Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Heddphone e dintorni. - Pagina 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Heddphone e dintorni.


Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Mer Feb 24, 2021 10:50 pm

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 HEDDphone-HiFi-Philosophy-012

Se posso permettermi, sembrerebbe che quelle 4 viti torx chiudano a guscio, tutto quello che sta sotto.
Spingendo la griglia esterna verso l'interno, piano senza forzare, non succede nulla ?
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Mer Feb 24, 2021 11:00 pm

E poi sembrerebbe che le asole di metallo esterne (quelle che tengono lateralmente i cup) facciano da blocco per il sistema esterno, o facciano da entrocontenimento della griglia.

Potrebbe essere che cercando di "sollevarle", un poco, forse... non ne sono sicuro, ma sembra una gabbia fatta apposta.

La colla sicuramente la hanno messa, si dovrebbe tentare piano, se vuoi tenerle, la modifica che hai detto va fatta, e risolveresti.

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 HEDDphone-HiFi-Philosophy-014


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Mer Feb 24, 2021 11:04 pm

oppure, il cup è composto da due metà, saldate con la colla.
E qui, pian piano, con un plettro, roba da impiegarci ore, pian piano scolleresti le2 metà.
E lo so, sono un pazzerello, ma quando ce vo', ce vo'....
La colla una volta tolta non serve più, vai di isolante e dovrebbe venire un lavoretto bellissimo...
con qualche lieve ammaccatura sulla plastica, ma anche quella si lima...


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
Barone Birra
Barone Birra
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1684
Data d'iscrizione : 11.05.18

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Barone Birra Mer Feb 24, 2021 11:06 pm

Carlito, qui ci vuole un professionista: fattela mandare e pensaci tu  sunny


_________________
Ascoltofoni:
Audeze LCD-5 / ZMF Vérité LTD / Focal Utopia / Final D8000 / 64 Audio U18Tzar / Fostex TH909 / Sony Z1R / Grado GH3 / Audeze iSine 10 / Sennheiser HD650
Benchmark HPA4 / Feliks-Audio Euforia / IFI Pro iCAN / Genelec 8020D / ELAC S10.2
Benchmark DAC3 HGC / IFI ZEN Stream / Roksan Caspian M2 / Shiit Loki / Topping D10S / Denon DVD 2200 / Micromega Stage 4
Cairn 4808 / Wadia A102 / Sonus Faber Concertino
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Mer Feb 24, 2021 11:29 pm

@Barone Birra ha scritto:Carlito, qui ci vuole un professionista: fattela mandare e pensaci tu  sunny
Sembra facile, c'è il serio rischio di incrinare il telaio in metallo dei driver AMT, e/o di spaccare le 2 metà dei cup....
A questo punto, se fossi io chiederei alla Heddphone i cup di ricambio senza colla, e mi farei dire il solvente da usare per sciogliere la colla, semmai fosse possibile.
E' un intervento delicato, fin troppo.
In alternativa, segnalare la cosa come un problema, e chiedere di applicare il Dynamat Extreme direttamente in fabbrica, e se il CEO è di buona volontà, accetta la proposta di miglioria del suo prodotto.
Facile è nulla, tentarci si puo', ed i rischi che si corrono ci sono.
Sulla mia ESS 422H, sono intervenuto, c'era il rischio di lesionare il cup in legno, alla fine ho deformato un pochino il fermo dell'headband, ma tanto il cavo infraheadband, l'ho eliminato, poco male, peraltro nascosto dento il legno. 150 burini il suo prezzo.
Con il phon si potrebbe riscaldare la parte della plastica, con l'intento di far cuocere la colla, ma.... l'AMT ?
Grazie per le belle parole, ma di professionista qui ci vuole una buona dose di coraggio, con quasi 2.000 sghei prezzolati.
Esternamente, se nulla fosse possibile, andrei di qualcosa di siliconico, da inserire tramite una siringa, ai bordi esterni della griglia esterna, che vedrei proprio lei la causa degli scricchiolii. Ma...
rimangono idee, supposizioni, forse consigli.
E' dura, la mia Denon, per es. mi sono fatto una violenza per aprirla, senza precedenti, ma non c'era la colla... Embarassed


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Dom Feb 28, 2021 11:33 am

@Carlito ha scritto:Heddphone e dintorni. - Pagina 4 HEDDphone-HiFi-Philosophy-012

