Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il mare della musica liquida - Page 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il mare della musica liquida

    Share

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Fausto on Tue May 21, 2013 11:58 am

    Tino84 wrote:

    per rispondere a questa mezza verità, bisognerebbe capire a chi stai riferendo l'intero thread. sono tue considerazioni personali? ascolto audio per neofiti? produzione audio?


    La risposta dovrebbe essere nel post # 1.
    Anche perchè se sono considerazioni personali e quindi basate sul proprio sperimentare sarebbe interessante saperlo.
    sunny sunny sunny

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Fausto on Wed May 22, 2013 8:50 pm

    .... Riccardo non vuol far sapere ....
    sunny sunny sunny

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  colombo riccardo on Mon Aug 26, 2013 3:06 pm

    l'altro giorno di mattina presto ho cominciato a pensare al NAS

    pensa e ripensa sono arrivato alla sera a questa conclusione

    il NAS usato esclusivamente per uso audio e con l'accesso ad esso da un unico computer non serve assolutamente a niente e neanche come back up e sono soltanto soldi buttati via.  

    ciao
    Riki

    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 992
    Data d'iscrizione : 2012-11-18
    Località : Firenze

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  albertosi on Mon Aug 26, 2013 4:21 pm

    Bhè, usato con un unico pc lo vedo poco net...


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  bwv544 on Mon Aug 26, 2013 11:13 pm

    colombo riccardo wrote:l'altro giorno di mattina presto ho cominciato a pensare al NAS

    pensa e ripensa sono arrivato alla sera a questa conclusione

    il NAS usato esclusivamente per uso audio e con l'accesso ad esso da un unico computer non serve assolutamente a niente e neanche come back up e sono soltanto soldi buttati via.  

    ciao
    Riki
    è da oggi pomeriggio che penso alla tua conclusione ..........    

    ............. e potrebbe anche essere che, usando il portatile per la liquida :

    - potrebbe servire ad avere una capacità più grande del disco interno (netbook/notebook)
    - potrebbe servire per farlo senza utilizzare un disco usb che consuma una cifra (pc a batteria)
    - potrebbe servire a non stressare l'interfaccia usb (che già deve pensare a una m2tech)
    - potrebbe servire per non sentire il rumore del disco che gira (con ethernet lo butti a 100 mt max)
    - potrebbe servire per non prendere virus (s.o. linux based)
    - potrebbe servire per spengerlo/staccarlo velocemente quando arriva la siae affraid affraid affraid 

    etc etc

    cordialmente. bwv544.

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Karletto on Mon Sep 09, 2013 10:40 pm

    colombo riccardo wrote:l'altro giorno di mattina presto ho cominciato a pensare al NAS

    pensa e ripensa sono arrivato alla sera a questa conclusione

    il NAS usato esclusivamente per uso audio e con l'accesso ad esso da un unico computer non serve assolutamente a niente e neanche come back up e sono soltanto soldi buttati via.  

    ciao
    Riki
    bwv544 wrote:è da oggi pomeriggio che penso alla tua conclusione ..........    

    ............. e potrebbe anche essere che, usando il portatile per la liquida :

    - potrebbe servire ad avere una capacità più grande del disco interno (netbook/notebook)
    - potrebbe servire per farlo senza utilizzare un disco usb che consuma una cifra (pc a batteria)
    - potrebbe servire a non stressare l'interfaccia usb (che già deve pensare a una m2tech)
    - potrebbe servire per non sentire il rumore del disco che gira (con ethernet lo butti a 100 mt max)
    - potrebbe servire per non prendere virus (s.o. linux based)
    - potrebbe servire per spengerlo/staccarlo velocemente quando arriva la siae affraid affraid affraid 

    etc etc

    cordialmente. bwv544.
    Scusate l'irruzione, ma avendo da poco "installata" la sorgente liquida, ed essendo DAVVERO contento del risultato ottenuto, avrei alcuni spunti per voi.

    La libreria musicale la si tiene sul PC // laptop dedicato.
    Il NAS non serve.
    Ovvero a che serve tenere acceso un computer e i relativi "accrocchi" di rete anche quando i dati non vengono letti?
    Un po' come il lettore CD.
    Se ascolto un CD, il lettore e' acceso , e dentro c'e' il CD
    Se non ascolto, il lettore CD e' spento, e il CD sta nella custodia.

    Il PC // laptop dedicato e' stand alone, ovvero non e' normalmente collegato ad una rete, ne' ad interdet
    Cosa ci si perde? Aggiornamenti del sistema operativo, virus... nzomma tutta roba che disturba
    Lo si aggiorna // backuppa da disco esterno con cavo USB, o collegando in rete altro PC // laptop  

    Il vero "enabler" per la musica comandata dal divano e' il TABLET !
    Ecco a cosa servono questi aggeggi apparentemente inutili: a fare da telecomandi tutto schermo! (cercate su youtube foobar controller)

    Linux e' per gli eroi
    Dire in giro di avere Linux, fa indubbiamente figo !

