Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Burson ha160 - Page 10
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Burson ha160

    Share

    mr.bean
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2009-12-08

    Re: Burson ha160

    Post  mr.bean on Thu Feb 14, 2013 7:50 pm

    Ho usato il soloist come pre al norma revo 70 come finale e il suono è migliorato ulteriormente...
    per cui ho detto tutto e non ho detto niente..... sunny sunny sunny

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Burson ha160

    Post  Amuro_Rey on Thu Feb 14, 2013 8:40 pm

    montanari wrote:

    rimango dell'idea che con 1000 euro si possono fare delle belle cose con ampli dac e cavetto di interconnessione
    penso meglio del 160D, sicuramente per elasticità nel poter scegliere o upgradare ogni singolo prodotto

    quanto è utile il pre nel burson?
    si, insomma, chi lo utillizza poi realmente come pre??



    Io sono contrario ad infarcire gli ampli per cuffia con PRE, DAC, etc ...
    Ma è la moda del momento purtroppo, infatti il Soloist io lo avre iapprezzato di più senza PRE


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7715
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Burson ha160

    Post  biscottino on Thu Feb 14, 2013 8:56 pm

    Amuro_Rey wrote:



    Io sono contrario ad infarcire gli ampli per cuffia con PRE, DAC, etc ...
    Ma è la moda del momento purtroppo, infatti il Soloist io lo avre iapprezzato di più senza PRE

    Amurro, il pre non mortifica in nessun modo l'uscita cuffia.

    Sal


    _________________
    Enjoy your head!  

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Burson ha160

    Post  Amuro_Rey on Thu Feb 14, 2013 9:00 pm

    biscottino wrote:

    Amurro, il pre non mortifica in nessun modo l'uscita cuffia.

    Sal

    Lo so Lo so, ma io sono rimasco al passato, sono vecchio, ed un ampli per cuffia per me deve fare solo l'ampli per cuffie e nulla di più


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Burson ha160

    Post  ninja82 on Thu Feb 14, 2013 9:26 pm

    Amuro_Rey wrote:Io sono contrario ad infarcire gli ampli per cuffia con PRE, DAC, etc ...
    Ma è la moda del momento purtroppo, infatti il Soloist io lo avre iapprezzato di più senza PRE

    Direi che la moda qui non c'entra proprio nulla. Prima di tutto bisogna farsi un esame di coscienza e capire che tipo di audiofili si è. Se ci si può permettere un ingombro maggiore o viceversa se si hanno problemi di spazio e non si ha voglia di giocare coi vari abbinamenti. In quest'ultimo caso certamente "l'oggetto unico" è la soluzione migliore. Poi interviene il fattore spesa. Al di sotto di una certa soglia comprare componenti separati non ha molto senso e spesso in tali apparecchi vengono applicate forti economie di produzione, a scapito della qualità dei componenti e della raffinatezza circuitale. In sostanza, al di sotto di una determinata cifra, il costo di telai separati comincia a far sentire il suo peso.

    Un consiglio: quando confrontate un amplificatore avente un DAC e un pre integrato con un tre telai (pre + dac + amplificatore) ricordatevi di sommare al costo di quest'ultima opzione il prezzo di buoni cavi di segnale e di ulteriori cavi di alimentazione. Solo così il confronto avverrà alla pari.

    Tutto si riconduce ad un problema di psicologia audiofila spicciola: scegliere un singolo telaio, una coppia o un tre telai è principalmente, data la qualità dei componenti oggi disponibili sul mercato, una questione strettamente personale, legata a ciò che desideriamo dal nostro impianto: se amiamo le soluzioni semplici e vogliamo soltanto ascoltare della musica senza troppi fronzoli, la singola macchina con pre, dac e amplificatore è l'apparecchio che fa per noi; se amiamo smanettare, giocare con gli abbinamenti, upgradare spesso il nostro impianto, la soluzione pre + DAC + amplificatore appare la più logica, almeno a partire da una certa cifra in su.

    Ciao.

    Rob
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 613
    Data d'iscrizione : 2011-08-25
    Località : Milano

    Re: Burson ha160

    Post  Rob on Thu Feb 14, 2013 11:49 pm

    ninja82 wrote:

    Direi che la moda qui non c'entra proprio nulla. Prima di tutto bisogna farsi un esame di coscienza e capire che tipo di audiofili si è. Se ci si può permettere un ingombro maggiore o viceversa se si hanno problemi di spazio e non si ha voglia di giocare coi vari abbinamenti. In quest'ultimo caso certamente "l'oggetto unico" è la soluzione migliore. Poi interviene il fattore spesa. Al di sotto di una certa soglia comprare componenti separati non ha molto senso e spesso in tali apparecchi vengono applicate forti economie di produzione, a scapito della qualità dei componenti e della raffinatezza circuitale. In sostanza, al di sotto di una determinata cifra, il costo di telai separati comincia a far sentire il suo peso.

    Un consiglio: quando confrontate un amplificatore avente un DAC e un pre integrato con un tre telai (pre + dac + amplificatore) ricordatevi di sommare al costo di quest'ultima opzione il prezzo di buoni cavi di segnale e di ulteriori cavi di alimentazione. Solo così il confronto avverrà alla pari.

    Tutto si riconduce ad un problema di psicologia audiofila spicciola: scegliere un singolo telaio, una coppia o un tre telai è principalmente, data la qualità dei componenti oggi disponibili sul mercato, una questione strettamente personale, legata a ciò che desideriamo dal nostro impianto: se amiamo le soluzioni semplici e vogliamo soltanto ascoltare della musica senza troppi fronzoli, la singola macchina con pre, dac e amplificatore è l'apparecchio che fa per noi; se amiamo smanettare, giocare con gli abbinamenti, upgradare spesso il nostro impianto, la soluzione pre + DAC + amplificatore appare la più logica, almeno a partire da una certa cifra in su.

    Ciao.

    Assolutamente daccordo.
    Nel mio caso il 160D è stato acquistato per ascoltare musica liquida in cuffia , quindi avevo bisogno di amplificatore per cuffia più DAC, il pre era collegato all' impianto principale (gira,CDP, integrato, torri da pavimento) per ascoltare sempre la liquida dai diffusori.
    Ora per nuove esigenze di trasloco temporaneo non potrò più disporre dell' impianto principale, ed ecco che il pre Burson torna utile per il collegamento a dei diffusori attivi che ho in programma di acquistare e porre sulla scrivania a fianco del 160D, consentendomi di usufruire in ogni caso della mia musica seppur con qualche compromesso e sacrificio.
    Poi sicuramente chi ne ha lo spazio e la possibilità può permettersi componenti separati di maggior qualità e che danno maggior soddisfazione, ma per chi si trova in situazioni come la mia il 160D o l' audio gd postato da Aldone possono essere ottime soluzioni


    _________________
    La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere...

    SOCRATE 470 A.C. - 399 A.C.

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 11:57 am