Se posso permettermi, sembrerebbe che quelle 4 viti torx chiudano a guscio, tutto quello che sta sotto.
Spingendo la griglia esterna verso l'interno, piano senza forzare, non succede nulla ?
Se togli il foam incastrato nella camera che ospita l'AMT, (che è solo lievemente incollato con un adesivo ai due estremi superiore ed inferiore, si toglie facilmente senza romperlo) trovi altre 4 viti come quelle al bordo. Io ho provato a togliere tutte e 8 le viti e non succede nulla. Il coperchio posteriore  si regge non solo con le viti, cosa che speravo fortemente, ma pare irrimediabilmente incastrato. Se ci fosse un modo per togliere anche soltanto la griglia posteriore, (così da poter intervenire seppur con molta attenzione all'interno) andrebbe bene lo stesso. Il telaio che regge il driver è un pezzo unico, infatti prima saldano il driver al minixlr e poi ci avvitano il coperchio dietro, incastonandone l'archetto d'alluminio (e forse ci mettono pure la colla). Fra l'altro, la griglia posteriore fa passare l'aria in relazione alla sola superficie dell'Amt, è un coperchio semi aperto; tutto quel perimetro di plastica sottile intorno si becca delle bordate sonore pazzesche. E l'Amt mena come un dannato, è molto impattante e live. Infine, non bisogna nemmeno stringere troppo le viti: essendo appunto la plastica posteriore poco robusta, oltre un certo punto, comincia a scricchiolare in maniera pericolosa; quindi, una volte tolte, per poi rimetterle vanno strette il giusto con un piccolo cacciavite di precisione e senza forzare la mano. Insomma, era quasi scontato che vibrasse, il motore è poderoso ed il resto no. Mi sono fidato di questa azienda, ed ho sbagliato. Errore mio, ovviamente, a pretendere ciò che non hanno potuto o voluto offrire. E' inconcepibile per quel prezzo dover dissezionare la cuffia per cercare di capire e correggere i problemi. Tuttavia imparo dagli errori molto in fretta, e non accadrà mai più, di questo posso esserne certo. La cuffia la terrò lo stesso, così non avrò la tentazione di buttare ulteriori soldi in altro. Si tratta di una lezione che meritavo. Il gioco è finito.
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Dom Feb 28, 2021 8:28 pm

Mi spiace. Purtroppo il settore è in fermento, e troppi nuovi marchi ogni giorno nascono.
Pero' non disperare, se trovi un ottimo utilizzatore di Cad, con una stampante 3D potresti far ricostruire le sedi dei padiglioni, ci vorrebbe quanlcuno amico del forum, se ci fosse.
Oppure, ci sono dei centri, che ricostruiscono i pezzi, magari con nuove specifiche.
Lo so, pensarci da soli è folle. Ma è un modo per avere forse, una cuffia unica nel suo genere.
Dal mio, provo a fare qualche indagine, e se avro' un nome, ti faccio sapere.


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Lun Mar 01, 2021 9:18 am

@Carlito ha scritto:Mi spiace. Purtroppo il settore è in fermento, e troppi nuovi marchi ogni giorno nascono.
Pero' non disperare, se trovi un ottimo utilizzatore di Cad, con una stampante 3D potresti far ricostruire le sedi dei padiglioni, ci vorrebbe quanlcuno amico del forum, se ci fosse.
Oppure, ci sono dei centri, che ricostruiscono i pezzi, magari con nuove specifiche.
Lo so, pensarci da soli è folle. Ma è un modo per avere forse, una cuffia unica nel suo genere.
Dal mio, provo a fare qualche indagine, e se avro' un nome, ti faccio sapere.
Ti ringrazio, ma ci penserò io personalmente. Ho modificato tutte le cuffie in mio possesso con ottimi risultati (Forse la migliore è la mia Audio Technica Ath Ad1000x, che ho completamente modificato nella timbrica  e nella resistenza alle vibrazioni). Fortunatamente si smontavano facilmente e non costavano così tanto, (molte le ho acquistate già usate). Per questo sono rimasto deluso da questa per gli aspetti che ho mezionato. Se spendi tanto, ti aspetti di non dover lavorarci sopra. Ad ogni modo, troverò il modo, ma lo farò da solo, come sempre. Non mi piace affidarmi agli altri, per quanto bravi possano essere. Fare da sè è l'unico modo per imparare qualcosa di nuovo, non importa quanto rischioso sia.
Barone Birra
Barone Birra
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1684
Data d'iscrizione : 11.05.18

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Barone Birra Lun Mar 01, 2021 10:15 am

Ma se scrivi al produttore, pensi che non ti possano informare sul sistema per aprirle? Male che vada un tentativo lo farei....


