Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Ri(e)voluzione liquida


Antonio Turi
Ragnaccio
Ragnaccio

Numero di messaggi : 12278
Data d'iscrizione : 22.03.14

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Antonio Turi Ven Mar 05 2021, 16:28

@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:Alessandro, una volta spacchettato un file MQA è assolutamente identico ad un altro file che arriva direttamente "carico". Qualsiasi Dac moderno arriva a risoluzioni altissime, può semplicemente avere o no il chip MQA. Si può discutere certamente sulla furbata commerciale, ma non sulla "vera high res"...i miei due cents  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 625723

un MQA spacchettato non è uguale all'originale Hi-Res.
MQA è un formato lossy, non lossless. Il primo unfold via software porta ad avere un file a c.ca 17bit 88.2kHz/96kHz, il secondo step, eseguito da un DAC certificato MQA è solamente un upsampling con filtraggio. Senza decoding più che un 16bit si ha 13bit di dinamica.

Uh, allora chiedo scusa, non lo sapevo  sunny
SimoneFil
SimoneFil
Member
Member

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 31.01.21
Località : Lombardia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da SimoneFil Ven Mar 05 2021, 16:32

@Antonio Turi ha scritto:
@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:Alessandro, una volta spacchettato un file MQA è assolutamente identico ad un altro file che arriva direttamente "carico". Qualsiasi Dac moderno arriva a risoluzioni altissime, può semplicemente avere o no il chip MQA. Si può discutere certamente sulla furbata commerciale, ma non sulla "vera high res"...i miei due cents  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 625723

un MQA spacchettato non è uguale all'originale Hi-Res.
MQA è un formato lossy, non lossless. Il primo unfold via software porta ad avere un file a c.ca 17bit 88.2kHz/96kHz, il secondo step, eseguito da un DAC certificato MQA è solamente un upsampling con filtraggio. Senza decoding più che un 16bit si ha 13bit di dinamica.

Uh, allora chiedo scusa, non lo sapevo  sunny

Ah tranquillo! Il grosso potere economico delle case discografiche deriva proprio dall'enorme quantità di master originali in loro possesso. MQA permette loro di poter mungere royalities su ogni elemento della catena di distribuzione senza dover rilasciare i master originali. Economicamente parlando, sicuramente geniale  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957 Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957
plb.dotcom
plb.dotcom
Member
Member

Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 02.03.21
Località : Novara

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da plb.dotcom Ven Mar 05 2021, 16:41

@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:
@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:Alessandro, una volta spacchettato un file MQA è assolutamente identico ad un altro file che arriva direttamente "carico". Qualsiasi Dac moderno arriva a risoluzioni altissime, può semplicemente avere o no il chip MQA. Si può discutere certamente sulla furbata commerciale, ma non sulla "vera high res"...i miei due cents  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 625723

un MQA spacchettato non è uguale all'originale Hi-Res.
MQA è un formato lossy, non lossless. Il primo unfold via software porta ad avere un file a c.ca 17bit 88.2kHz/96kHz, il secondo step, eseguito da un DAC certificato MQA è solamente un upsampling con filtraggio. Senza decoding più che un 16bit si ha 13bit di dinamica.

Uh, allora chiedo scusa, non lo sapevo  sunny

Ah tranquillo! Il grosso potere economico delle case discografiche deriva proprio dall'enorme quantità di master originali in loro possesso. MQA permette loro di poter mungere royalities su ogni elemento della catena di distribuzione senza dover rilasciare i master originali. Economicamente parlando, sicuramente geniale  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957 Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957


Se ho ben inteso, un MQA deve uscire dalla macchina che esegue il full unfold e non essere più processato!?
SimoneFil
SimoneFil
Member
Member

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 31.01.21
Località : Lombardia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da SimoneFil Ven Mar 05 2021, 16:44

