Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi. - Page 8
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 12:20 am

    Lupo63 wrote:se abitassimo a una distanza accettabile ti avrei prestato più che volentieri un giradischi come si deve armato di tutto punto e sono più che sicuro che oltre al senso del ritmo avresti percepito altro...

    Una domanda: qual e' secondo te il giradischi, anche non piu' in produzione, col miglior rapporto q/p?

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 12:23 am

    Luca58 wrote:

    Una domanda: qual e' secondo te il giradischi, anche non piu' in produzione, col miglior rapporto q/p?

    La Verdier Platine con un 3012 e 103R oppure con braccio Shick e testina SPU


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 12:26 am

    Grazie, lo conosco solo di nome. Mi informero'.  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 12:31 am

    Luca58 wrote:Grazie, lo conosco solo di nome. Mi informero'.  

    E' meglio ascoltare !! Rolling Eyes 

    Comunque il trittico Platine+3012r+denon 103 ha fatto scuola nel mondo.Non avrai problemi a reperire pareri,,,,,però non domandare da Mediaworld !!!  

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 12:33 am

    Nimalone65 wrote: però non domandare da Mediaworld !!!  

     sunny 
    Certo che no, mica si tratta di digitale... Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 12:39 am

    [quote="Luca58"]

    No ,,,non ti montar la testa!!!  

    Mi dai solo la possibilità di dire e di parlare di realtà musicali , sulla bocca di molti ,,,ma realmente conosciute da pochissimi.

    So che a Mediaworld vendono Accuphase , Chario, Kenwood,Denon , Harman Kardon ecc ecc,,,,ma non ci sono mai andato ad ascoltare impianti hi-fi ,,,,,nè musica,,,,preferisco l'auditorium , ,,,,,ma pure lo stadio Olimpico o il Palazzetto dell'eur !! sunny Insomma non saprei dirti se e come suonano gli impianti da Mediaworl.



    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Lupo63 on Wed Mar 05, 2014 7:53 am

    Luca58 wrote:

    Una domanda: qual e' secondo te il giradischi, anche non piu' in produzione, col miglior rapporto q/p?
    Ti ha risposto lui ...il Verdier con 3012R lo trovi a poco, peccato che la 103 sia un pò cara vabbè al massimo la compri a Hong Kong   


    _________________
    Double-stacked Advents

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 9:20 am

    Nimalone65 wrote:Insomma non saprei dirti se e come suonano gli impianti da Mediaworl

    Vedi che ti manca il digitale d.o.c.?  Laughing 


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 9:37 am

    Lupo63 wrote:
    Ti ha risposto lui ...il Verdier con 3012R  lo trovi a poco, peccato che la 103 sia un pò cara vabbè al massimo la compri a Hong Kong   

    Mica ho parlato di prezzo...   

    Il Verdier e' bellissimo ma si tratta di un giradischi che d'istinto mi ispira molto poco. E' ovvio che senza averlo ascoltato, come per tutto, mi debba riservare il giudizio, ma il problema e' che di giradischi "tecnologici", nel senso tutti in metallo e di design, ne ho sentiti parecchi e qualcuno, mi dicono, pure di livello molto alto anche se musicalmente io non gli avrei dato due lire. Secondo me il loro suono finisce per assomigliare a quello digitale, pur con qualche vantaggio timbrico, perche' e' estremamente preciso e "lucido", fermo come una roccia ma nel mio caso davvero poco coinvolgente; se poi a qualcuno piace va bene cosi'   . Non per niente la fanno da padrone in molti film dove si deve dare un'immagine di ricchezza o di carattere del proprietario (un po' come l'uso dei B&O). Una volta mi e' stato fatto uno scherzo ed e' stato messo un Lp su uno di questi bellissimi giradischi monumentali, ma a suonare era in realta' un complesso cdp. Li' per li' effettivamente ci sono cascato perche' davvero i due sistemi, con quei tipi di giradischi, vanno a convergere. Il problema e' che questo suono non fa per me e non per niente a suo tempo sono finito sul Merrill Heirloom con l'ET2 (era un sistema un po' particolare, col braccio modificato e il cavo di segnale che partiva dalla testina ed arrivava direttamente al phono senza spinotti ne' "scatolina"). Il Merril sembra, come dicono, una cassetta da frutta, ma altri lo reputano il secondo miglior giradischi del mondo dopo il Versa. Non ho mai avuto occasione di ascoltare il Versa, ma la voce di De Andre' puo' essere ascoltata solo sul Merrill.   

