Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 12:43 pm

    L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora


    Oggi vorrei parlarvi di cose di cui,forse,non siete a conoscenza,e cercherò di farlo nel modo piu semplice possibile.
    Come tutti voi,anche io inizialmente(ringrazio Hi-Fi Guide per avermi messo dall’inizio sulla giusta strada)credevo che l’obiettivo primario di un impianto di riproduzione audio,fosse quello di ricreare a casa nostra una performance privata del nostro cantante/gruppo/opera preferita,ovvero che l’impianto stereo,grazie soprattutto alla ricostruzione scenica,fosse capace di restituirti un suono talmente realistico,da poter letteralmente “vedere” la Musica essere suonata davanti a noi come dal vivo.Ciò effettivamente accade se il nostro impianto(in primis i diffusori)è di qualità tale da avvicinarsi il piu possibile alla perfezione di una registrazione eccellente,che quindi sia il meno artificiosa possibile.
    Eccoci arrivati al vero nodo della questione:quanto sono artificiose le registrazioni?

    Vi sono due tipi di registrazioni:quella ripresa interamente dal vivo,e quella montata in studio,dove ogni singolo cantante/musicista viene ripreso e registrato singolarmente(potrebbe anche registrare dall’altra parte del mondo,per poi spedirgli la sua registrazione via email,magari in mp3).Dopodichè ogni singola traccia viene montata tramite un software per computer tipo Cubase della Steinberg,e viene ritoccata,magari anche se non ne ha necessità,per adattarla meglio al gusto del tecnico o del discografico richiedente.In che consistono questi ritocchi,i quali sono i principali responsabili(subito dopo la qualità della registrazione,del supporto usato e della strumentazione usata per farla)della successiva resa all’ascolto,che può essere piu o meno qualitativa?

    IL MASTERING
    Leggete qui che è molto chiaro.Magari non badate proprio al dettaglio tecnico,ma al nocciolo della questione.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Mastering


    EQUALIZZAZIONE
    Siccome credo tutti sappiate cos’è ,vi dico solo che ce ne sono di tre tipi:
    1. Grafico(divide il segnale in bande di frequenza e consente di aumentare o diminuire il livello di ognuna di esse.)
    2. Paragrafico(è un incrocio fra un equalizzatore grafico e un parametrico)
    3. Parametrico(al contrario dell’equ. Grafico è possibile variare vari parametri come: la frequenza centrale, la larghezza di banda (anche detta "Q"), il livello o gain)

    Vi faccio degli esempi su come si può intervenire sulle tracce musicali per modificarle.
    VOCE UMANA
    Attenuando i 50 Hz si avrà un'eliminazione dell'effetto pop.
    Incrementando da 200 a400 Hz si avrà una maggiore enfasi
    Attenuando i 1000 Hz si avrà meno effetto nasale
    Attenuando i 2000 Hz la voce sarà meno stridente
    Incrementando da 3000 a 5000 Hz si avrà maggiore presenza
    Da 8 kHz a 12 kHz si avrà maggiore chiarezza, ma anche un'esaltazione delle sibilanti s-z
    PIANOFORTE ACUSTICO
    Incrementando da 80 a 120 Hz si avrà una maggiore profondità
    Attenuando da 300 a 400 Hz si avrà un'eliminazione del rimbombo
    Attenuando da 1000 a 2000 Hz il suono sarà meno metallico
    Incrementando da 2550 a 5000 Hz si avrà più presenza
    Incrementando da 8 kHz a 10 kHz si avrà un attacco cristallino
    ARCHI
    Incrementando da 250 a 400 Hz si avrà una maggiore pienezza
    Attenuando i 3000 Hz si avrà un suono meno stridente
    Incrementando da 7.5 kHz a 10 kHz si avrà un suono più graffiante
    FIATI
    Incrementando da 120 a 240 Hz il suono sarà più pieno
    Attenuando i 1000 Hz si otterrà un addolcimento sonoro
    Incrementando da 2000 a 3000 si avrà una maggiore chiarezza


