Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La dinamica:capiamo in pratica cosa sia - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Share

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Geronimo on Thu Aug 25, 2011 6:33 pm

    flaviolenzi wrote:
    poco tempo fà ho sentito un lavoro uscito da quel luogo e capisco perfettamente che lo possa aver detto...

    Laughing Laughing

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Geronimo on Thu Aug 25, 2011 6:34 pm

    flaviolenzi wrote:
    Io avevo comprato tempo fa delle versioni rimasterizzate dei King Crimson, ho dei cd con le versioni originali e anche l'LP... la versione rimasterizzata è tremendamente schiacciata!!! bruttaaaaaaaaaa!!!!

    Dovresti ascoltare quelle dei Roxy Music tyu


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Aug 25, 2011 6:59 pm

    Esiste un media però che è in assoluta controtendenza rispetto alla mania di compressione ed è il Blu-Ray, che invece ha dinamica, sui concerti quanto sui film, spaventosa, decisamente aumentata rispetto a quanto succedeva col DVD....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    apeschi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 820
    Data d'iscrizione : 2011-05-08
    Età : 55
    Località : Milano

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  apeschi on Thu Aug 25, 2011 10:04 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Esiste un media però che è in assoluta controtendenza rispetto alla mania di compressione ed è il Blu-Ray, che invece ha dinamica, sui concerti quanto sui film, spaventosa, decisamente aumentata rispetto a quanto succedeva col DVD....

    In effetti in certi filmati in blue-ray, e' enfatizzata al massimo, al punto che o uno ha una sala d'ascolto insonorizzata, o abita in una villa indipendente, o se ne frega dei vicini, oppure e' costretto ad abbassare il volume (comprimendo manualmente la dinamica in caso di esplosioni, enfatizzate ancor di piu' dagli effetti del subwoofer che peraltro io non ho mai installato).

    Comunque, io ho fatto un discorso molto terra-terra.
    E' ovvio che le considerazioni corrette da fare sono molte e devono tener conto di numerosi fattori evidenziati correttamente nei vari post.

    Senza voler scendere troppo nei dettagli, in ogni caso, i files musicali (Cd, musica liquida, altro), registrati correttamente (passatemi il termine, perche' si dovrebbe prima definire cosa significhi corretto o non corretto in questo campo) non sono tantissimi (parlo per mia esperienza, riferendomi al sottoinsieme modesto da me posseduto o in qualche modo ascoltato nella mia vita). Alcuni sono meglio, altri sono peggio, moltissimi purtroppo sono pessimi.

    E' in atto una tendenza che porta a privilegiare (soprattutto nella musica consumer usa-e-getta, ma non solo), la compressione eccessiva ed il volume di incisione molto elevato.

    Personalmente non lo ritengo corretto, o meglio, sara' anche forse quello che il mercato vuole, non lo so. Io li reputo inascoltabili.

    Purtroppo sono rimasto deluso da molti acquisti. Recentemente ho ascoltato l'ultimo CD di Dolcenera (sto parlando di pura registrazione, di sound, non di qualita' artistica o meno del disco che esula da questo tema), e' un CD inascoltabile (mi riferisco alla Selezione della Specie).

    Suono distorto, voce sibilante, banda passante vocale di poco migliore ad una buona trasmissione telefonica, dinamica ridotta ai minimi termini.
    Non ho ancora provato a visualizzare graficamente lo spettro, ma penso che sia molto schiacciato.
    Ascoltando invece della stessa cantante i CD precedenti, mi sembrano nettamente migiori.


    Per quanto riguarda il discorso del rumore del supporto, ricordo che quando ero giovane, si utilizzavano i processori compressori-espansori Dolby A (per le registrazioni), poi venne messo il Dolby B prima ed il Dolby C dopo sui registratori a cassetta. Il Dolby A era il compressore piu' 'professionale' e si usava sui tape a bobina. All'epoca era un po' un mio sogno comprarmi un registratore a bobina ed un processore Dolby, cosa che non feci mai.