    Un discorso simile lo posso fare per i bracci, perche' quelli imperniati che ho ascoltato (non mi sono rimasti in mente nemmeno i nomi) andavano benissimo ma solo con un tangenziale sono arrivato dove volevo. Sento i bracci imperniati come "frenati" e quando provai il tangenziale ebbi la sensazione di liberazione dei vincoli/attriti che si prova, ad esempio, quando a cavallo passi dal trotto al galoppo (o se preferisci, quando in mare si passa dal dislocamento alla planata).

    Anche per le testine vado controcorrente perche' le asfittiche    santa   MC a bassa uscita non fanno per me, non rendendomi la realta' dell'energia degli strumenti.

    Comunque grazie a tutti e due del consiglio sul Verdier/3012R; ne terro' conto e cerchero' di ascoltarlo.  


    Last edited by Luca58 on Wed Mar 05, 2014 1:47 pm; edited 3 times in total


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 9:50 am

    Luca58 wrote:

    Vedi che ti manca il digitale d.o.c.?  Laughing 

      

    Il mio è troppo analogico !

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 10:02 am

    Luca58 wrote:

    Mica ho parlato di prezzo...   

    Il Verdier e' bellissimo ma si tratta di un giradischi che d'istinto mi ispira molto poco. E' ovvio che senza averlo ascoltato, come per tutto, mi debba riservare il giudizio, ma il problema e' che di giradischi "tecnologici", nel senso tutti in metallo e di design, ne ho sentiti parecchi e qualcuno, mi dicono, pure di livello molto alto anche se musicalmente io non gli avrei dato due lire. Secondo me il loro suono finisce per assomigliare a quello digitale, pur con qualche vantaggio timbrico, perche' e' estremamente preciso e "lucido", fermo come una roccia ma nel mio caso davvero poco coinvolgente; se poi a qualcuno piace va bene cosi'   . Non per niente la fanno da padrone in molti film dove si deve dare un'immagine di ricchezza o di carattere del proprietario (un po' come l'uso dei B&O). Una volta mi e' stato fatto uno scherzo ed e' stato messo un Lp su uno di questi bellissimi giradischi monumentali, ma a suonare era in realta' un complesso cdp. Li' per li' effettivamente ci sono cascato perche' davvero i due sistemi, con quei tipi di giradischi, vanno a convergere. Il problema e' che questo suono non fa per me e non per niente a suo tempo sono finito sul Merrill Heirloom con l'ET2 (era un sistema un po' particolare, col braccio modificato e il cavo di segnale che partiva dalla testina ed arrivava direttamente al phono senza spinotti ne' "scatolina"). Il Merril sembra, come dicono, una cassetta da frutta, ma altri lo reputano il secondo miglior giradischi del mondo dopo il Versa. Non ho mai avuto occasione di ascoltare il Versa, ma la voce di De Andre' puo' essere ascoltata solo sul Merrill.   

    Un discorso simile lo posso fare per i bracci, perche' quelli imperniati che ho ascoltato (non mi sono rimasti in mente nemmeno i nomi) andavano benissimo ma solo con un tangenziale sono arrivato dove volevo. Sento i bracci imperniati come "frenati" e quando provai il tangenziale ebbi la sensazione di liberazione dei vincoli/attriti che si prova, ad esempio, quando a cavallo passi dal trotto al galoppo (o se preferisci, quando in mare si passa dal dislocamento alla planata).

    Anche per per le testine vado controcorrente perche' le asfittiche    santa   MC non fanno per me, non rendendomi la realta' dell'energia degli strumenti.

    Comunque grazie a tutti e due del consiglio sul Verdier/3012R; ne terro' conto e cerchero' di ascoltarlo.  

    Il gradischi e solo un piatto bucato che gira intorno ad un perno ! Tranne la platine e pochi altri che lo fanno sospesi dai magneti che si respingono riducendo al minimo le vibrazioni dall'esterno , da alcuni che aspirano il disco tenendo questo ben aderente al piatto come alcuni Micro Vyger ecc ed a tutto vantaggio della dinamica e da quelli che per cosi dire "riscaldano il perno" come il Brinkmann riducendo gli attriti di rotazione.

    Poi ci sono le tue convinzioni .

    Poi c'è l'ascolto , che conta più del resto.

