Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La mia esperienza con il Phatos
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La mia esperienza con il Phatos

    Share

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Sep 28, 2013 2:20 pm

    Questa mattina, grazie alla disponibilità del negozio avnews di Forlì ed al suo titolare ho avuto la possibilità di ascoltare l’ampli cuffia Phatos. Ampli valvolare dotato di alimentazione esterna, l’impianto era formato da sorgente Aloia, cavi di segnale thender e alimentazione Croneborg . Ampli costruito abbastanza bene, anche se leggerino di peso, bello nell’estetica ma me lo aspettavo più grande di dimensioni, per rendere l’idea più o meno la grandezza del Burson Soloist , dotato di diversi ingressi ed uscite in bilanciato e sbilanciato, fornito di manolpola regolabile del gain situata nella parte posteriore dell’ampli. Non sono un tecnico per cui scavalco il tipo di costruzione e modello di valvole in uso.
    Da premettere che l’ampli è nuovo per cui sicuramente necessita di rodaggio ed assestamento. Provato con cuffie Audeze lc2 e Sennheiser 800 e Shure 940.
    Da subito si sente la classe del prodotto, ampli molto dinamico e veloce per essere un valvolare, dotato di un’ottima scena il larghezza e tanto respiro tra gli strumenti. Direi che per essere un ampli valvolare è abbastanza neutro come suono, veramente un ottimo prodotto, a trovare il classico pelo lo avrei preferito sensibilmente più caldo e con un po' di potenza in più che quella può tornare utile con cuffie un po' ostiche.
    Faccio presente che da un mio punto di ascolto con questo ampli e con il genere che ascolto (rock) preferisco l’audeze alle 800, le Lc2 hanno un suono più materico, scena sensibilmente più stretta delle 800 ma con un basso più presente, più reale e con medie frequenze più calde e più godibili e vere.
    Confrontato con il v 200, e con il Burson Solist , il Phatos rimane un gradino in su, penso che il Phatos sia superiore , veramente un bel prodotto, però si va anche su di un’altra categoria di prezzo, se ho capito bene il titolare effettua un buon prezzo da quello di listino.
    Certo, ascoltandolo in bilanciato, con altri cavi, con altre elettronica si va in altre direzioni e forse anche migliori della mia ma tutto stà nel nell’orecchio che avete a monte….

    sunny sunny sunny 


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  realmassy on Sat Sep 28, 2013 2:33 pm

    la sorgente è la tua?


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Sep 28, 2013 2:36 pm

    No, è quella presente in negozio, era collegato in sbilanciato...
    Io ho un Norma revo cd....


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  realmassy on Sat Sep 28, 2013 2:55 pm

    Magari tieni conto anche delle possibili differenze fra le sorgenti. Possibile che con la tua ci possa essere anche più sinergia. Purtroppo è sempre difficile capire dove iniziano i meriti dell'ampli e finiscono quelli della sorgente.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Sep 28, 2013 3:20 pm

    Massimiliano, da premettere che anche se è un  ottimo prodotto non sono interessato al Phatos, ma volevo mettere a disposizione la mia esperienza per chi non ha avuto ancora la possibilità di ascoltarlo.
     
    sunny sunny sunny


    Last edited by mr.bean on Sat Sep 28, 2013 3:44 pm; edited 2 times in total


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sat Sep 28, 2013 3:42 pm

    L'ampli non è un valvolare, è un ibrido, pre a valvole, finale a fet.
    Il fatto che pesa poco è abbastanza normale, l'aurium ha l'alimentazione esterna, con tutti i vantaggi/svantaggi che comporta.
    Dalle tue parole deduco che seppur apprezzandone il suono, non ti abbia entusiasmato, o sbaglio?


