Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
parlando di cavi la filosofia AIRTECH - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Share

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 22, 2011 3:38 pm

    Io vorrei fare solo una osservazione.

    Fermo restando che tecnicamente non sono ferrato sui cavi, io penso che ci siano due differenti modi di approcciare il discorso cavo all'interno di un sistema audio.

    Quello di Anonimo e di Air è logicamente a prova di bomba, e filosoficamente (nonché scientificamente, cosa più importante) corretto: il compito del cavo è quello di non esserci. Il cavo migliore è quello che non tocca (non altera) il segnale in nessuno dei suoi parametri. Il cavo non deve suonare, il cavo non deve equalizzare. Allo stesso modo un apparecchio deve essere perfetto (lineare) in sé e non necessitare di un cavo che con le sue imperfezioni renda l'abbinata bensuonante o attendibile. E lo stesso dicasi per gli impianti e per l'insieme impianto-ambiente.

    In ambito Hi-Fi esiste un altro pensiero, che invece considera il cavo reale un imperfetto mezzo di connessione (perchè intrinsecamente ed inevitabilmente alterante il segnale che vi passa), e quindi considera il cavo una sorta di componente al pari degli altri e che quindi deve essere abbinato agli altri affinché il quid di prestazioni complessivo della catena sia valido musicalmente.

    Io definirei il primo approccio "scientifico", il secondo "pragmatico". Il primo tende a creare componenti ed accessori intrinsecamente lineari (e tanto migliori quando meglio approssimano questa linearità ideale), il secondo tenta di sfruttare le imperfezioni reali degli oggetti audio al fine di ottenere comunque catene il cui rendimento complessivo sia superiore sonoramente alla somma delle qualità delle singole parti.

    L'approccio "pragmatico", badate bene, è forse tipico solo del mondo audio o comunque di pochissimi altri ambiti che abbiano a che fare con la tecnica.

    E' inutile dire che chi ha un impianto costruito alla "pragmatica" troverà un cavo alla "scientifica" come una delle peggiori scoperte della tecnica, così come uno che ha un impianto costruito "alla scientifica" troverà un cavo realizzato "alla pragmatica" come uno delle peggiori mostruosità che l'uomo abbia mai prodotto... Laughing Laughing

    Io credo che un approccio "scientifico" che finalmente producesse un cavo realmente approssimante l'ideale linearità sarebbe un enorme passo avanti per tutti... indipendentemente da quale cavo si finisca per usare nel nostro impianto.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 22, 2011 3:46 pm; edited 1 time in total

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Dragon on Thu Dec 22, 2011 3:45 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Io credo che un approccio "scientifico" che finalmente producesse un cavo realmente approssimante l'ideale linearità sarebbe un enorme passo avanti per tutti...

    Si, lo credo anch'io... sunny


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Ospite
    Guest

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Ospite on Thu Dec 22, 2011 3:47 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Io vorrei fare solo una osservazione.

    Fermo restando che tecnicamente non sono ferrato sui cavi, io penso che ci siano due differenti modi di approcciare il discorso cavo all'intenro di un sistema audio.

    Quello di Anonimo e di Air è logicamente a prova di bomba, e filosoficamente (nonché scientificamente, cosa più importante) corretto: il compito del cavo è quello di non esserci. Il cavo migliore è quello che non tocca (altera) il segnale in nessuno dei suoi parametri. Il cavo non deve suonare, il cavo non deve equalizzare. Allo stesso modo un apparecchio deve essere perfetto (lineare) in sé e non necessitare di un cavo che con le sue imperfezioni renda l'abbinata bensuonante o attendibile. E lo stesso dicasi per gli impianti e per l'insieme impianto-ambiente.

    In ambito Hi-Fi esiste un altro pensiero, che invece considera il cavo reale un imperfetto mezzo di connessione (perchè intrinsecamente ed inevitabilmente alterante il segnale che vi passa), e quindi considera il cavo una sorta di componente al pari degli altri e che quindi deve essere abbinato agli altri affinché il quid di prestazioni complessivo della catena sia valido musicalmente.

    Io definirei il primo approccio "scientifico", il secondo "pragmatico". Il primo tende a creare componenti ed accessori intrinsecamente lineari (e tanto migliori quando meglio approssimano questa linearità ideale), il secondo tenta di sfruttare le imperfezioni reali degli oggetti audio al fine di ottenere comunque catene il cui rendimento complessivo sia superiore sonoramente alla somma delle qualità delle singole parti.