_________________
Ascoltofoni:
Audeze LCD-5 / ZMF Vérité LTD / Focal Utopia / Final D8000 / 64 Audio U18Tzar / Fostex TH909 / Sony Z1R / Grado GH3 / Audeze iSine 10 / Sennheiser HD650
Benchmark HPA4 / Feliks-Audio Euforia / IFI Pro iCAN / Genelec 8020D / ELAC S10.2
Benchmark DAC3 HGC / IFI ZEN Stream / Roksan Caspian M2 / Shiit Loki / Topping D10S / Denon DVD 2200 / Micromega Stage 4
Cairn 4808 / Wadia A102 / Sonus Faber Concertino
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Lun Mar 01, 2021 4:16 pm

Alla fine, visto che oggi ho il mio giorno libero, sono riuscito, attraverso uno di quegli utensili che si usano per aprire i cellulari, a rimuovere pian piano la griglia. Non sono riuscito a non piegarla, quindi alla fine, nonostante i miei tentativi, è rimasta un pò "ondulata". Niente di grave, il danno estetico è stato adeguatamente  compensato dal guadagno acustico. Ho foderato l'interno del coperchio con del dynamat extreme, aiutandomi nel premerlo con forza sul telaio con un utensile di plastica ovviamente, per non danneggiare il driver che ha un campo magnetico potente ed avrebbe attirato qualsiasi oggetto ferroso. Le vibrazioni tuttavia, non derivano soltanto dal telaio, ma anche dalla griglia, che sarebbe stato meglio evitare di mettere, ma non avendo alternative, visto che comunque in qualche modo il driver va protetto, l'ho rimessa tagliando però via le linguette che servono ad incastrarla, risentono delle vibrazioni e le trasmettono intorno al corpo della griglia stessa. Quest'ultima è stata da me rifissata al coperchio utilizzando una guaina sigillante butilica antivibrazioni. (non ho usato siliconi o colle per non sporcare la cuffia e comunque poi sarebbe stata irremovibile, quindi meglio evitare. Per coprire l'inestetismo della guaina sigillante ho ricoperto il bordo della griglia, ormai disaccoppiata dal telaio con un sottile cordolo di paxmate, che ne mitiga la bruttezza estetica. Le vibrazioni residue da me percepite paiono ormai imputabili alla griglia, sebbene siano di entità minore di prima. Ma, come ho detto, non potevo stare senza griglia, che forse avrebbe dovuto essere a maglia un pò più larga e di spessore più elevato. La blindatura del coperchio ha avuto i suoi effetti. Inoltre, al posto del foam rigido anteriore, che ho tolto e conservato nella custodia, ho posto un'analoga intelaiatura sostitutiva, fatta anch'essa di dynamat, e rinforzata in alcuni punti con del paxmate. Non interferisce con la diffusione del suono, ha le stesse dimensioni del foam e ho mantenuto lo stesso spessore ai bordi, in maniera tale da non ostruire i flussi d'aria. In questo modo, la struttura è smorzata davanti e dietro, come le pinze fisse dei freni di un auto da corsa. La prossima settimana prendo anche qualche misura con la testa miniDSP che mi è arrivata. Dal punto di vista timbrico, ciò che si avverte, tipico effetto del dynamat, è la maggiore secchezza del basso e la sua matericità e durezza. Il suono è più netto, preciso, e con il cavo in argento si evidenzia ancora meglio. L'intervento ha avuto dunque i suoi benefici, non ha peggiorato il sistema. Solo esteticamente ne ha risentito. Ma non mi importa più di tanto.
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Lun Mar 01, 2021 7:02 pm

Evvai, se vuoi, qualche fotina giusto per la curiosità, visto che siamo entrambi modder, tu pero' ti spingi oltre, complimenti ! cheers