    EFFETTI VARI:
    DELAY=Serve per dare un suono piu caldo e piacevole alla voce o agli strumenti.è stato molto utilizzato,ad esempio,con la voce della Houston o di George Michael.
    Esso sovrappone al segnale originale una o più copie dello stesso segnale, identiche ma in ritardo di tempo (delay significa appunto ritardo), di intensità sempre uguale o via via decrescente.
    CHORUS/REVERB= Serve a dare riverbero ed acustiche ambientali particolari al suono,addirittura può simulare l’acustica di un dato luogo fisico,come un teatro famoso.
    PAN=Consente di posizionare in modo preciso le sorgenti acustiche all’interno della scena sonora
    EXPANDER=permette di espandere anche enormemente l’immagine stereo,riducendola sia ad un mono totale,o trasformandola in un suono talmente espanso da non riconoscere piu la posizione degli strumenti.
    FASE=Date più onde di diversa forma d'onda e diversa frequenza, si dice che esse sono in fase se, in uno stesso istante, esse passano per l'asse del tempo con la stessa pendenza. In caso contrario esse si dicono fuori fase.
    È uno strumento che può servire anche per dare l’impressione di un’immagine stereo piu grande all’intero brano,o ad un solo strumento.Unita all’expander permettere di diffondere totalmente il suono di uno strumento nell’ambiente,però annullandolo piu o meno totalmente nella posizione scenica.

    MAXXBASS
    Vi siete mai chiesti come mai sentite un certo basso tunz tunz pure dal cellulare,quando questo è dotato di un altoparlante di 1cm,fisicamente capace solo di fare il supertweeter,e non certo di emettere bassi?Ecco perché:

    La tecnologia brevettata di MaxxBass è stata progettata per portare al massimo livello possibile i bassi su qualsiasi speaker, anche quello con la risposta sui bassi più scarsa, aggiungendo una serie di armonici al segnale originale.
    Questi armonici stimolano un effetto psicoacustico di incremento della percezione dei bassi, un fenomeno grazie al quale i piccoli speaker riescono a dare l'impressione di ridurre bassi che sarebbero fisicamente impossibili al di sotto di una certa dimensione dei coni. MaxxBass massimizza questo noto fenomeno psicoacustico: in questo modo i bassi vengono incrementati senza necessità di utilizzare equalizzazione o compressione.
    Teoricamente, è possibile addirittura rimuovere i bassi originali del segnale: questi verranno comunque percepiti psicoacusticamente dall'ascoltatore, grazie alle armoniche introdotte da MaxxBass.



    PER IL VIDEO ANDATE QUI SULLA DESTRA:http://www.waves.com/Content.aspx?id=327


    WAVES TUNE/MELODYNE/AUTOTUNE
    Con questi strumenti potete trasformare facilmente ogni singola nota del brano musicale,singolo strumento o voce.Ad esempio,potete rendere un acuto piu potente e prolungarlo nel tempo quanto volete,correggere perfettamente una voce non perfetta.Potete agire nei piu minuscoli dettagli sonori,e quindi applicarvi tutti gli effetti possibili(equalizzatori,riverberi,etc…),in modo da migliorare/modificare ogni singola nota,pure ogni microsecondo se volete.Sono questi tipi di strumenti che poi,anche se sono nati inizialmente come dei correttori,si possono trasformare difatto in falsificatori,visto che credo che questo sia ciò che usano per far cantare pure una capra come Britney Spears,oltre a mettere in sottofondo coriste etc,facendo in modo che ogni parola delle coriste corrisponda a quella della cantante per far credere che lei sappia cantare…ed infatti poi dal vivo cantano sempre in playback…





    TIME STRETCH
    Strumento che serve per allungare o restringere la durata/velocità di un brano o porzione di esso.In pratica consente,ad esempio,di far cantare piu lentamente o velocemente un cantante.Questo strumento però può,ad esempio,essere usato per prolungare un acuto di vari secondi,in quanto il cantante non è capace di farlo da se,etc…Credo che questo,insieme al delay ed al riverbero,oltre che alla sua bellissima voce,sia uno dei segreti del successo di alcune canzoni di George Michael.

    SUONI SINTETIZZATI
    Suoni che non esistono in natura,ma che vengono creati artificialmente da elettroniche o software per computer nati per questo scopo,detti appunto sintetizzatori.