@plb.dotcom ha scritto:
@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:
@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:Alessandro, una volta spacchettato un file MQA è assolutamente identico ad un altro file che arriva direttamente "carico". Qualsiasi Dac moderno arriva a risoluzioni altissime, può semplicemente avere o no il chip MQA. Si può discutere certamente sulla furbata commerciale, ma non sulla "vera high res"...i miei due cents  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 625723

un MQA spacchettato non è uguale all'originale Hi-Res.
MQA è un formato lossy, non lossless. Il primo unfold via software porta ad avere un file a c.ca 17bit 88.2kHz/96kHz, il secondo step, eseguito da un DAC certificato MQA è solamente un upsampling con filtraggio. Senza decoding più che un 16bit si ha 13bit di dinamica.

Uh, allora chiedo scusa, non lo sapevo  sunny

Ah tranquillo! Il grosso potere economico delle case discografiche deriva proprio dall'enorme quantità di master originali in loro possesso. MQA permette loro di poter mungere royalities su ogni elemento della catena di distribuzione senza dover rilasciare i master originali. Economicamente parlando, sicuramente geniale  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957 Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 650957


Se ho ben inteso, un MQA deve uscire dalla macchina che esegue il full unfold e non essere più processato!?

Non ho capito bene la domanda, perdonami. Se stai chiedendo se un file MQA può essere processato (tramite DSP, EQ o simili) allora la risposta è no (per i master), o per lo meno non che io sappia.
plb.dotcom
plb.dotcom
Member
Member

Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 02.03.21
Località : Novara

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da plb.dotcom Ven Mar 05 2021, 16:52

Perdonami tu perchè sto tentando di orientarmi in qualcosa che non conosco tentando di scalare la prima curva dell'effetto dunning kruger Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 1f605  ... ora ho compreso la tua risposta precedente. Grazie


_________________
Paolo

Thorens TD160 + Denon DL 103 R + Tsibury Audio Domino 
Marantz CD6004
Cocktail audio n25
Roksan Kandy K3
Sonus Faber Venere 2.5
Cavi audioquest red river RCA, forza audioworks claire RCA, thender RCA phono, atlas coax, autocostruiti (alimentazione TNT-TTS e potenza TNT-FFRC)
That Man On A Pedal
That Man On A Pedal
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1105
Data d'iscrizione : 10.09.17
Età : 35
Località : Bergamo

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da That Man On A Pedal Ven Mar 05 2021, 18:25

IAntonio Turi ha scritto:
@SimoneFil ha scritto:
@Antonio Turi ha scritto:Alessandro, una volta spacchettato un file MQA è assolutamente identico ad un altro file che arriva direttamente "carico". Qualsiasi Dac moderno arriva a risoluzioni altissime, può semplicemente avere o no il chip MQA. Si può discutere certamente sulla furbata commerciale, ma non sulla "vera high res"...i miei due cents  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 625723

un MQA spacchettato non è uguale all'originale Hi-Res.
MQA è un formato lossy, non lossless. Il primo unfold via software porta ad avere un file a c.ca 17bit 88.2kHz/96kHz, il secondo step, eseguito da un DAC certificato MQA è solamente un upsampling con filtraggio. Senza decoding più che un 16bit si ha 13bit di dinamica.

Uh, allora chiedo scusa, non lo sapevo  sunny
Non intendevo dare l’idea di saperne troppo. 
La mia era solo questione di praticità: so che il file è quello e non c’è né compressione né rischio lossy. 
Un po’ lo stesso motivo per cui uso AIFF e non ALAC. 
Poi nella pratica non ho mai sentito differenze.


