb, ma anche delirante spendere di piu per file 16/44 o hd piuttosto che per lo stesso album su cd o sacd.... ovviamente sempre parlando di qualità di registrazioni allo stesso livello.... mi pare chiaro sunny

    N.

    Partendo dal presupposto che sui prezzi della musica potremmo scrivere libri e libri, ti voglio instillare qualche dubbio se ci riesco.

    Concordo sui prezzi di I-Tunes

    Paghereste di più x un disco di qualità migliore a parità di media?
    Es CD XRCD che costa assai più del Cd di partenza
    o SACD rispetto al Cd (anche se ora x il SACd è cambiato tutto)
    O Vinile da 200gr o da 45 gg rispetto al vinile originale di partenza?

    Il mercato ha risposto di si e cioè che esiste una domanda in questo senso x cui i vari produttori hanno alzato i prezzi.

    Per la liquida si fa lo stesso: un file 24/96 o 24/176 o 24/192 costa di più rispetto al 16/44

    Non entro ovviamente nel merito del "quantum" e soprattutto se merita o no qualitativamente (se non è superiore il file è una truffa o quasi logicamente, diciamo una beffa x l'utente)

    Ma l'idea è quella, ti do un prodotto migliore, occupa 4 volte lo spazio di un file normale, ho lavorato parecchio x migliorare il master etc, xchè te le devo vendere a pari prezzo?
    E bisogna tenere presente che il file in HD deve suonare meglio del CD di partenza, altrimenti che HD sarebbe? Quindi costa di più... Lapalisse

    Tutto da dimostrare, ovvio, ma l'idea non è sbagliata. Quindi se si paga x un vinile o x un XRCD, xchè non x un file liquido?

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 5:28 pm

    colombo riccardo wrote:

    quale album è ?

    Ciao
    Riki
    l'ultimo di otis taylor.

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 5:32 pm

    piroGallo wrote:

    ma è molto più divertente alimentare polemiche... affraid
    ma questa proprio.....ma che polemica??
    e' una mia considerazione di fronte a un fatto .se uno vuole parlare lo fa senno' no...

    Ospite
    Guest

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Ospite on Fri Feb 15, 2013 5:38 pm

    nikko wrote:

    In streaming e con pubblicità altrimenti si paga al mese un abbonamento.... insomma sei in "affitto" ... no grazie Rolling Eyes

    nonostante Monti e l'imu sono ancora convinto che la proprietà sia un buon tipo di investimento rifugio affraid non vorrei trovarmi come die hard bruce willis a fare causa alla apple o chi per lei perchè scopro che la mia libreria musicale non è mia in realtà affraid affraid affraid affraid

    N.

    Guarda , io ho da mesi un abbonamento da 10€/mese e con il costo di un CD economico ascolto tutto quello che voglio a 320Kbps e non fa schifo…se vuoi di più con 30€/mese ti fai un abbonamento a Qobuz in qualità CD.
    Comunque l'abbonamento gratis per provare lo consiglio a tutti, la pubblicità è discreta e non fastidiosa. Se poi le tue sono resistenze legate al possesso del dischetto…ti posso vendere i miei 1500 CD che tengo in cantina affraid

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 4:53 am