    COMPRESSIONE E LIMITER
    Leggete qui che è molto chiaro.Magari non badate proprio al dettaglio tecnico,ma al nocciolo della questione.

    http://www.audiomaster.it/tutorial/compressorielimiter.htm

    Il risultato sonoro della compressione spinta è:
    1)fatica di ascolto,specie nel ritornello.Infatti non vi viene voglia di alzare il volume,anzi lo abbassate sempre proprio nei momenti del ritornello.Questa è una cosa assura che proprio nel momento clou del ritornello,sentiate l’esigenza di ridurre il volume ,e quindi il coinvolgimento.E questa cosa succede si con gli impianti hifi che con i compattoni
    2)Provare noia ad ascoltare un disco,anche se vi piace tantissimo.Questo è dovuto all’appiattimento della dinamica,ovvero incosciamente tutti pensano “ma perché se il cantante fa un acuto io non sento alzarsi il volume?Oppure perché se la musica esplode,io questa esplosione non la sento davvero?”.Solitamente a prima vista noi non ci facciamo caso,perché il cervello tende a generare da se tutti i toni mancanti,ma che esso sa esserci.Però,a mio parere,la noia che proviamo,è data proprio dal cervello che si è letteralmente stancate di dover ricostruire sempre quello che manca.Se poi ci mettiamo anche il fatto che la dinamica,ovvero il ritmo non ce n’è quasi piu,allora ecco spiegato il motivo della noia che proviamo con certi dischi che stranamente ci piacciono pure
    3)Non cambia solo la dinamica ed il senso di coivolgimento,ma anche il colore della musica,in quanto,siccome con la compressione spinta si annullano i suoni piu deboli,è come se alla fine a quel brano “mancasse l’aria”,ovvero tutto quei dettagli che lo rendono verosimile.E poi sentire sempre questi suoni così urlati,come in realtà non sono affatto,rende tutto un pò falso.

    Il fatto è che è sempre una questione di misura:se usano il compressore solo per uniformare i volumi tra i vari strumenti,allora è una cosa accettabile,ma se lo usano per pompare come fanno dal 1999 piu o meno da quando è uscito il disco Californication dei Red Hot Chili Peppers,allora è un disastro.Il fatto è che alcuni tecnici comprimono all’eccesso solo la parte strumentale del brano,mentre altri pompano tagliano di netto anche la parte vocale,e questo è dannosissimo all’ascolto!

    SCENA ACUSTICA
    Come la creano? Essenzialmente è tutta una questione del sapiente uso dei ritardi e delle variazioni di volume,in quanto ovviamente è ovvio che per far credere che uno strumento suoni piu lontano,e quindi piu in profondità,il suo livello di volume deve essere sempre minore.
    In commercio però vi sono degli strumenti(plugin)fatti proprio per questo scopo,tipo il Waves Stereo Imager.



    P.S.Purtroppo non so spiegarvi meglio perché io so usare i software di ritocco audio,ma non quelli di montaggio tipo Cubase,dove effettivamente viene creata la scena acustica.


    CONCLUSIONI

    Detto tutto questo,molto probabilmente ad alcuni di voi sarà passato per la testa “Ma che sto ancora a sbattermi per ottenere un suono realistico,quando poi in realtà di realistico non c’è nulla?”!FERMATI SUBITO!è vero che in genere nelle registrazioni usano vari ritocchi,ed alcune addirittura sono completamente ritoccate/falsate (specie con le cantanti/capre…)ma l’importante è capire che i tecnici non lo fanno per prendere in giro,ma lo fanno,o lo dovrebbero fare sol per consentirci un ascolto piu piacevole e per rispondere a delle esigenze creative dell’artista.Se poi lo scopo dell’artista,ma piu in genere del discografico,è solo quello di sfondare in radio e far soldi,allora si che di degenere in superesaltazioni di bassi tunz tunz e compressioni dinamiche spinte fino all’estremo dell’annullamento totale della dinamica,questo è tutto un altro paio di maniche.
    Quando volete testare un impianto stereo,per piacere analizzate prima i brani con un programma di editing tipo il gratuito Audacity,perché non sarebbe giusto addebitare all’impianto colpe e limiti che sono solo della registrazione che state usando!Ovviamente non dovete manco dire come scusante per la bassa qualità di qualche componente stereo,che il cd fa probabilmente schifo!