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Gio Mar 04, 2021 7:54 pm

@Carlito ha scritto:Evvai, se vuoi, qualche fotina giusto per la curiosità, visto che siamo entrambi modder, tu pero' ti spingi oltre, complimenti ! cheers
La foto la caricherò quando avrò sostituito la griglia posteriore con una copertura di un diverso materiale tagliato e strutturato a misura per assolvere al ruolo. Non posso lasciare la cuffia a metà dell'opera come modifica. La griglia è un punto debole che va eliminato e sostituita con altro. Ci sto lavorando. Se l'idea che ho avuto si rivelerà al'atto empirico efficace, ne spiegherò poi i dettagli. Non aggiungo altro per ora. Passo e chiudo.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Gio Set 02, 2021 10:09 am

Alla fine ho optato per lasciare la cuffia senza griglie posteriori; basta fare un pò di attenzione e coprirla con un panno in microfibra dopo ogni utilizzo per evitare che la polvere ecc. sporchi i drivers. Le vibrazioni vengono abbattute di molto e l'applicazione del dynamat all'interno della camera posteriore aiuta non poco. Sul davanti ho lasciato il foam originale, solo attaccato meglio con una guaina sigillante butilica antivibrazione. Per il resto è una cuffia che va bene sia con il cavo in rame, sia con quello in argento (ho provato il silver litz) che ne apre ulteriormente il palcoscenico.
Heddphone e dintorni. - Pagina 4 20210912


Ultima modifica di metamorph63 il Dom Dic 05, 2021 12:32 pm - modificato 1 volta.
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Ven Set 03, 2021 12:36 pm

Complimenti per l'ingegnosità.
Quindi erano prorpio le griglie a vibrare... Poi si pensa che i materiali non "vibrano" e quindi "di riporto" emettono loro dei suoni...
Grazie per la condivisione.

Mettere del dynamat dentro le griglie, farebbe poco in effetti, manca un supporto dove le vibrazioni indotte dalla griglia devono cedere.
Levandola, hai levato il problema.
Sapendo come fare, ma mi sto addentrando nel cad 3D per iniziare a capirci, farei un coppone in legno, ad hoc come padiglione esterno, giusto per provare.
Smorzante a gogo' fra AMT e padiglione, curiosità.
Per rimetterci la griglia, forse ci vorrebbe una sagoma in semirigido polietere, che appoggia sul foam, fa spessore fino alle griglie, e poi a nido d'ape le sorregge.
Le vibrazioni dovrebbero attenuarsi, per mantenere la protezione esterna all'amt.


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Mer Set 29, 2021 4:14 pm

@Carlito ha scritto:Complimenti per l'ingegnosità.
Quindi erano prorpio le griglie a vibrare... Poi si pensa che i materiali non "vibrano" e quindi "di riporto" emettono loro dei suoni...
Grazie per la condivisione.

Mettere del dynamat dentro le griglie, farebbe poco in effetti, manca un supporto dove le vibrazioni indotte dalla griglia devono cedere.
Levandola, hai levato il problema.
Sapendo come fare, ma mi sto addentrando nel cad 3D per iniziare a capirci, farei un coppone in legno, ad hoc come padiglione esterno, giusto per provare.
Smorzante a gogo' fra AMT e padiglione, curiosità.
Per rimetterci la griglia, forse ci vorrebbe una sagoma in semirigido polietere, che appoggia sul foam, fa spessore fino alle griglie, e poi a nido d'ape le sorregge.
Le vibrazioni dovrebbero attenuarsi, per mantenere la protezione esterna all'amt.
Anche il pad incide in maniera rilevante sulle vibrazioni e l'intelaiatura metallica che incorona i due padiglioni della cuffia (che sono in una plastica troppo "tenue" per reggere e quindi trasmettono vibrazioni). Il pad E' troppo morbido. Ho rinforzato la parete già trattata con il dynamat aggiungendo del paxmate (così è anche meno brutto esteticamente). Devo cercare ora di trovare un pad più rigido e quindi più sordo alle bordate sonore. La colonna sonora di Tenet è sempre il mio banco di prova per la tenuta di una cuffia. Pare però non ci siano pad aftermarket per la HEDD. E questo è un problema. Scriverò comunque alla ditta. La delusione sta nel constatare come ben pochi produttori si occupino perbene della messa a punto acustica e conseguentemente dei materiali adatti allo scopo.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Sab Nov 13, 2021 10:23 am