    _________________
    Sorgente: Lettore CD Denon DCD-510AE; PC Mini-ITX per musica liquida windows 10 con Jriver 21;  
    Cuffie: Sennheiser HD650, AKG K518DJ, AKG K702, Alessandro-Grado Ms1i (con LCUSH e/o flat pads); Shure SRH940;Fostex T50RP modded by me in due versioni diverse;
    Beyerdynamic DT880 600 ohm; Koss Porta Pro; Shenneiser Momentum;
    Ampli cuffie: Burson HA-160, Little DOT MKIV SE.
    CAVI: Cavi WireWorld Solstice 6; e altri cavi non necessariamente famosi
    Ampli Stereo Rega Brio R; Finale a valvole Audio Innovarions Serie 800 mk2b; Preampli Audio Innovations L1 (valvolare); Diffusori: Davis Vinci 3D;
    DAC: Teac USD 501 DSP
    Pre Phono USB: Rega Fono Mini A2D

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 11999
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  carloc on Fri Aug 26, 2011 9:56 am

    apeschi wrote:
    Per quanto riguarda il discorso del rumore del supporto, ricordo che quando ero giovane, si utilizzavano i processori compressori-espansori Dolby A (per le registrazioni), poi venne messo il Dolby B prima ed il Dolby C dopo sui registratori a cassetta. Il Dolby A era il compressore piu' 'professionale' e si usava sui tape a bobina. All'epoca era un po' un mio sogno comprarmi un registratore a bobina ed un processore Dolby, cosa che non feci mai.

    Quando eravamo giovani (anni '70) iniziò a circolare anche il DBX.....l'altro giorno ne ho visto un modello vintage esposto in un negozio hi-end e sono tornato indietro nel tempo....:(

    Ciao, Carlo.


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 10:39 am

    apeschi wrote:In effetti in certi filmati in blue-ray, e' enfatizzata al massimo, al punto che o uno ha una sala d'ascolto insonorizzata, o abita in una villa indipendente, o se ne frega dei vicini, oppure e' costretto ad abbassare il volume (comprimendo manualmente la dinamica in caso di esplosioni, enfatizzate ancor di piu' dagli effetti del subwoofer che peraltro io non ho mai installato).

    Mi rendo conto che ci sia molta confusione in merito, e me ne rendo conto ogni qual volta parlo di Blu-Ray, ma:

    1. Asoltare un Blu-Ray non significa necessariamente usare un sistema HT, soprattutto se lo si usa per la musica (ed infatti io parlavo di Blu-Ray di musica, oltre che di film); Io uso da sempre un normale impianto stereofonico Hi-Fi.

    2. Io col mio impianto 50w/diffusori 88 db efficienza riesco ad ascoltare senza nessuna compressione o distorsione evidente anche la dinamica più folle dei film, con l'unico problema, a volte, di desiderare un pizzico in più di volume in qualche dialogo. E senza avere per questo sale d'ascolto insonorizzate, o distruggere il quieto vivere dei vicini. Magari avendo semplicemente una casa abbastanza silenziosa (non sono certo in centro affianco ad un viale a 6 corsie....);

    3. Con la musica in Blu-Ray, estremamente meno "ad effetto" come dinamica - e non solo - di quella dei film, ogni impianto di buona qualità, come il mio che non è certo di costo stratosferico, non dovrebbe avere nessun problema, se commisurato per potenza ed efficienza alla sala in cui viene fatto lavorare.

    Il resto, invece, mi sembra (scusami) più un preconcetto che una reale frequentazione del supporto Blu-Ray e delle sue peculiarità sonore.

    A me faceva invece piacere notare - era questa la considerazione che volevo fare - che non appena una fruizione sonora e video si dissocia dalla portabilità e dall'uso con MP3 (è appunto il caso del prodotto BLu-Ray) la tendenza è ad espandere la dinamica, o comunque a non comprimerla.... quindi il problema della musica "pura" (senza video) è che viene prodotta per essere suonata su MP3, cuffiatte da 3 euro e, magari, mentre si fa facendo corsa campestre....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5697
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  phaeton on Fri Aug 26, 2011 11:13 am

    il problema penso (non ho mai ascoltato un BR musicale, ma ho diversi BR video) e' che paragoniamo la "dinamica" del BR a quella dei CD o dei DVD.... e il risultato netto e' che sembra che il BR abbia una dinamica spaventosa, ma in realta' il problema e' che i CD e i DVD fanno pena (e non per colpa del supporto, almeno nel caso del CD, non mi stanchero' mai di dirlo)

    se qualcuno ha ascoltato i brani che segnalavo all'inizio (ah!! ho scordato di indicarlo, ma mi riferivo OVVIAMENTE alle edizioni originali non rimasterizzate) avra' notato come anche con "solo" un DR20 si abbia la sensazione di una dinamica spaventosa..... il problema vero, come gia evidenziato da Elca, e' che per far suonare "forte" (e aggiungo, in modo distinto e che sembra piu' chiaro) alcuni (molti) hanno esagerato e hanno portato la media a DR10 se va bene, con picchi negativi a DR5 o meno.....