_________________
Alessandro
MacBook Pro M1, iPhone 13, Musica, BitPerfect, Dragonfly Black, Audiouest FLX-Mini/RCA Adaptor, QED Performance Audio 40 RCA, Apogee Element 24, Cyrus ONE, QED XT25, KEF Q350, Audio-Technica ATH-M60x
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Ven Mar 05 2021, 18:41

@plb.dotcom ha scritto:Perdonami tu perchè sto tentando di orientarmi in qualcosa che non conosco tentando di scalare la prima curva dell'effetto dunning kruger Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 1f605  ... ora ho compreso la tua risposta precedente. Grazie
È semplice: il file arriva da Tidal in 24/48, lo streamer lo porta via software a 24/96 e dice al dac “ guarda che questo file è codificato MQA ... vedi tu” ....
1 - il dac non è MQA: se ne frega e converte il file 24/96 che gli arriva
2 - il dac è MQA: fa il secondo unfold a 24/192 (o quello che era il file in origine ante codifica)
Che fa la conversione è sempre il dac ....

Per quanto riguarda la questione lossless / lossy .... non mi preoccuperei ! Ci sono articoli che spiegano come funziona la codifica MQA: ammesso che lo sappiano (!!!!) la codifica opera sulla gamma di frequenze oltre i 20.000 hz, per cui eventuali perdite di informazioni avvengono in questa banda. Chi ci dice che i file hi-res non abbiano subito “mastruzzi” nella stessa gamma ? In campo digitale sono possibili tanti bei “giochini”: il fatto che non vengano dichiarati non significa che non vengono fatti !!! Cosa succede al segnale raccolto dai microfoni fino ad arrivare al file che il dac converte .... è un “buco nero” del quale noi “tapini” non possiamo sapere alcunchè !!! 
E non è che con i vinili sia tanto diverso ...


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
Antonio Turi
Antonio Turi
Ragnaccio
Ragnaccio

Numero di messaggi : 12278
Data d'iscrizione : 22.03.14
Età : 54
Località : Foggia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Antonio Turi Ven Mar 05 2021, 18:58

@That Man On A Pedal ha scritto:


Non intendevo dare l’idea di saperne troppo. 
La mia era solo questione di praticità: so che il file è quello e non c’è né compressione né rischio lossy. 
Un po’ lo stesso motivo per cui uso AIFF e non ALAC. 
Poi nella pratica non ho mai sentito differenze.

Ma figurati Alessandro, inoltre ho pure sbagliato  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 775355


_________________
Spoiler:
SACD Player Yamaha CD-S3000 + Dat Tascam DA 20 + Server/Streamer Cocktail Audio X45 Pro -> Pre AM Audio AM REFERENCE due telai -> Coppia finali Mono AM Audio A 80 Reference S4 -> Diffusori B&W 802 Nautilus

Oppure,

SACD Player Pioneer PD 70 AE + Server/Streamer Cocktail Audio X45 Pro + Dap FiiO M15 -> Amplificatori Luxman L-590AXII + Icon Audio HP8 MKII/1 x Mullard M 8137 - 2 x RCA 5692 + Romi BX2 Plus -> Cuffie HifiMan Susvara + Fostex th900 MKII + Sennheiser HD 800  In ear Campfire Solaris 2020 + Empire Odin Distributore di rete OEHLBACH XXL Powerstation 909
il duca
il duca
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 241
Data d'iscrizione : 02.03.14

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da il duca Ven Mar 05 2021, 22:01

Da quello che si legge in rete un ampli che si sposa bene con i tuoi diffusori e' l Unico 100
Ma chiaramente meglio fare una prova d' ascolto
That Man On A Pedal
That Man On A Pedal
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1105
Data d'iscrizione : 10.09.17
Età : 35
Località : Bergamo

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da That Man On A Pedal Ven Mar 05 2021, 22:51

@Francemare ha scritto:
@plb.dotcom ha scritto:Perdonami tu perchè sto tentando di orientarmi in qualcosa che non conosco tentando di scalare la prima curva dell'effetto dunning kruger Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 1f605  ... ora ho compreso la tua risposta precedente. Grazie
È semplice: il file arriva da Tidal in 24/48, lo streamer lo porta via software a 24/96 e dice al dac “ guarda che questo file è codificato MQA ... vedi tu” ....
1 - il dac non è MQA: se ne frega e converte il file 24/96 che gli arriva
2 - il dac è MQA: fa il secondo unfold a 24/192 (o quello che era il file in origine ante codifica)
Che fa la conversione è sempre il dac ....