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 10:06 am

    Nimalone65 wrote:
    Poi c'è l'ascolto , che conta più del resto.

     sunny 

    Perfettamente d'accordo.   

    Ho comunque gia' sentito i Vyger ed anche i giradischi con l'aspirazione da un grande esperto/collezionista di Livorno.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 10:15 am

    Luca58 wrote:

    Perfettamente d'accordo.   

    Ho comunque gia' sentito i Vyger ed anche i giradischi con l'aspirazione da un grande esperto/collezionista di Livorno.

    Conosco molto bene il suono dell'atlantis avendolo un mio carissimo amico , che tra le altre cose ha collaborato con Pino Viola patron della Vyger nella sua realizzazione e considero quel gira veramente un gran bel giocattolo a patto che venga messo a punto a dovere , cosa questa non proprio da principianti e che richiede continui ,piccoli aggiustamenti.

    A Livorno gli unici giradischi che puoi aver sentito suonare come si deve sono i Micro Seiki , non di certo il Vyger ,,,,,,,,,,,,,,,,,, e anche li c'è un perché.

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 10:30 am

    Lupo63 wrote:
    Ti ha risposto lui ...il Verdier con 3012R  lo trovi a poco, peccato che la 103 sia un pò cara vabbè al massimo la compri a Hong Kong   

    La Platine ha una quotazione sull'usato i circa 3000 euro ed un 3012 di 7-800 , alla fine costerebbe come un gyrodek con un qualsiasi braccetto sme moderno (309 -sme IV ecc)

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 10:41 am

    Nimalone65 wrote:
    A Livorno gli unici giradischi che puoi aver sentito suonare come si deve sono i Micro Seiki   , non di certo il Vyger ,,,,,,,,,,,,,,,,,, e anche li c'è un perché.
    sunny 

    Mi fai schiantare...   Ora, via... Sai anche cosa ho sentito io. Ma sai proprio tutto!    

    Era un Vygen Indian, con un paio di bracci intorno.

    Vabbe', ti saluto. 


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 11:09 am

    Luca58 wrote:

    Mi fai schiantare...   Ora, via... Sai anche cosa ho sentito io. Ma sai proprio tutto!    

    Era un Vygen Indian, con un paio di bracci intorno.

    Vabbe', ti saluto. 

    A me invece piacciono le tue convinzioni !!!
    Le descrivi con dovizia di particolari,,,,bravo,,,,hai un futuro da recensore o da romanziere !!! sunny 

    Ehi, è una cosa bella,,,,magari avercela la tua fantasia !!  


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 11:13 am

    In realta' credo che i bracci montati intorno al Vyger fossero addirittura tre, ma non sono sicuro perche' si tratta di circa 15 anni fa.  Non sono sicuro anche perche', come ho gia' detto, quel tipo di giradischi mi lascia abbastanza indifferente per le ragioni che ho cercato di spiegare senza evidentemente riuscirci.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 12:24 pm

    Luca58 wrote:In realta' credo che i bracci montati intorno al Vyger fossero addirittura tre, ma non sono sicuro perche' si tratta di circa 15 anni fa.  Non sono sicuro anche perche', come ho gia' detto, quel tipo di giradischi mi lascia abbastanza indifferente per le ragioni che ho cercato di spiegare senza evidentemente riuscirci.

    Meglio parlare d'altro allora,,,  

    Il vyger che hai ascoltato , probabilmente , visto gli anni intercorsi , la prima serie senza vacuum, ma ancor più l'Atlantis ed l'Indian Signature , sono delle specie di F1 dei giradischi , veramente difficili da tarare , ben oltre le normali capacità e conoscenze di un buon appassionato. Danno il meglio con il loro braccio , posizionati sui loro supporti a ben determinate pressioni sia per ciò che riguarda il braccio che il vacuum , e piccolissime variazioni di questi parametri , stravolgono il suono. A ciò vanno aggiunte tutte le altre regolazioni presenti , e comunque non facilissime da far bene, per tutti i giradischi.

    ,,,,,,,,,,,,,non sarei cosi perentorio , dopo un ascolto , nel giudizio.

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Wed Mar 05, 2014 1:07 pm

    Luca58 wrote:
       Laughing 
    Che il giradischi ha un senso del tempo credibile , il mio CD volte no...


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 1:34 pm

    criMan wrote:
    Che il giradischi ha un senso del tempo credibile , il mio CD volte no...

    Appunto ,il tuo,,,,ma non generalizzerei.