    MAC e' per i ricchi
    Ma dispone delle uscite ottiche, che hanno i loro bei vantaggi rispetto all'USB

    Ma se con l'autostima siete gia' a posto, e il budget e' modesto --> XP "trimmato" (caro Tenente, "alleggerire" il sistema operativo serve, eccome se serve), Kernel Streaming, e via verso nuove avventure!

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3603
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  gciraso on Mon Sep 09, 2013 10:56 pm

    Karletto wrote:Scusate l'irruzione, ma avendo da poco "installata" la sorgente liquida, ed essendo DAVVERO contento del risultato ottenuto, avrei alcuni spunti per voi.

    La libreria musicale la si tiene sul PC // laptop dedicato.
    Il NAS non serve.
    Ovvero a che serve tenere acceso un computer e i relativi "accrocchi" di rete anche quando i dati non vengono letti?
    Un po' come il lettore CD.
    Se ascolto un CD, il lettore e' acceso , e dentro c'e' il CD
    Se non ascolto, il lettore CD e' spento, e il CD sta nella custodia.

    Il PC // laptop dedicato e' stand alone, ovvero non e' normalmente collegato ad una rete, ne' ad interdet
    Cosa ci si perde? Aggiornamenti del sistema operativo, virus... nzomma tutta roba che disturba
    Lo si aggiorna // backuppa da disco esterno con cavo USB, o collegando in rete altro PC // laptop  

    Il vero "enabler" per la musica comandata dal divano e' il TABLET !
    Ecco a cosa servono questi aggeggi apparentemente inutili: a fare da telecomandi tutto schermo! (cercate su youtube foobar controller)

    Linux e' per gli eroi
    Dire in giro di avere Linux, fa indubbiamente figo !

    MAC e' per i ricchi
    Ma dispone delle uscite ottiche, che hanno i loro bei vantaggi rispetto all'USB

    Ma se con l'autostima siete gia' a posto, e il budget e' modesto --> XP "trimmato" (caro Tenente, "alleggerire" il sistema operativo serve, eccome se serve), Kernel Streaming, e via verso nuove avventure!
    L'autostima mia non ha problemi, grazie, e le affermazioni perentorie faccio fatica a digerirle.
    Se vuoi la musica in tutta la casa un NAS potrebbe essere utile, ne convieni?
    Nessun pc acceso, solo il NAS, che sta attaccato al router e va in standby se non si usa, alle chiamate si riattiva.
    Ad esempio, la libreria musicale su un laptop a me non ci starebbe proprio, a meno di non avere un laptop da 5 TB di disco, cosa allo stato non facile. Gli HD esterni lasciano il tempo che trovano, a meno di non averne un cospicuo numero e tenerli sincronizzati. Il che non ti esime comunque da backup, in ogni caso. Se poi lo usi anche per storage diverso dalla musica, comincia ad essere veramente utile.
    L'uscita ottica del Mac non è assolutamente comparabile con la USB collegata ad un ingresso USB asincrono del DAC, almeno al mio orecchio.
    Sui tablet sono d'accordo, ma anche senza foobar  E non è vero che non servono, io lo uso regolarmente per lavoro. Lo schermo Tv è anche più grande e quando si è vecchietti ci si vede pure meglio  

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Karletto on Mon Sep 09, 2013 11:44 pm

    Ho solo 2 impianti per casa, ed entrambi hanno la loro libreria standalone (una e' il backup dell'altra)

    Nell'impianto HT, la soluzione e' stata banale quanto "geniale": un HD esterno attaccato via USB all'ampli multicanale, e Onkyo Remote installato sul tablet.  Niente accrocchi dedicati, ne' cocktail vari.

    Nell'impianto 2 canali, essendo l'amplificatore "solo" un amplificatore, ho dovuto dedicargli un PC a far da sorgente, in pratica quello di cui scrivevo sopra.

    L'esperienza fino a qui mi dice che ogni CD "flaccato" sono circa 500 Mb, purtroppo al momento non posseggo abbastanza CD per andare oltre il Tb di dati, quindi la soluzione stand alone e' quella che fino ad ora preferisco.

    Il NAS sara' anche utile, ma nel mio setup ho preferito farne a meno, visto che non mi servono 5 Tb di dati.
    Accendo il PC (o l'HDD esterno) quando ascolto, lo spengo quando ho finito di ascoltare

    Tablet: giuro che fino all'applicazione "telecomando" mi ero sempre chiesto a cosa servissero (apparte per la rassegna stampa mentre si e' alla toilette, ma io faccio parte di quella scuola che alla toilette ci va con il laptop; i subnotebook li abbiamo inventati noi !)

