Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
testine senza cantilever
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

testine senza cantilever

alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1681
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

testine senza cantilever   Empty testine senza cantilever

Messaggio Da alanford il Sab Lug 14 2018, 13:55


ricollegandomi al 3D sulle testine decca vorrei conoscere la vostra esperienza sulle testine prive di cantilever
i pro ed i contro di queste testine

a parte ikeda e decca, quali sono/sono stati gli altri produttori di queste particolari testine?

premetto che anch'io ho avuto un'esperienza in merito ma preferirei parlarne dopo aver sentito le vostre
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5122
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

testine senza cantilever   Empty Re: testine senza cantilever

Messaggio Da pepe57 il Dom Lug 15 2018, 12:16

Non ricordo altri costruttori a parte Decca ed Ikeda (che ha prodotto anche per altri marchi come Cello e Jeff Rowland) di testine prive di cantilever.
Invece se parli di testine DPS intendendo che le bobine sono direttamente collegate (o vicinissime) allo stilo.....allora, per quanto ne sappia io, ci sarebbero le Neumann DST e DST 62, la Lumiere DST e la Tsar DST, L' Audio Tecnica ART 1000 (l' unica attuale), e la Victor MC L 1000.
:)


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1681
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

testine senza cantilever   Empty Re: testine senza cantilever

Messaggio Da alanford il Dom Lug 15 2018, 14:35

interessante  
non sapevo che ci fossero testine con cantilever le cui bobine fossero collegate  direttamente allo stilo  
pensavo fosse una peculiarita' delle testine prive di cantilever
non capisco come mai questa tecnologia e' stata quasi abbandonata
presumo sia riconducibile ad una maggior complessita' nella costruzione e nella particolare attenzione nell'asemblaggio  
il prezzo della art 1000 sembrerebbe giustificare quanto sopra  
a parte la ikeda di cui parlero' successivamente, la mia esperienza con testine dal cantilver assai corto non e' stata felice (dyna dv17 DS)


Ultima modifica di alanford il Mer Lug 18 2018, 01:13, modificato 1 volta
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5122
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

testine senza cantilever   Empty Re: testine senza cantilever

Messaggio Da pepe57 il Mar Lug 17 2018, 12:34

Queste testine (DST/DPS che dir si voglia) erano senza dubbio molto dinamiche (da questo punto di vista direi che, specie ai tempi, erano imbattibili) ma avevano un problema piuttosto importante.
Lo stilo muoveva delle bobine vicinissime allo stesso ed il movimento risulta quindi molto più ampio rispetto al movimento delle bobine tradizionalmente attaccate all' inizio del cantilever. La cosa fa si che le bobine si "muovono" nelle 4 direzioni in modo molto più ampio rispetto al sistema tradizionale.
Siccome il campo magnetico è di dimensioni infime, questo ampio movimento fa si che le bobine escano dal punto ottimale dello stesso per cui il bilanciamento fra i due canali ne può risultare compromesso.
Inoltre, come per la ART le bobine sono prese d' assalto dalla sporcizia e pulire lo stilo può portare a rovinare le bobine stesse (la AT per il modello 1000 ART ha presentato insieme alla testina il "listino" dei costi per la riparazione delle bobine stesse, probabilmente lo sanno già anche loro).
Un altro problema di questa metodologia è che i fili delle bobine corrono lungo il cantilever al quale sono incollate (per proteggerli durante le pulizie) e il cantilever, vibrando nei solchi li porta con sé con 2 problemi conseguenti:
A) il peso dello stilo, già elevato dalle bobine viene ulteriormente ostacolato da questo vincolo riducendone la capacità di tracciamento (che infatti spesso richiede pesi di lettura molto alti, ad es la DST traccia sui 6/7 grammi).
B) il filo che porta il segnale dalla bobina al pre fono, vibrando non è escluso che introduca distorsioni nel segnale.
Comunque una Neumann DST/62 (la capostipite e probabilmente quella che, vista la realizzazione, meglio "mediava" questi diversi problemi) costa cifre molto elevate in quanto i collezionisti se le rubano di mano e credo che oggi si parli di prezzi che vanno dai 5/7 K euro in sù per averne una a posto.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1681
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

testine senza cantilever   Empty Re: testine senza cantilever

Messaggio Da alanford il Ven Lug 20 2018, 20:31

@pepe57 ha scritto:
Siccome il campo magnetico è di dimensioni infime, questo ampio movimento fa si che le bobine escano dal punto ottimale dello stesso per cui il bilanciamento fra i due canali ne può risultare compromesso.
A) il peso dello stilo, già elevato dalle bobine viene ulteriormente ostacolato da questo vincolo riducendone la capacità di tracciamento (che infatti spesso richiede pesi di lettura molto alti, ad es la DST traccia sui 6/7 grammi).
sunny sunny sunny

grazie Pietro
e' sempre un piacere leggerti
la tua cultura direi enciclopedica sull'analogico e' vera fonte di ricchezza ed apprendimento sunny

Ho acquistato diversi mesi fa una mc9 ikeda old style ed il suo suono mi ha colpito testine senza cantilever   3538144151

non ho avuto modo di fare il confronto con la 9 nuovo modello (con cantilever) ma possedendo numerose testine quasi tutte vintage anche di un certo pregio devo dire che la ikeda si esprime in modo davvero particolare, direi unico nel senso che si distingue nettamente
Ho avuto modo di farla esaminare al microscopio dal laboratorio Terragni ed anche lui (alessandro Livolsi) rimase sorpreso per la certosina perfezione nella costruzione
non ho avvertito problemi di tracciamento con questa testina utilizzando il mio braccio
il bilanciamento di un 1 db non pare malvagio, guardando i dati tecnici di vinylengine
il peso di lettura oscilla intorno ai 2/2,5 gr, anche qui niente di particolare
L'impressione che abbiamo ricavato guardando al microscopio questa testina e' che la cura e la perfezione nella costruzione/montaggio della testina possa influire notevolmente sulla resa della testina quindi e' possibile che vi siano differenze anche rimarchevoli fra 2 testine dello stesso modello sunny


    La data/ora di oggi è Gio Set 19 2019, 09:06