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 1:44 pm

    Nimalone65 wrote:

    Meglio parlare d'altro allora,,,  

    Il vyger che hai ascoltato , probabilmente , visto gli anni intercorsi , la prima serie senza vacuum, ma ancor più l'Atlantis ed l'Indian Signature , sono delle specie di F1 dei giradischi , veramente difficili da tarare , ben oltre le normali capacità e conoscenze di un buon appassionato. Danno il meglio con il loro braccio , posizionati sui loro supporti a ben determinate pressioni  sia per ciò che riguarda il braccio che il vacuum , e piccolissime variazioni di questi parametri , stravolgono il suono. A ciò vanno aggiunte tutte le altre regolazioni presenti , e comunque non facilissime da far bene, per tutti i giradischi.

    ,,,,,,,,,,,,,non sarei cosi perentorio , dopo un ascolto , nel giudizio.

     sunny 

    Mah, la persona in questione e' un po' piu' che un appassionato e da lui hanno girato persone molto competenti, Imai compreso per allargare il discorso. In ogni caso certamente ogni componente andrebbe ascoltato piu' volte e con impianti diversi perche' quello che si ascolta e' l'impianto nel suo complesso; sono ovviamente pronto a ricredermi, anche se passando attraverso giradischi di quel tipo seppur di diverso livello la sensazione e' sempre stata simile, dal Girodeck in su. Anche il TNT degli anni '90 non mi appassionava, mentre mi e' sempre piaciuto il piu' tradizionale e semplice HW-19. Non ho mai ascoltato il famoso LP-12.

    Ripeto che non metto ovviamente in dubbio la qualita' costruttiva e la resa "audiofila" di questi dispositivi di lettura molto avanzati tecnicamente. E' che in generale ho da molti anni la sensazione che la resa di un impianto si avvicini al live al crescere della qualita', ma che sopra un certo livello poi l'impianto viva un po' di vita propria allontanandosi dal live. Magari suona anche meglio...  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 1:45 pm

    criMan wrote:
    Che il giradischi ha un senso del tempo credibile , il mio CD volte no...

    Puo' dipendere anche dal resto dell'impianto.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 1:58 pm

    Luca58 wrote:

    Mah, la persona in questione e' un po' piu' che un appassionato e da lui hanno girato persone molto competenti, Imai compreso per allargare il discorso. In ogni caso certamente ogni componente andrebbe ascoltato piu' volte e con impianti diversi perche' quello che si ascolta e' l'impianto nel suo complesso; sono ovviamente pronto a ricredermi, anche se passando attraverso giradischi di quel tipo seppur di diverso livello la sensazione e' sempre stata simile, dal Girodeck in su. Anche il TNT degli anni '90 non mi appassionava, mentre mi e' sempre piaciuto il piu' tradizionale e semplice HW-19. Non ho mai ascoltato il famoso LP-12.

    Ripeto che non metto ovviamente in dubbio la qualita' costruttiva e la resa "audiofila" di questi dispositivi di lettura molto avanzati tecnicamente. E' che in generale ho da molti anni la sensazione che la resa di un impianto si avvicini al live al crescere della qualita', ma che sopra un certo livello poi l'impianto viva un po' di vita propria allontanandosi dal live. Magari suona anche meglio...  

    Vedi ti porto un esempio: io ho ascoltato invece più volte LP-12 in varie configurazioni , e con diversi impianti ,senza che neppure una volta mi piacesse. Poi ultimamente ne ho ascoltato uno in massima configurazione inserito in un impianto che potrebbe benissimo essere definito , specie su alcuni parametri di riferimento, ed ho cambiato idea.

    Cosa vuol dire questo ?

    1)Che io mi sbagliavo .
    2)Che moltissimi non lo sanno far suonare o non hanno un impianto all'altezza.
    3)Ma pure che quegli stessi moltissimi ne danno un giudizio positivo quando dovrebbero darne uno negativo per ciò che sentono.
    4)Che io d'ora in avanti ne parlerò bene in assoluto , ma lo sconsiglierò se non si ha un impianto più che ben assemblati e di assoluto rilievo.

    Il punto 2 è spesso il parametro , più fuorviante per dare un giudizio corretto,ma vallo a dire all'audiofilo-idiofilo  |||

    Imai è un bravissimo produttore, ed un ancor più bravo ventitore,,,,per me. Ed averlo dentro casa o leggerne su un forum , non mi fa differenza.