    E' inutile dire che chi ha un impianto costruito alla "pragmatica" troverà un cavo alla "scientifica" come una delle peggiori scoperte della tecnica, così come uno che ha un impianto costruito "alla scientifica" troverà un cavo realizzato "alla pragmatica" come uno delle peggiori mostruosità che l'uomo abbi mai prodotto... Laughing Laughing

    Io credo che un approccio "scientifico" che finalmente producesse un cavo realmente approssimante l'ideale linearità sarebbe un enorme passo avanti per tutti...


    Vedi PPP....inizio dalla fine: L'approccio scientifico, con conseguente "ideale linearità" che citi, sarebbe un cavo con i valori della Capacità,Resistenza,Induttanza ai minimi livelli. Ci sarebbe da chiedersi AMMESSO il fatto che questo sia il "cavo ideale"...come mai tutti i costruttori NON ricorrono a questa unica scientifica soluzione? Se fosse così facile (nordost ad esempio è un brand dai "numeri" molto validi da questo punto di vista)....perchè tutti non fanno lo stesso tipo di cavo?

    Poi : " E' inutile dire che chi ha un impianto costruito alla "pragmatica" troverà un cavo alla "scientifica" come una delle peggiori scoperte della tecnica, così come uno che ha un impianto costruito "alla scientifica" troverà un cavo realizzato "alla pragmatica" come uno delle peggiori mostruosità che l'uomo abbi mai prodotto... ". Condivido il tuo pensiero PPP. In PRATICA però....dovresti anche concludere questo discorso. Ci9oè chiudere il cerchio. Significa che secondo te quindi NON esiste il cavo giusto per tutti gli impianti? O che esistono dei cavi che su alcuni impianti rendono meglio e su altri no... o tutte e due le varianti che ho scritto, possono coesistere?


    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 3:52 pm

    Dragon wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Io credo che un approccio "scientifico" che finalmente producesse un cavo realmente approssimante l'ideale linearità sarebbe un enorme passo avanti per tutti...

    Si, lo credo anch'io...
    zitto te come ti ho detto e ridetto ancora non hai sentito nulla

    ps

    curioso come si continui a girare attorno alla solita formuletta che è solo infima parte del problema, forse perche è l'unica cosa conosciuta


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Dragon on Thu Dec 22, 2011 3:56 pm

    aircooled wrote: zitto te come ti ho detto e ridetto ancora non hai sentito nulla

    ... ... se ancora non ho sentito nulla...allora,insieme a quello che hai in mente, mandami anche un'ambulanza corredata di sala rianimazione... santa santa santa ...


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 4:01 pm

    il compito del cavo è quello di non esserci. Il cavo migliore è quello che non tocca (altera) il segnale in nessuno dei suoi parametri. Il cavo non deve suonare, il cavo non deve equalizzare. Allo stesso modo un apparecchio deve essere perfetto (lineare) in sé e non necessitare di un cavo che con le sue imperfezioni renda l'abbinata bensuonante o attendibile. E lo stesso dicasi per gli impianti e per l'insieme impianto-ambiente.

    ecco questo è un cavo onesto che fa il suo sporco lavoro, l'altro tipo non va considerato cavo ma solo accrocchio che non porta da nessuna parte, ammenoche aggiungere mascheramento al mascheramento non venga considerato HIFI, tutto ci sta ma sono cazzi sui come si dice in quel di livorno


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Ospite on Thu Dec 22, 2011 4:01 pm

    Dragon wrote:

    ... ... se ancora non ho sentito nulla...allora,insieme a quello che hai in mente, mandami anche un'ambulanza corredata di sala rianimazione... santa santa santa ...

    Come rianimazione dai un annusata al barattolo aperto di nutella......

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 4:02 pm

    Dragon wrote:
    aircooled wrote: zitto te come ti ho detto e ridetto ancora non hai sentito nulla

    ... ... se ancora non ho sentito nulla...allora,insieme a quello che hai in mente, mandami anche un'ambulanza corredata di sala rianimazione... ...
    aggiungi un paio di materassi sotto al balcone da retta

    ps

    stanno venendo meglio di quanto si credesse i bimbi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Dragon on Thu Dec 22, 2011 4:15 pm

    pavel wrote:

    Come rianimazione dai un annusata al barattolo aperto di nutella......