    Quel che vi dico quindi,è di godere della Musica e della sua riproduzione,senza stare tanto a guardare il pelo nell’uovo,perché potreste scoprire che quell’uovo in realtà è di plastica…





    NELLA PROSIMA PUNTATA VI DIRò COME RIDARE DINAMICA LLA REGISTRAZIONE COMPRESSE.E NON STO PARLANDO DI AGIRE SUL COMPRESSORE AL CONTRARIO,MA DI ALTRO


    P.S.Parti di alcune definizioni le ho prese dal sito Audiomaster per fare prima,ma solo una piccola parte ovviamente.

    .
    .
    .
    .


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Fri Apr 10, 2009 2:42 pm

    Grande Salvatò!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Letta tutta d'un fiato.....

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  piroGallo on Fri Apr 10, 2009 3:46 pm

    Salv.Scarfone wrote:L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora


    Oggi vorrei parlarvi di cose di cui,forse,non siete a conoscenza,e cercherò di farlo nel modo piu semplice possibile.
    Come tutti voi,anche io inizialmente(ringrazio Hi-Fi Guide per avermi messo dall’inizio sulla giusta strada)credevo che l’obiettivo primario di un impianto di riproduzione audio,fosse quello di ricreare a casa nostra una performance privata del nostro cantante/gruppo/opera preferita,ovvero che l’impianto stereo,grazie soprattutto alla ricostruzione scenica,fosse capace di restituirti un suono talmente realistico,da poter letteralmente “vedere” la Musica essere suonata davanti a noi come dal vivo.Ciò effettivamente accade se il nostro impianto(in primis i diffusori)è di qualità tale da avvicinarsi il piu possibile alla perfezione di una registrazione eccellente,che quindi sia il meno artificiosa possibile.
    Eccoci arrivati al vero nodo della questione:quanto sono artificiose le registrazioni?


    .

    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/digitale-sorgenti-amplificazioni-e-sistemi-di-altoparlanti-f12/non-esiste-l-hifi-t540.htm

    G.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Il delfino di Air on Fri Apr 10, 2009 3:48 pm

    interessante tutto questo............da far leggere a qualche audiofilo che dice che con il suo impianto si sente come dal vivo! Laughing Laughing


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 4:26 pm

    piroGallo wrote:

    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/digitale-sorgenti-amplificazioni-e-sistemi-di-altoparlanti-f12/non-esiste-l-hifi-t540.htm

    G.
    so che c'era questa discussione,ma se la rileggi noterai come io abbia chiesto se sarebbe stato pio opportuno inserire questo in quella discussione o aprirne un'altra apposita,e mi hanno detto di aprirne un'altra così comunque è molto piu facile da leggere


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 4:27 pm

    pavel wrote:Grande Salvatò!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Letta tutta d'un fiato.....
    DOMANDA RIVOLTA A TUTTI:di quante di queste cose eravate a conoscenza?sapevate gia di Waves Tune usato per falsificare le voci?


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Fri Apr 10, 2009 4:30 pm

    io continuo a vivere felice nella mia beata ignoranza musicofila
    e ha godere molto con le 800D


    Last edited by Apophis on Fri Apr 10, 2009 4:30 pm; edited 1 time in total


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 4:30 pm

    Il delfino di Air wrote:interessante tutto questo............da far leggere a qualche audiofilo che dice che con il suo impianto si sente come dal vivo! Laughing Laughing
    secondo me una volta che capiranno com'è veramente la questione,impareranno a dare la giusta importanza alle cose.Certo non voglio pensare che qualcuno esasperi quanto detto affermando e così giustificando la resa innaturale del suo impianto,dicendo che tanto siccome è tutto artificiale,allora anche il suono piu irrealistico è giustificabile...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 4:31 pm