Comunque alla fine sono riuscito ad aprire la cuffia. Rimuovendo tutte le 16 viti, 8 per coppa, con un plettro o roba simile facendo pressione sul coperchio, si tira via insieme all'archetto metallico che contiene le coppe della cuffia. Ebbene, hanno lasciato entrambi gli stampi, quello che contiene il Driver AMT (che è ENORME E PESANTE) che è incollato solo sul davanti, e quello del coperchio, Completamente Vuoti, privi di qualunque materiale acustico di trattamento, solo plastica, a cui va aggiunta la griglia vibrante come una dannata, e quindi ho fatto bene a toglierla. Ho provveduto a riempire gli stampi con dynamat extreme sulle pareti ed i bordi ed all'interno con guaina sigillante butilica nera, tipo mastice; è impressionante la quantità di materiale antivibrazione che ho consumato, ci ho messo più di 3 ore per finire. L'ho fatto ieri sul tardi, prima di andare a dormire a mezzanotte, e l'ultima cosa che ho pensato è fare delle foto, adesso l'ho chiusa e riavvitata e con tutto quel sigillante è difficile anche riaprirla. Perciò vi dovrete accontentare della mia descrizione. Nel video di presentazione della cuffia su youtube caricato dalla stessa HEDD si vedono le parti della cuffia. Pensavo che in fase di assemblaggio avessero provveduto a fare gli idonei trattamenti ed invece l'hanno lasciato così come si vede nel video. Una vera delusione. La cosa positiva è che alla fine è stato chiaro che si poteva smontare. Il cablaggio interno del driver è di 24 AWG, è scritto sui fili, credo sia rame, ma brutto non è, forse meglio di quello di Audeze. Almeno è saldato bene alla presa minixlr 4 pin. La cuffia ha fatto un ulteriore step di avanzamento, con un suono più corposo, vale a dire che il tutto diventa meno rarefatto ad alti volumi e diventa molto più a fuoco e nitido. Il peso però è aumentato, ora pesano circa 900g senza cavo. Rimangono i pad, riempiti con un foam per me troppo morbido, e non se ne trovano aftermarket, nemmeno la Dekoni li produce, e la Dekoni fa ottimi pad, ne ho un paio in pelle montati sulla mia Audio -Technica ATH AD1000X modificata, davvero un peccato. Vedremo cosa si potrà fare in futuro.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Mer Nov 24, 2021 10:43 am

Ho riaperto la cuffia per sistemare alcune cose ed ho scoperto un altro dettaglio, perché mentre con maggiore difficoltà, visto il sigillante, la rismontavo, l'adesivo con cui l'AMT è poggiato ha ceduto, dal momento che la guaina butilica del dynamat è superiore per tenuta. Non è supercolla, cianoacrilato o roba varia, ma un sottile strato di silicone. Ho rimosso via la rimanenza ed ho applicato il mio sigillante. La qualità costruttiva delle cuffie tedesche, dopo aver smontato Sennheiser 700 e 800, Beyer T1 e non solo, ed HEDD è veramente decaduta, d'altronde con un mercato invaso da robaccia come Hifiman (non mi sparate per questo ma non sopporto le cose realizzate male e vendute a caro prezzo) si sono adeguati in negativo. Le Ultrasone top, per rimanere in ambito Germanico, invece sono costruite molto meglio, peccato per i driver piccolini che usano. Il problema non è dunque di mettere un Driver come L'AMT in una cuffia, come ha scritto qualche Audioscienziato sul famoso ASR (bisogna smontarle le cuffie per capire, non attaccargli due microfoni di misurazione, bisogna SMONTARE, DISSEZIONARE, questo si deve fare, anche con il rischio di disintegrarle); L'AMT è un driver pesante perché è tutto in materiale ferroso, non in alluminio, anzi rende il soundstage della HEDD amplissimo senza essere olografico ed analitico come quello della 800 (che comunque è assemblata meglio), ma è inadeguata la realizzazione e l'assemblaggio del telaio, che non ha nessun accorgimento acustico. Il frontale poteva benissimo essere realizzato in Magnesio, possibilmente pieno o comunque riempito con del Neoprene, e la stessa cosa dicasi del coperchio, le cui superfici e la griglia andavano trattate, e che diamine! Tutta plastica scadente. Infine, e lo ripeto, il foam dei pad è troppo morbido. Infatti li ho scuciti e ne ho inserito uno che avevo un pò più denso. Esteticamente non sono granché ma acusticamente vanno meglio. Ne ho approfittato per fare qualche foto dell'interno della cuffia, visto che l'ho riaperta. Ovviamente qualcuno si potrebbe chiedere il perché di tutte queste modifiche, e potrebbe lecitamente dirmi che potevo vendermele così come erano visto che non sono soddisfatto. Rispondo all'ipotetica domanda di un ipotetico interlocutore che io non compro mai una cuffia per rivenderla. Potrei metterci anche tanto tempo per capirla ma alla fine la farò suonare come dico io o al massimo la distruggo, ma non la venderò mai. Sono fatto così, curioso e folle fino all'estremo. Il gioco di comprare, vendere e ricomprare non è gradito allo scrivente, indipendentemente dalle risorse economiche che uno possa avere. E così si conclude il mio itinerario all'interno della HEDDphone. Buona giornata, passo e chiudo.