    Quella, più che annusarla...preferisco magnalla...magari dentro 'na bella focaccina cotta a legna...


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Dragon on Thu Dec 22, 2011 4:18 pm

    aircooled wrote:aggiungi un paio di materassi sotto al balcone da retta

    Per adesso la corda appesa dal balcone ha assolto la sua "famosa" funzione... Laughing Laughing Laughing...

    Lo dicevo io, ma...quel qualcuno un ci credeva... Embarassed ...

    aircooled wrote:
    ps

    stanno venendo meglio di quanto si credesse i bimbi

    Dopo arrivooooooooo..... cheers cheers cheers


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 4:23 pm

    Dragon wrote:
    aircooled wrote:aggiungi un paio di materassi sotto al balcone da retta

    Per adesso la corda appesa dal balcone ha assolto la sua "famosa" funzione... ...

    Lo dicevo io, ma...quel qualcuno un ci credeva... ...

    Dopo arrivooooooooo.....
    sono molti a non credere ma è giusto che sia cosi, meglio balbettare senza sapere che sapere e dover spendere o peggio ancora dover ammettere


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  ema49 on Thu Dec 22, 2011 4:27 pm


    Esistono tante tipologie di cavi solo perché nessun apparecchio (o quasi) è perfettamente lineare. Anche un ampli dovrebbe costituire il classico filo con guadagno, invece..
    Alcune case consigliano addirittura il cavo idoneo (Naim, Spectral..). Per quale motivo?
    IO, caro Sentenza, credo che un "cavo che non esiste" potrebbe mettere in luce le magagne dell'amplificazione..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    Ospite
    Guest

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Ospite on Thu Dec 22, 2011 4:42 pm

    anonimo per scelta wrote:

    come è possibile che non riesca a darle del tu? non la prenda a male, ma con lei mi sento sempre inquisito.

    Le dico per l'ennesima volta che non è un marchingenio che si applica, bensi un trattamento particolarmente tarato ed espressamente calbrato proveninete da un macchinario -questo per completezza-

    i chiede dove leggere la cosa per attigere info?

    Non è possibile dare questi tipo di informazione, non per segretezza ma in quanto è facente parte di un comoplesso di lavoro di cui la parte che mi par essere di suo interesse non è slegabile al resto.

    La mortifico ancor di più, non credo che mai avrà luce l'apparato, è stato fatto solo ed esclusivamente per la risoluzione di un problema, non oggetto di obbiettivo, per assurdo che le possa sembrare questa che vede è forse l'unica scappatoia legale che tale oggetto ha per venir in luce, vvero aggregarsi ad altro progetto definito, ma di quest non deve chiedere a me.

    Sono spiacente, non la prenda a male, la reputo persona seria e non mi illudo di essere preso altrttato seriamente, lavori piuttosto alla cosa seguendone i passi piuttosto che saltare passaggi.

    la mia è semplice curiosità che dovrebbe essere parte di tutti quelli che hanno la mia stessa formazione professionale.
    non comprendo perchè io dovrei lavorare ad alcun chè seguendo i passi di cosa....
    forse stava scrivendo di fretta... davvero si capisce poco.

    fa ridere leggere delle frasi mozzate dove non si dice che problema dovevate risolvere... non come lo avete risolto.... in che contesto questo "coso" opera ecc. ecc.

    secondo me è il segreto di pulcinella... una grossa bufala che continuate a tener impiedi... che dirvi... buon divertimento...e complimenti per la burla!


    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 4:45 pm

    mazza come rode


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Ospite on Thu Dec 22, 2011 5:15 pm

    aircooled wrote:mazza come rode

    guarda... dovrebbe rodere più a te....
    io non vengo trattato "male" in certi forum....