Per quanto riguarda la questione lossless / lossy .... non mi preoccuperei ! Ci sono articoli che spiegano come funziona la codifica MQA: ammesso che lo sappiano (!!!!) la codifica opera sulla gamma di frequenze oltre i 20.000 hz, per cui eventuali perdite di informazioni avvengono in questa banda. Chi ci dice che i file hi-res non abbiano subito “mastruzzi” nella stessa gamma ? In campo digitale sono possibili tanti bei “giochini”: il fatto che non vengano dichiarati non significa che non vengono fatti !!! Cosa succede al segnale raccolto dai microfoni fino ad arrivare al file che il dac converte .... è un “buco nero” del quale noi “tapini” non possiamo sapere alcunchè !!! 
E non è che con i vinili sia tanto diverso ...
Non succede niente. Per il semplice fatto che sarebbe più un'impresa farlo succedere che non. 
Ai microfoni succede invece che la bontà sia direttamente proporzionale al pre (un API senza level costa 1200 euro a canale) e il risultato alla conversione. Ma nessun magheggio in fatto di compressione.
Ovviamente puoi scegliere tipo di file e rate. Io uso AIFF, 24 bit, 48khz. Anche perché più su non reggerebbe il processore. 
Volete un paio di screen?

p. s. :vi faccio ridere. Ci sono plug in che mimano il suono delle varie piattaforme streaming in base alla qualità della resa.


_________________
Alessandro
MacBook Pro M1, iPhone 13, Musica, BitPerfect, Dragonfly Black, Audiouest FLX-Mini/RCA Adaptor, QED Performance Audio 40 RCA, Apogee Element 24, Cyrus ONE, QED XT25, KEF Q350, Audio-Technica ATH-M60x
plb.dotcom
plb.dotcom
Member
Member

Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 02.03.21
Località : Novara

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da plb.dotcom Lun Mar 08 2021, 08:55

@il duca ha scritto:Da quello che si legge in rete un ampli che si sposa bene con i tuoi diffusori e' l Unico 100
Ma chiaramente meglio fare una prova d' ascolto

Grazie della dritta... ma col roksan è stato amore a prima vista... ehm, ascolto. Portato a casa, provato e acquistato. 
Effettivamente le venere hanno ringraziato esprimendo un dettaglio, una dinamica ed un'immagine nitida di tutto rispetto.
Inoltre, in attesa di introdurre un lettore di rete che mi permetta l'uso dello streaming di qualità, il roksan ha il bluetooth che mi risolve un primo problema sulle sorgenti... posso ascoltare radio24 al mattino  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 775355


_________________
Paolo

Thorens TD160 + Denon DL 103 R + Tsibury Audio Domino 
Marantz CD6004
Cocktail audio n25
Roksan Kandy K3
Sonus Faber Venere 2.5
Cavi audioquest red river RCA, forza audioworks claire RCA, thender RCA phono, atlas coax, autocostruiti (alimentazione TNT-TTS e potenza TNT-FFRC)
plb.dotcom
plb.dotcom
Member
Member

Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 02.03.21
Località : Novara

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da plb.dotcom Lun Mar 08 2021, 09:41

@Francemare ha scritto:
@plb.dotcom ha scritto:Perdonami tu perchè sto tentando di orientarmi in qualcosa che non conosco tentando di scalare la prima curva dell'effetto dunning kruger Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 1f605  ... ora ho compreso la tua risposta precedente. Grazie
È semplice: il file arriva da Tidal in 24/48, lo streamer lo porta via software a 24/96 e dice al dac “ guarda che questo file è codificato MQA ... vedi tu” ....
1 - il dac non è MQA: se ne frega e converte il file 24/96 che gli arriva
2 - il dac è MQA: fa il secondo unfold a 24/192 (o quello che era il file in origine ante codifica)
Che fa la conversione è sempre il dac ....