    P.S.
    L'ironia (dal greco antico εἰρωνεία; eironeía, ovvero: ipocrisia, falsità o finta ignoranza) ha come base e scopo il comico, il riso e finire nel sarcasmo, ma ha assunto anche significati più profondi.
    In senso freudiano l'ironia consiste nell'esprimere idee che violano la censura dei tabù. In alcuni casi consiste nel far intendere una cosa mediante una frase di senso esattamente opposto. Ne sono alcuni semplici esempi:
    "Che bell'auto!" di fronte ad un catorcio
    "Hai avuto proprio un'idea geniale!" nel caso in cui una decisione abbia avuto effetti disastrosi.
    In effetti Freud ha dato al suo concetto di ironia uno spessore ben maggiore che l'avvicina a quella filosofica.
    Numerosissimi sono gli utilizzi a cui questa figura retorica e le sue derivazioni si prestano nel mondo della comicità e ancor più specificatamente nella satira.
    Il termine generalmente viene associato inoltre al sarcasmo, presentando nella mentalità volgare significati affini se non proprio sinonimi. In realtà i due termini si differenziano molto tra loro.[4]
    cit. wikipedia

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  pluto on Tue Sep 10, 2013 8:54 am

    Karletto

    Citare Freud e spiegarlo all'unico strizzacervelli del forum è un'impresa degna di nota, specie citando wikipedia
    Ci sta che ne sappia più di te - farei attenzione

    E soprattutto farei attenzione al fatto che l'ironia deve essere percepita dal lettore e non spiegata dallo scrivente

    Il senso dell'intervento di Gcraso è che quello che va bene x te, non necessariamente va bene pure x altri e quindi un pò di flessibilità nelle affermazioni troppo perentorie magari non guasta.

    Per esempio io ho ca 8 TB di dati e gradirei consigli su come archiviare, visto che farei esplodere l'Hd del mio computer

    Visto che non sono uno strizzacervelli e mi limito a leggere banalmente o attentamente, potrei dirti che forse hai anche una visione molto distorta dei Tablets. Se tu viaggiassi, forse capiresti cosa vuol dire avere un oggettino piccolo e leggero, sempre connesso con cui puoi fare decine di cose che fa anche il mio laptop. Solo che con il pad le faccio prima che il lap top si sia acceso e risparmio peso e ci carico pure una decina di libri senza dovermi portare dietro peso inutile. E la batteria dura infinitamente di più, e lo schermo è nettamente superiore etc etc
    E' vero che molte cose le potrebbe fare anche un melafonino o uno smartphone, ma uno schermo un pò più grande non è male x i vecchietti come me.

    Ognuno ha una visione del mondo e delle cose differente ed in questa diversa visione sta il progresso del genere umano. Esserne consapevoli fa fare un discreto balzo in avanti

    Pensare di essere gli unici detentori della saggezza è sempre un errore.

    Ps farebbe bene andare in toilette senza electronics devices - la tua funzione clorofilliana te ne sarebbe grata  

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Karletto on Tue Sep 10, 2013 12:51 pm

    Forse mi e' parso male, ma leggendo questo topic mi e' parso semi-serio, soprattutto in alcuni post, e quindi ho pensato bene di "allinearmi"
    Se ho capito male, chiedo umilmente venia.


    *modalita' seriosa on*

    8 Tb di dati equivalgono a circa 16mila CD "flaccati".
    Tipo che se ne ascolto uno al giorno, finisco dopo 43 anni

    Facciamo finta di averli pure upsamplati, e allora parliamo di 4mila CD
    Bastano quasi 10 anni per ascoltarli tutti, al ritmo di uno al giorno.

    Una collezione di 500 CD la ritengo gia' una grande collezione
    1 tera e' quindi piu' che sufficiente, e un disco da 1 Tb lo si installa tranquillamente in qualsiasi PC // laptop

    Quindi il NAS potrebbe rivelarsi per alcuni (per me ad esempio), una spesa inutile.


    Capitolo tablet
    Viaggio un po', non tantissimo, ma soprattutto per lavoro, ed e' per questo che qualche anno fa mi misi alla ricerca si un subnotebook "adatto".
    Dell Latitude e4200 da 12 pollici, con batteria maggiorata e SDD.
    Piu' veloce ad accendersi di un tablet (ad accendersi, non ad uscire dallo standby), grazie allo SDD puoi spostarlo senza problemi.
    Accesso da ovunque all'ERP aziendale (prova tu ad usare SAP con un tablet.... o anche a "navigare" in una lenzuolata excel), HD interno capace, e possibilita' di attaccare il lettore CD // DVD esterno, oltre ad avere ingressi usb, aka "ci attacchi quello che vuoi"
    Quando sono in ufficio lo attacco alla sua docking e posso lavorare su piu' schermi.
    Quindi per me subnotebook >>> tablet.

    Il bello del tablet, e' appunto di far da telecomando, e fargli fare da radio via internet (soprattutto se sei all'estero)
    Altre applicazioni in cui sia superiore ad un subnotebook, non mi sono ancora pervenute

    *modalita' seriosa off*

    La mia funziona clorofilliana ???? spiega spiega....

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Il mare della musica liquida

    Post  Giordy60 on Tue Sep 10, 2013 1:57 pm

    Karletto wrote:Scusate l'irruzione, ma avendo da poco "installata" la sorgente liquida, ed essendo DAVVERO contento del risultato ottenuto, avrei alcuni spunti per voi.

    La libreria musicale la si tiene sul PC // laptop dedicato.....

    Il PC // laptop dedicato e' stand alone......

    Linux e' per gli eroi......

    MAC e' per i ricchi.....

    grazie per le tue attente considerazioni, e preziosi suggerimenti  

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 4:57 am