    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 5:26 pm

    scrondo wrote:
    aircooled wrote:mazza come rode

    guarda... dovrebbe rodere più a te....
    io non vengo trattato "male" in certi forum....

    rodin rodello il cavetto è bello ma nun so come si faccia rodin rodello


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 22, 2011 5:30 pm

    aircooled wrote:
    curioso come si continui a girare attorno alla solita formuletta che è solo infima parte del problema, forse perche è l'unica cosa conosciuta

    ma non si parlava di formule ...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 5:33 pm

    cazzo ma sempre la stessa se non si sa cosa dire si taccia, ripetere a pappagallo la solita solfetta e viene annoia poi come se non bastasse si vuol ciarlare di cose di cui non si ha la minima parvenza se non da qualche foto rubata, suvvia diciamoci la verità e son gazziillorum che lasciano il tempo che trovano


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 5:49 pm

    riporto un paio di cose di anonimo che essendo in aereoporto non ha seguito le ultime evoluzioni



    il cavo pragmatico
    Non esiste un cavo che equalizza laddove si intende elevare una certa banda, piuttosto la banda si eleva in virtù dell'abbassamento dell' antagonista, deduzione: il cavo sta "consumando" informazione, informazione che per logica dovrebbe arrivare al trasduttore.



    X mister scrondo


    mi scuso per la sintassi, ha notato che la scrissi in fretta e in movimento, sarò più chiaro al ritorno del mio viaggio.è un gioco, e come tutti i giochi può non partecipare, è suo diritto, le sarà negato il piacere di gloriarsi nell'aver scovato una bufala, onore che sarà deputato ad altra persona forse più coraggiosa.



    se poi volete parlarci direttamente le coordinate di dove si trovera nei prossimi giorni sono nei precedenti post


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  Geronimo on Thu Dec 22, 2011 5:58 pm

    aircooled wrote:
    il cavo pragmatico
    Non esiste un cavo che equalizza laddove si intende elevare una certa banda, piuttosto la banda si eleva in virtù dell'abbassamento dell' antagonista, deduzione: il cavo sta "consumando" informazione, informazione che per logica dovrebbe arrivare al trasduttore.

    Quindi quando un cavo rivela una timbrica sbilanciata in gamma alta è solo perchè si sta mangiando un po' di gamma bassa e viceversa se è sbilanciato in gamma bassa

    Al contrario invece un cavo perfettamente lineare o neutro rivela la timbrica degli apparecchi collegati invece di modificarla come farebbe un cavo correttivo


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 6:13 pm

    azzo ci hai preso


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  ema49 on Thu Dec 22, 2011 6:35 pm

    A maggior ragione dovresti rispondere al mio post (n.86)
    Cosa che ancora non hai fatto..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  aircooled on Thu Dec 22, 2011 6:49 pm

    ema49 wrote:
    Esistono tante tipologie di cavi solo perché nessun apparecchio (o quasi) è perfettamente lineare. Anche un ampli dovrebbe costituire il classico filo con guadagno, invece..
    Alcune case consigliano addirittura il cavo idoneo (Naim, Spectral..). Per quale motivo?
    IO, caro Sentenza, credo che un "cavo che non esiste" potrebbe mettere in luce le magagne dell'amplificazione..
    consigliano cavi che non mettano in crisi gli stadi finali, il resto immaginalo da solo, alla seconda parte ho già risposto, nel senso che coprire una buca aprendone unaltra a me non interessa pur viaggiando da sempre con fuoristrada puri, in buona sostanza se ti interessa un cavo che operi in difetto per mascherarne unaltro fai pure, non è certo un problema mio
    oltretutto ripeto non sono un cavaio, agli AIRTECH ci sono arrivato cercando altro, poi mi sono accorto che potevo divertirmi e non poco, mi spiace solo di rompere i coglioni a tanti forse troppi, vedremo di porvi rimedio

    a mio credito comunque va detta una semplice cosa che nonostante tutto nessuno ha fatto caso, io non ho mai detto come vanno, se vanno, e quanto vanno, mi sono limitato a dire cose tecniche sui materiali e costruzione, il resto lo dicono chi li ha non io, e forse è proprio questo che rompe le palle, il non dire le solite baggianate da stregone ma andare sul concreto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  iano on Thu Dec 22, 2011 9:04 pm

    pavel wrote:

    Poi : " E' inutile dire che chi ha un impianto costruito alla "pragmatica" troverà un cavo alla "scientifica" come una delle peggiori scoperte della tecnica, così come uno che ha un impianto costruito "alla scientifica" troverà un cavo realizzato "alla pragmatica" come uno delle peggiori mostruosità che l'uomo abbi mai prodotto... ". Condivido il tuo pensiero PPP. In PRATICA però....dovresti anche concludere questo discorso. Ci9oè chiudere il cerchio. Significa che secondo te quindi NON esiste il cavo giusto per tutti gli impianti? O che esistono dei cavi che su alcuni impianti rendono meglio e su altri no... o tutte e due le varianti che ho scritto, possono coesistere?