Per quanto riguarda la questione lossless / lossy .... non mi preoccuperei ! Ci sono articoli che spiegano come funziona la codifica MQA: ammesso che lo sappiano (!!!!) la codifica opera sulla gamma di frequenze oltre i 20.000 hz, per cui eventuali perdite di informazioni avvengono in questa banda. Chi ci dice che i file hi-res non abbiano subito “mastruzzi” nella stessa gamma ? In campo digitale sono possibili tanti bei “giochini”: il fatto che non vengano dichiarati non significa che non vengono fatti !!! Cosa succede al segnale raccolto dai microfoni fino ad arrivare al file che il dac converte .... è un “buco nero” del quale noi “tapini” non possiamo sapere alcunchè !!! 
E non è che con i vinili sia tanto diverso ...

Siete veramente dei grandi... mi state aiutando a farmi un'idea del mondo digitale, fino a ieri a me totalmente sconosciuto!
Ora non mi resta che decidermi definitivamente per lo streamer giusto.
Per ora l'auralic altair G1 sembra il miglior candidato..


_________________
Paolo

Thorens TD160 + Denon DL 103 R + Tsibury Audio Domino 
Marantz CD6004
Cocktail audio n25
Roksan Kandy K3
Sonus Faber Venere 2.5
Cavi audioquest red river RCA, forza audioworks claire RCA, thender RCA phono, atlas coax, autocostruiti (alimentazione TNT-TTS e potenza TNT-FFRC)
avatar
Calderaio
Member
Member

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 28.09.20
Età : 41
Località : Bologna

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Calderaio Mar Apr 13 2021, 10:29

Beelink bt3 pro (a 100 euro), con daphile (gratuito)
Sovrascrivi Daphile sul mini pc (eliminano windows) e hai uno streamer meraviglioso (aggiornabilie) da connettere via usb al tuo dac (consiglio topping d90.)
Gli streamers, a mio modo di vedere, potranno dare problemi con gli aggiornamenti data la veloce evoluzione della liquida.
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 12:52

@Calderaio ha scritto:.....
Gli streamers, a mio modo di vedere, potranno dare problemi con gli aggiornamenti data la veloce evoluzione della liquida.
Io tutta questa “veloce” evoluzione della liquida ... non è che la veda tanto:
- i formati dei files PCM e DSD sono quelli da tempo, escluse le assurde frequenze di campionamento che sembrano più “esercitazioni tecnologiche” che mercato (quanti files si trovano in giro oltre i 24-192 ? Forse i samples ...)
- cinque anni fa avevo un Cocktail X40 che sta facendo ancora il suo servizio nell’impianto di un amico e permette streaming senza alcun problema 
Non mi sembra così veloce come si vorrebbe far credere .... ovviamente imho ....


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
avatar
Calderaio
Member
Member

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 28.09.20
Età : 41
Località : Bologna

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Calderaio Mar Apr 13 2021, 13:10

Certo, ma Imho, dipende se si è disposti a spendere euro per uno streamer dati che fa esattamente quello che fa un mini pc con daphile. Io gli euro che risparmio con questa soluzione, li spalmo sui diffusori e su un amplificatore e dac esterno.


_________________
Amplificatore Yamaha A-S301; 
Diffusori: QAcoustics 3030i

player streaming: yamaha wxad-10


un meraviglioso salotto dove poter imparare un sacco di cose nuove, grazie anche alle persone che lo frequentano.
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 13:29

@Calderaio ha scritto:Certo, ma Imho, dipende se si è disposti a spendere euro per uno streamer dati che fa esattamente quello che fa un mini pc con daphile. Io gli euro che risparmio con questa soluzione, li spalmo sui diffusori e su un amplificatore e dac esterno.
Questo è un altro discorso .... che non c’entra niente con la “rapida evoluzione della liquida” .... il punto che poni è: streamer oppure pc ? Io ho un dac con ingresso Ethernet e sto seguendo una terza strada: nè streamer nè pcm, solo Qobuz ed un’app ! Più un NAS con MinimServer per i miei files ...