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 20211118
Heddphone e dintorni. - Pagina 4 20211117
Heddphone e dintorni. - Pagina 4 20211116


Ultima modifica di metamorph63 il Dom Dic 05, 2021 12:30 pm - modificato 2 volte.
Carlito
Carlito
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 544
Data d'iscrizione : 24.04.10
Età : 51
Località : Calabria

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da Carlito Mer Nov 24, 2021 12:34 pm

Concordo, la qualità a scapito del prezzo, è cosa comune, purtroppo.
E condivido le scelte. Modificare è un hobby nell'hobby, più hobby di cosi' !
Complimenti, ha colmato le lacune del risparmio di scala, a scapito sempre del prezzo di vendita...
sunny


_________________
Carlo
musica liquida. Reinventario attrezzature in corso... small equipment, good moment.
metamorph63
metamorph63
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 166
Data d'iscrizione : 21.09.17

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da metamorph63 Mer Nov 24, 2021 4:51 pm

@Carlito ha scritto:Concordo, la qualità a scapito del prezzo, è cosa comune, purtroppo.
E condivido le scelte. Modificare è un hobby nell'hobby, più hobby di cosi' !
Complimenti, ha colmato le lacune del risparmio di scala, a scapito sempre del prezzo di vendita...
sunny
In questo caso le modifiche erano doverose, non facoltative, dal momento che le vibrazioni avvertite erano imbarazzanti. Ora si sono ridotte notevolmente. Può essere anche che il mio esemplare di HEDDphone fosse difettoso fin dall'inizio, ciò non toglie però che sia costruita in maniera inadeguata come peraltro tante altre cuffie vendute come top da diversi marchi prestigiosi e famosi, tedeschi, europei ed asiatici, ed osannati talvolta anche dagli "Audioscienziati". Non è detto che l'avrei dissezionata così radicalmente se non avesse avuto problemi, o magari l'avrei fatto lo stesso perché sono curioso di capire che cosa non va; tutte le cuffie che ho (non sono tante ma ci ho lavorato sodo) sono state modificate e ricablate. Ad ogni modo, questa mia avventura negli oggetti finisce qui. E' un mondo che non fa per me, non ho avuto modo di constatatare dedizione in ciò che si fa, solo mero business. L'inganno è sempre dietro l'angolo, o con l'estetica, o con le misurazioni che sono "corrette" o in altri modi; ed io non mi fido né delle misure (ho anche comprato la testa artificiale mini DSP), nè dell'estetica, né di tutte le tecnologie che si possono inventare ed implementare. Bisogna esperire con la propria testa e smontare, non vi è altro modo onesto. L'unica cosa positiva è che almeno ho imparato tante cose, e quindi ne esco più arricchito da questo punto di vista. sunny


Ultima modifica di metamorph63 il Mer Nov 24, 2021 5:04 pm - modificato 1 volta.
remasters
remasters
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1205
Data d'iscrizione : 12.08.15
Età : 50
Località : PALERMO

Heddphone e dintorni. - Pagina 4 Empty Re: Heddphone e dintorni.

Messaggio Da remasters Mer Nov 24, 2021 5:03 pm

Mah purtroppo il profitto è lo scopo dì qualunque società commerciale. Non vedo però perché rinunciare ad ascoltare musica con degli oggetti che, seppur con pecche costruttive come da te evidenziato, comunque suonano più o meno bene. Goditi la musica (d altra parte se dovessimo disassemblare tutto quello che ci circonda chissà quante sorprese avremmo!) e se in futuro ti va dì smontare qualche altra cuffia, perché no ?

    La data/ora di oggi è Lun Dic 06, 2021 7:01 pm