    _________________
    Enjoy your head!  

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Sep 28, 2013 3:49 pm

    Ecco, ti ringrazio Sal per la precisazione che hai fatto, cioè che è un ibrido.
    Sicuramente un ottimo prodotto, come dicevo meglio del Burson e del V200, anche se si spende qualcosina in più per il Phatos.
    Ma sicuramente le Audeze prefeiscono il Bilanciato come mi hanno detto diversi sul forum per cui voglio andare oltre.....
    Certo se non dovessi prendere un bilanciato andrei sicuramente di Phatos, lo ripeto un ottimo prodotto....
    applausi applausi applausi 


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  m@iko on Sat Sep 28, 2013 4:08 pm

    biscottino wrote:L'ampli non è un valvolare, è un ibrido, pre a valvole, finale a fet.
    Il fatto che pesa poco è abbastanza normale, l'aurium ha l'alimentazione esterna, con tutti i vantaggi/svantaggi che comporta.
    Dalle tue parole deduco che seppur apprezzandone il suono, non ti abbia entusiasmato, o sbaglio?
    Intanto grazie a mr.bean per le sue considerazioni fatte sul campo sunny 
    Vorrei chiedere a Sal (biscottino) quali sono i vantaggi/svantaggi di una alimentazione esterna  

    Merita  qualche foto questo interessante ampli..



    Purtroppo non riesco a troivare foto per scoprire il tipo di alimentazione

    Eccola..eccola..mha però può avere di meglio o basta  



    gentilmente concessa da......http://www.head-fi.org/t/657067/pathos-aurium-anyone/15


    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sat Sep 28, 2013 4:55 pm

    Ciao Maiko, da non tecnico ti direi:


    Vantaggi: costa poco, elimina una serie di problematiche inerenti a ronzii et similia perchè ti da già una linea stabile e filtrata.


    Svantaggi: le prestazioni dell'ampli sono strettamente legate a quelle dell'alimentazione, quindi in sostanza hai tra le mani un prodotto "castrato" nelle prestazioni.


    Tempo fa si discorreva sulla superalimentazione che Lector proponeva per il 7t, un oggetto da ben oltre i 1000€, ebbene, amici che l'hanno provata, mi parlavano di un incremento pari al 40, se non 50%!

    Per darti l'idea dell'importanza e la difficoltà nel progettare una ottima alimentazione, Alex quando ha progettato il vhf, ha intitolato un thread: alimentazione, prepariamoci alla battaglia!


    _________________
    Enjoy your head!  

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  realmassy on Sat Sep 28, 2013 5:01 pm

    Non avevo ancora visto le foto...un garba un granche'. E parlando di alimentazioni, penso si possa fare di meglio.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sat Sep 28, 2013 5:08 pm

    realmassy wrote:Non avevo ancora visto le foto...un garba un granche'. E parlando di alimentazioni, penso si possa fare di meglio.

    Direi proprio di si.


    _________________
    Enjoy your head!  

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  m@iko on Sat Sep 28, 2013 7:19 pm

    biscottino wrote:Ciao Maiko, da non tecnico ti direi:


    Vantaggi: costa poco, elimina una serie di problematiche inerenti a ronzii et similia perchè ti da già una linea stabile e filtrata.


    Svantaggi: le prestazioni dell'ampli sono strettamente legate a quelle dell'alimentazione, quindi in sostanza hai tra le mani un prodotto "castrato" nelle prestazioni.


    Tempo fa si discorreva sulla superalimentazione che Lector proponeva per il 7t, un oggetto da ben oltre i 1000€, ebbene, amici che l'hanno provata, mi parlavano di un incremento pari al 40, se non 50%!

    Per darti l'idea dell'importanza e la difficoltà nel progettare una ottima alimentazione, Alex quando ha progettato il vhf, ha intitolato un thread: alimentazione, prepariamoci alla battaglia!
    Ciao Sal

    Chiaro , l'alimentatore è molto importante,quindi in teoria si potrebbe sostituire l'ali del pathos con uno più prestante  
    Del resto ho notato quanto sia importante anche  il cavo di alimentazione (malgrado fossi poco convinto).
    L'ho sotituito al mio ampli da qualche mese con un WireWorld Stratus 7,......sono rimasto molto sorpreso.
    Un miglioramento evidente in tutti i parametri, sorpreso anche dal fronte sonoro non certo da primato per il mio "crucco" ... si è magicamente ampliato.
    In questo caso non si tratta di effetto placebo, rimettendo il cavo in dotazione la differenza era particolarmente evidente.

    una foto lo merita  cheers 



    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sat Sep 28, 2013 7:33 pm

    Il cavo serve, eccòme che serve!
    Nel pathos però non è possibile sostituirlo, un bene, un male? Chissà!  


    _________________
    Enjoy your head!  

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  Amuro_Rey on Sat Sep 28, 2013 8:19 pm

    Esteticamente a me piace molto ma quell'alimentatorino da laptop NON SI PUO' VEDERE !  