    Se permetti , penso di saper ascoltare , ascolto molti pareri , specie quelli discordanti dai miei,,,,,ma non mi lascio condizionare ,,,,,,a sbagliare sono bravissimo da solo.

     sunny


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 2:16 pm

    Nimalone65 wrote:

    Vedi ti porto un esempio: io ho ascoltato invece più volte LP-12 in varie configurazioni , e con diversi impianti ,senza che neppure una volta mi piacesse. Poi ultimamente ne ho ascoltato uno in massima configurazione inserito in un impianto che potrebbe benissimo essere definito , specie su alcuni parametri di riferimento, ed ho cambiato idea.

    Cosa vuol dire questo ?

    1)Che io mi sbagliavo .
    2)Che moltissimi non lo sanno far suonare o non hanno un impianto all'altezza.
    3)Ma pure che quegli stessi moltissimi ne danno un giudizio positivo quando dovrebbero darne uno negativo per ciò che sentono.
    4)Che io d'ora in avanti ne parlerò bene in assoluto , ma lo sconsiglierò se non si ha un impianto più che ben assemblati e di assoluto rilievo.

    Il punto 2 è spesso il parametro , più fuorviante per dare un giudizio corretto,ma vallo a dire all'audiofilo-idiofilo  |||

    Imai è un bravissimo produttore, ed un ancor più bravo ventitore,,,,per me. Ed averlo dentro casa o leggerne su un forum , non mi fa differenza.

    Se permetti , penso di saper ascoltare , ascolto molti pareri , specie quelli discordanti dai miei,,,,,ma non mi lascio condizionare ,,,,,,a sbagliare sono bravissimo da solo.

     sunny

    La mia non era una apologia di Imai ma una risposta al tuo dubbio che il proprietario del Vyger fosse un mezzo sprovveduto.   

    Quello che dici e' comunque, parlando in generale, tutto vero, ma giusto per completezza di informazione aggiungo una 5º possibilita' che accade abbastanza frequentemente:

    5) Se in tutti gli impianti tranne uno l'LP12 non ti e' piaciuto puo' darsi che l'impianto che in base ai tuoi criteri consideri di riferimento abbia inserito delle compensazioni per il carattere un po' "morbidoso" (cosi' mi dicono) dell'LP12.

    Che senso poi abbia acquistare un giradischi che va bene su un solo impianto o un'altro che necessita di un tecnico NASA per essere messo a punto e' un altro discorso...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Luca58 on Wed Mar 05, 2014 2:28 pm

    Nimalone65 wrote:
    3)Ma pure che quegli stessi moltissimi ne danno un giudizio positivo quando dovrebbero darne uno negativo per ciò che sentono.

    Comunque io credo che dobbiamo rispettare le opinioni altrui, soprattutto quando in ballo ci sono i gusti personali e che non esistano verita' assolute oltre a quelle misurabili con uno strumento.

    Ad esempio, io non metterei mai una coppia di LS3/5a sui Music Tool perche' secondo me ne mortificano le prestazioni, ma non essendo il mio un parere misurabile rispetto chi la pensa diversamente.  



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Wed Mar 05, 2014 2:33 pm

    Luca58 wrote:

    La mia non era una apologia di Imai ma una risposta al tuo dubbio che il proprietario del Vyger fosse un mezzo sprovveduto.   

    Quello che dici e' comunque, parlando in generale, tutto vero, ma giusto per completezza di informazione aggiungo una 5º possibilita' che accade abbastanza frequentemente:

    5) Se in tutti gli impianti tranne uno l'LP12 non ti e' piaciuto puo' darsi che l'impianto che in base ai tuoi criteri consideri di riferimento abbia inserito delle compensazioni per il carattere un po' "morbidoso" (cosi' mi dicono) dell'LP12.

    Che senso poi abbia acquistare un giradischi che va bene su un solo impianto o un'altro che necessita di un tecnico NASA per essere messo a punto e' un altro discorso...

    Non sono per gli impianti "morbidosi" !

    Per me un buon impianto deve avere una buona coerenza timbrica, un buon senso del ritmo e quanta più dinamica possibile,,,,,ed in quest'ordine di priorità.

    Sempre per me , l'impinto hi-fi,,,,bada bene hi-fi e non my-fi,,,,è un impianto difficile da tarare e costruire ,,,,,ad oggi ne avrò ascoltati 7 o 8 ,,,,non di più.


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 12:52 pm