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
avatar
Calderaio
Member
Member

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 28.09.20
Età : 41
Località : Bologna

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Calderaio Mar Apr 13 2021, 13:33

Gli streamers, sempre IMHO, sono software chiusi. E la musica liquida sempre secondo me è in evoluzione. Sempre più degli stessi streamers.
E che strada è la tua? La terza intendo. Puoi spiegarla meglio?
Anche io ho qobuz


_________________
Amplificatore Yamaha A-S301; 
Diffusori: QAcoustics 3030i

player streaming: yamaha wxad-10


un meraviglioso salotto dove poter imparare un sacco di cose nuove, grazie anche alle persone che lo frequentano.
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 14:15

@Calderaio ha scritto:Gli streamers, sempre IMHO, sono software chiusi. E la musica liquida sempre secondo me è in evoluzione. Sempre più degli stessi streamers.
E che strada è la tua? La terza intendo. Puoi spiegarla meglio?
Anche io ho qobuz
Nella stanza dove arriva la linea telefonica ho: router, switch, nas tutti sotto alimentatori lineari, un cavo ethernet arriva in zona impianto al dac con ingresso Ethernet.
Sul Nas ci sono i miei files disponibili in rete tramite MinimServer, poi ho l’abbonamento con Qobuz: il tutto gestito dall’app mConnect che legge da MinimServer oppure da Qobuz e spedisce al dac. Tutto qui ...
Nella stanza “informatica” c’è anche un NUC, anch’esso sotto alimentatore lineare, sul quale gira Rock con Roon ... ma questa è un’altra storia .... che non suona meglio!


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
avatar
Calderaio
Member
Member

Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 28.09.20
Età : 41
Località : Bologna

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Calderaio Mar Apr 13 2021, 14:28

Con mconnect trasmetti in Bluetooth?


_________________
Amplificatore Yamaha A-S301; 
Diffusori: QAcoustics 3030i

player streaming: yamaha wxad-10


un meraviglioso salotto dove poter imparare un sacco di cose nuove, grazie anche alle persone che lo frequentano.
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 6250
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 58

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Rudino Mar Apr 13 2021, 14:39

Domanda.
Ma tutti questi alimentatori lineari moltiplicati per ogni pc, router, switch, più, ovviamente. quello usato per il dac, non sono un esborso monetario eccessiv? Oltre che un'occupazione di spazio non indifferente?
L'unico alimentatore lineare da me acquistato al posto di quello switching, è per il DAC; da solo costa più di 100 euro e occupa più spazio del dac stesso (quantomeno in profondità).


_________________
Ciao,
Marco LP
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 18:44

@Calderaio ha scritto:Con mconnect trasmetti in Bluetooth?
No: il tablet è collegato in wifi ed i comandi viaggiano sulla rete ethernet, sono con il "consueto" standard UPnP / DLNA, è un o standard normale sullòe reti ethernet


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 18:57

@Rudino ha scritto:Domanda.
Ma tutti questi alimentatori lineari moltiplicati per ogni pc, router, switch, più, ovviamente. quello usato per il dac, non sono un esborso monetario eccessiv? Oltre che un'occupazione di spazio non indifferente?
L'unico alimentatore lineare da me acquistato al posto di quello switching, è per il DAC; da solo costa più di 100 euro e occupa più spazio del dac stesso (quantomeno in profondità).
Io ho due alimentatori lineari Keces, uno alimenta il NUC a 19 V ed il Router a 12 V, il secondo il Nas a 12 V e lo switch a 5 V. Il vincolo più grosso era l'alimentazione del NAS il cui alimentatore switching in dotazione diceva 12 V 8 A .... un alimentatore lineare ad 8 A è difficile da trovare ! Il Keces ha uno schermo che da tensione e consumo: in questo esatto momento il NAS sta assorbendo 2 A .... avrebbe potuto essere alimentato insieme con il router. Vedendo gli assorbimenti effettivi invece di due Keces ne sarebbe bastato uno solo !!
Tutto sto "ambaradan" è nella stanza dove arriva la linea telefonica (è uno studio dove ci sono i pc, stampante, scanner ... e tutta la parte "informatica" del mio impianto). I pc non sono sotto alimentatpre lineare in quanto non li utilizzo per la musica, se ne stanno buoni buoni (e spenti) ... dallo stodio arrivo in zona ascolto con un cavo ethernet cablato nel muro.
L'impianto ora è costituito da dac, pre, finale e casse: fra pochi giorni sarà dac, finale e casse (arriva un finale progettato per essere collegato direttamente al dac saltando alcuni stadi di amplificazione intermedi). Più semplice di così !!!!!