    Provo io a chiudere il cerchio che PPP ha lasciato aperto.
    Se nessuno costruisce il cavo ideale (approssimandosi quanto più è possibile ad esso) è perchè questo tipo di approccio,seppur corretto sembra avere dei limiti.
    Altri procedendo per strade traverse sono riusciti ad aggirare questi limiti,ma nessuno possiede ancora la mappa corretta.
    Il problema non è che il cavo ideale è praticamente irrealizzabile,ma che le approssimazioni che sono state fatte di esso non sono soddisfacenti,se messi a confronto con certi cavi esoterici.
    Si parla però di evidenze all'ascolto soggettive e non condivise da tutti,ma sufficientemente condivise da sollevare polveroni e da far nascere il sospetto che il modello di cavo ideale debba essere ancora trovato.
    Insomma,difendere il classico modello di cavo ideale è sempre più difficile.
    Per difenderlo occorre fare sempre più ricorso a sempre più massicce dosi di suggestioni.
    L'approccio pratico corretto non è quindi quello di accoppiare un orbo ad uno sciancato (scusate ,è un detto siciliano,magari non molto elegante),ma quello di riconoscere ad alcuni cavi di essere riusciti in qualche modo di superare il limite del cavo ideale classico e di usare quindi questi cavi con senno e ponderatezza,tenendo conto però che non c'è una corrispondenza fra costo e qualità percepita.
    Ciao,Sebastiano.

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  ema49 on Thu Dec 22, 2011 9:14 pm

    aircooled wrote:consigliano cavi che non mettano in crisi gli stadi finali, il resto immaginalo da solo, alla seconda parte ho già risposto, nel senso che coprire una buca aprendone unaltra a me non interessa pur viaggiando da sempre con fuoristrada puri, in buona sostanza se ti interessa un cavo che operi in difetto per mascherarne unaltro fai pure, non è certo un problema mio
    oltretutto ripeto non sono un cavaio, agli AIRTECH ci sono arrivato cercando altro, poi mi sono accorto che potevo divertirmi e non poco, mi spiace solo di rompere i coglioni a tanti forse troppi, vedremo di porvi rimedio

    a mio credito comunque va detta una semplice cosa che nonostante tutto nessuno ha fatto caso, io non ho mai detto come vanno, se vanno, e quanto vanno, mi sono limitato a dire cose tecniche sui materiali e costruzione, il resto lo dicono chi li ha non io, e forse è proprio questo che rompe le palle, il non dire le solite baggianate da stregone ma andare sul concreto

    Sentenza, leggi bene quello che ho scritto prima, rispondendo a Pavel. Te lo ripeto: ho confrontato i cavi Airtech da 400 eurozzi con i Nordost Frey, da 1000 eurozzi. Non c'è stata partita da tutti i punti di vista. Quindi il mio parere l'ho dato. Più concreto di così.. santa


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: parlando di cavi la filosofia AIRTECH

    Post  iano on Thu Dec 22, 2011 9:18 pm

    ema49 wrote:

    IO, caro Sentenza, credo che un "cavo che non esiste" potrebbe mettere in luce le magagne dell'amplificazione..
    Affermare quello che affermi equivale a dare al cavo grande importanza teorica.
    In sostanza affermi che il cavo,quello reale,non quello ideale,è fonte di tale distorsione al punto da essere capace di mascherare quella di un ampli.
    Il fatto è che dal punto di vista della teoria l'influenza del cavo è minimale.
    Avere il cavo ideale,col quale azzeriamo i parametri del cavo,significare azzerare qualcosa che è già vicina a zero rispetto ai parametri di un ampli.Allora non credi che ci sia una contraddizione in quello che dici?
    Mi permetto di regalarti un trucchetto empirico per valutare un cavo.
    Provalo in un compattone.Se non supera in qualità percepita la piattina,allora vale meno della piattina.
    Quello che affermo mi rendo conto è contrario a quello che pensa la maggiorparte degli audiofili,credo però che quello che pensa la maggiorparte degli audiofili sia un pregiudizio privo di fondamento.
    Ciao,Sebastiano

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 3:19 pm