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Sep 28, 2013 9:28 pm

    Ricordo che per il MF v3 la rockgrotto e se non sbaglio argaudio nelle loro modifiche fanno un alimentatore esterno toroidale ed a dire di qualcuno fa la differenza..
    Poi altri grandi marchi dedicano alimentazioni separate,,,,vedi Naim..
      .


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    [OverDrive]
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2620
    Data d'iscrizione : 2010-09-05
    Età : 35

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  [OverDrive] on Sat Sep 28, 2013 10:08 pm

    m@iko wrote:Ciao Sal

    Chiaro , l'alimentatore è molto importante,quindi in teoria si potrebbe sostituire l'ali del pathos con uno più prestante  
    Del resto ho notato quanto sia importante anche  il cavo di alimentazione (malgrado fossi poco convinto).
    L'ho sotituito al mio ampli da qualche mese con un WireWorld Stratus 7,......sono rimasto molto sorpreso.
    Un miglioramento evidente in tutti i parametri, sorpreso anche dal fronte sonoro non certo da primato per il mio "crucco" ... si è magicamente ampliato.
    In questo caso non si tratta di effetto placebo, rimettendo il cavo in dotazione la differenza era particolarmente evidente.

    una foto lo merita  cheers 

    Ed anche tu convertito alla "cavofilia"... Laughing 

    Dovresti provare qualcosa di meglio  


    _________________
    Sorgente: Linux - HiFace2 + AirTech EVO 75Ohm - DAC: Audiolab M-Dac - Cavo Segnale: Mogami W2534 XLR Neutrik - Studio Monitor Attivi: Behringer TRUTH B1031A
    ...mai discutere con un idiota ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (Oscar Wilde).

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12006
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  carloc on Sun Sep 29, 2013 11:48 am

    Amuro_Rey wrote:Esteticamente a me piace molto ma quell'alimentatorino da laptop NON SI PUO' VEDERE !  

    Quell'alimentatore dovrebbe essere un switching che, pur non essendo un alimentatore prettamente audiophile, è comunque in grado di produrre una corrente più adeguata per l'ampli.

    Un alimentatore tradizionale sarebbe stato molto più costoso e voluminoso.


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  Amuro_Rey on Sun Sep 29, 2013 12:04 pm

    Ma la casa produttricve non da anche la possibilità di aver eun alimentatore più consono all'oggetto ?


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12006
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  carloc on Sun Sep 29, 2013 12:09 pm

    Amuro_Rey wrote:Ma la casa produttricve non da anche la possibilità di aver eun alimentatore più consono all'oggetto ?
    Certo, te ne fai costruire uno da un buon tecnico e lo sostituisci all'originale senza problemi.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sun Sep 29, 2013 1:41 pm

    carloc wrote:Certo, te ne fai costruire uno da un buon tecnico e lo sostituisci all'originale senza problemi.

    Carlo
    Concordo, ma uno switching posso accettarlo da un MHz da 200€, non da un ampli da 1300€ di listino, fermo restando che già così, va meglio di tante altre cose con cui,lo si è confrontato.


    _________________
    Enjoy your head!  

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8716
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  Edmond on Sun Sep 29, 2013 1:50 pm

    A me piace molto.......... sunny 


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sun Sep 29, 2013 1:57 pm

    Edmond wrote:A me piace molto.......... sunny 
    Compralo, è tuo!
    Così ci fai una bella recensione! applausi 


    _________________
    Enjoy your head!  

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  JUSTINO on Sat Oct 05, 2013 6:51 pm

    @mr.bean,in negozio non era presente anche il converto?

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08
    Età : 52
    Località : tra la piadina e il nord - est

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  mr.bean on Sat Oct 05, 2013 6:55 pm

    Sinceramente non l'ho trovato e non l'ho chiesto, non vi so dire se era disponibile...
    come già detto era collegato ad un cd Aloia...
    prova a telefonargli ....


    _________________
    Ogni persona è quello che le circostanze gli permettono di essere ....
                                                                           

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: La mia esperienza con il Phatos

    Post  biscottino on Sat Oct 05, 2013 7:04 pm

    Converto, un oggetto alquanto misterioso.


    _________________
    Enjoy your head!  

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 10:44 am