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 6250
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 58

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Rudino Mar Apr 13 2021, 19:52

@Francemare
Posso conoscere, più o meno, l'ordine di prezzo degli alimentatori di router/nas/nuc; e se/quanto hanno apportato benefici al suono?


_________________
Ciao,
Marco LP
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mar Apr 13 2021, 22:06

Gli alimentatori sono due Keces P8 costati 1.300 euro: gli effetti consistono in un sono più dettagliato, rifinito, più a fuoco ... niente di miracoloso .... dopo una settimana ho provato a rimettere gli alimentatori switching originali e dopo pochi minuti sono ritornato ai Keces e gli alimentatori originali sono finiti nei rispettivi imballi.
Sono arrivato agli alimentatori lineari dopo aver ottimizzato tutto il resto: ambiente, cavi, mobile, ecc ecc ecc .... non so se avessi seguito un’altra strada cosa sarebbe successo ! L’ottimizzazione è una strada cosparsa di tanti possibili errori e strade alternative ...


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 6250
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 58

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Rudino Mar Apr 13 2021, 23:50

@Francemare ha scritto:Gli alimentatori sono due Keces P8 costati 1.300 euro: gli effetti consistono in un sono più dettagliato, rifinito, più a fuoco ... niente di miracoloso .... dopo una settimana ho provato a rimettere gli alimentatori switching originali e dopo pochi minuti sono ritornato ai Keces e gli alimentatori originali sono finiti nei rispettivi imballi.
Sono arrivato agli alimentatori lineari dopo aver ottimizzato tutto il resto: ambiente, cavi, mobile, ecc ecc ecc .... non so se avessi seguito un’altra strada cosa sarebbe successo ! L’ottimizzazione è una strada cosparsa di tanti possibili errori e strade alternative ...

Grazie.
I "necessori", come si definivano negli anni '90, li ho sempre abbinati ai componenti strettamente legati all'audio.
Mai mi sarebbe venuto in mente di applicarli a strumenti di gestione della rete.
Ma i tempi cambiano...


_________________
Ciao,
Marco LP
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 941
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 Empty Re: Ri(e)voluzione liquida

Messaggio Da Francemare Mer Apr 14 2021, 09:05

@Rudino ha scritto:Grazie.
I "necessori", come si definivano negli anni '90, li ho sempre abbinati ai componenti strettamente legati all'audio.
Mai mi sarebbe venuto in mente di applicarli a strumenti di gestione della rete.
Ma i tempi cambiano
Mai avrei pensato che lavorare "al contorno" potesse portare a risultati udibili ... poi mi sono dovuto "piegare" con i cavi, e da lì è incominciata una china pericolosa (per il portafoglio) ma soddisfacente (per le orecchie)  Ri(e)voluzione liquida - Pagina 4 775355
Il brutto della faccenda è che la strada è cosparsa di "trappole" costose e non funzionali: c'è il rischio di buttare soldi dalla finestra ! Tassativo la possibilità di provare con molta calma, a casa tua, con la tua musica, senza nessuno che ti "fa fretta" ... avere un negoziante che ti supporta (e che ti sopporta !!!) vale tanto.


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco

    La data/ora di oggi è Gio Dic 09 2021, 14:32