    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 11:17 am

    phaeton wrote:il problema penso (non ho mai ascoltato un BR musicale, ma ho diversi BR video) e' che paragoniamo la "dinamica" del BR a quella dei CD o dei DVD.... e il risultato netto e' che sembra che il BR abbia una dinamica spaventosa, ma in realta' il problema e' che i CD e i DVD fanno pena (e non per colpa del supporto, almeno nel caso del CD, non mi stanchero' mai di dirlo)

    E' proprio quello che volevo dire.... il Blu-Ray è semplicemente un media - tra i pochi oggi, DVD compreso - che gode di una compressione minima e del tutto ragionevole...

    "lo spaventoso" riguarda più che altro i film, nel senso che anche rispetto al DVD la dinamica delle colonne sonore DTS-HD e sistemi simili è ampia come nient'altro ascoltato fino ad ora...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5697
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  phaeton on Fri Aug 26, 2011 11:21 am

    e per finire il discorso... per quanto riguarda il rumore di fondo, IMHO la cosa e' fondamentale.
    la "dinamica" acustica NON e' la differenza tra il livello minimo e massimo riproducibile, ma la differenza tra il livello di rumore intrinseco e il livello massimo riproducibile. se ho un rumore a 40db (stanza abbastanza silenziosa) la mia dinamica con casse "normali" diciamo con un SPL max a partire dai 60Hz intorno ai 100db, sara' necessariamente minore o uguale a 60db. con salette piu' rumorose (molto facile che il rumore si aintorno ai 50db e anche molto oltre in citta') la mia dinamica sara' ancora inferiore a meno di non avere sistemi a tromba da 140db e vicini mooooooooolto pazienti.
    senza contare che di casse con SPL max 100db a 60Hz non e' che poi ce ne siano cosi' tante in giro.....

    e ovviamente in questo discorso non ho introdotto il discorso del rumore intrinseco delle elettroniche.... ovvero il rumore che ho preso ad esempio e' quello a setup spento....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 11:24 am

    Il problema è anche questo Phaeton: se ho un rumore in ambiente di 40 db, e per sentire un pianissimo di pianoforte devo riprodurlo a 43 db minimo.... sto ascoltando qualcosa di molto diverso dal pianissimo che dovrebbe essere... e nei fortissimi starò ascoltando un pianoforte che suona con la pressione di una intera orchestra sinfonica ascoltata a due metri.... con tutto quello che ne consegue...

    In queste condizioni è molto difficile ascoltare realisticamente qualunque programma musicale di un certo impegno qualitativo... bisognerebbe intervenire a livello d'ambiente....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5697
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  phaeton on Fri Aug 26, 2011 11:33 am

    mmmhhhh.... non sono un esperto di psicoacustica, ma mi pare di ricordare che entro certi limiti il nostro cervello correla anche sul livello minimo, nel senso che se ascolto un ppp di piano (diciamo 20db.... 3db e' proprio pochino ) con un rumore di 40db, e quindi ascolto a 60db, il nostro cervello cmq mi fa ascoltare 60-40 cioe' i 20db iniziali.
    pero' ribadisco non sono un esperto, magari ricordo male oppure ho male interpretato quanto letto....

    e cmq, sono assolutamente d'accordo con la tua ultima frase, l'ambiente e' la variabile fondamentale di una corretta fruizione musicale a casa....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 11:48 am

    I 3db da me calcolati non erano certo il livello assoluto di pressione del pianissimo, ma solo un margine ragionevole di pressione sonora della riproduzione dello stesso dal livello di rumore medio da noi ipotizzato.

    La psicoacustica dice che è possibile comunque ascoltare segnale musicale di pressione inferiore al livello medio di rumore, ma nel caso in esame stiamo parlando di segnali che ragionevolmente si situano intorno ai 20 db o poco più di pressione. Ascoltare sequenze di note 17-20 db sotto il livello di rumore credo che sia una impresa degna di far impazzire chiunque: altro che ascolto rilassato....

    Ma se ascolto a 60 db di pressione qualunque sia il livello di rumore di fondo, la percezione sarà di 60 db, cioé quella di un mezzopiano, altro che quella di un pianissimo. Il cervello non è in grado di sottrarre dalla pressione acustica di un segnale il livello del rumore medio d'ambiente..... 60 db di pressione sono 60 db di pressione. Punto.

    Semmai, si può dire che se ho 40 db di rumore ambientale e 40 db di segnale, la percezione di pressione sonora totale potrà essere prossima a 43 db.... ma questo è un altro discorso...


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 11:57 am; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5697
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  phaeton on Fri Aug 26, 2011 11:54 am

    ah! ok, allora ricordavo male.... messa cosi' non c'e' scampo, non si puo' ascoltare in un ambiente rumoroso una registrazione non manipolata....


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La dinamica:capiamo in pratica cosa sia

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Aug 26, 2011 11:57 am

    Esatto e senza scampo!!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 5:01 pm