    Apophis wrote:io continuo a vivere felice nella mia beata ignoranza musicofila
    e ha godere molto con le 800D
    sarà pure ma devi essere consapevole di come stanno le cose.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Fri Apr 10, 2009 4:34 pm

    consapevole? io vorrei che tutti fossero consapevoli di quanto so castrati i propi impianti per N ragioni che pochi vogliono sentire e ancor meno vogliono capire e correggere
    sul fatto cdi essere poi consapevole di quanto siano arzigogolate le riprese..... beh è da decenni che ho smesso di cercare di emulare il LIVE, più consapevole di cosi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Fri Apr 10, 2009 4:39 pm

    Apophis wrote:consapevole? io vorrei che tutti fossero consapevoli di quanto so castrati i propi impianti per N ragioni che pochi vogliono sentire e ancor meno vogliono capire e correggere
    sul fatto cdi essere poi consapevole di quanto siano arzigogolate le riprese..... beh è da decenni che ho smesso di cercare di emulare il LIVE, più consapevole di cosi
    infatti anche io ora credo che bisogna cercare di abbinare ampli e diffusori che siano i piu neutri possibili(le casse devono avere la maggiore estensione in frequenza possibile),curare l'ambiente e demandare esclusivamente al lettore cd il compito,se vogliamo,di modificare il suono come con l'impostazione che ci piace.Infatti facendo così,l'unica cosa che magari potremmo sostituire sarebbe solo il lettore,e siccome in genere è l'apparecchio che costa di meno è ancora meglio!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  piroGallo on Fri Apr 10, 2009 4:53 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Apophis wrote:io continuo a vivere felice nella mia beata ignoranza musicofila
    e ha godere molto con le 800D
    sarà pure ma devi essere consapevole di come stanno le cose.

    Dobbiamo fargli firmare il consenso informato... affraid

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  piroGallo on Fri Apr 10, 2009 4:58 pm

    Salv.Scarfone wrote:

    infatti anche io ora credo che bisogna cercare di abbinare ampli e diffusori che siano i piu neutri possibili(le casse devono avere la maggiore estensione in frequenza possibile),curare l'ambiente e demandare esclusivamente al lettore cd il compito,se vogliamo,di modificare il suono come con l'impostazione che ci piace.Infatti facendo così,l'unica cosa che magari potremmo sostituire sarebbe solo il lettore,e siccome in genere è l'apparecchio che costa di meno è ancora meglio!

    Questo mi sembra proprio il migliore degli approcci. Condivido, quoto e sottoscrivo. L'unico problema potrebbe essere sapere come fare a valutare la neutralità; forse possedendo un segnale (traccia musicale) di test del quale si conosce perfettamente le caratteristiche?

    io sono comunque un relativista: monta su qualcosa che ti piace e vivi felice.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Fri Apr 10, 2009 5:04 pm

    non dimentichiamoci che l'accoppiata orecchio/cervello è in continua evoluzione, o meglio cambia le propie esigenze/preferenze col passare del tempo e esperienze di vita o culturali che dir si voglia
    quindi un impianto è tutto meno che per sempre
    consenso firmato


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Entity
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 111
    Data d'iscrizione : 2008-12-26

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Entity on Fri Apr 10, 2009 5:23 pm

    Apophis wrote:io continuo a vivere felice nella mia beata ignoranza musicofila e ha godere molto con le 800D ....

    Come ti accontenti di poco!!! Laughing Laughing Laughing

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Il delfino di Air on Fri Apr 10, 2009 7:04 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Il delfino di Air wrote:interessante tutto questo............da far leggere a qualche audiofilo che dice che con il suo impianto si sente come dal vivo! Laughing Laughing
    secondo me una volta che capiranno com'è veramente la questione,impareranno a dare la giusta importanza alle cose.Certo non voglio pensare che qualcuno esasperi quanto detto affermando e così giustificando la resa innaturale del suo impianto,dicendo che tanto siccome è tutto artificiale,allora anche il suono piu irrealistico è giustificabile...

    no esasperare no.........in nessuno dei due casi...........bisogna solo sapere con cosa si ha a che fare!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Apr 11, 2009 9:59 am

    Alcune di queste cose le sapevo, altre non avevo difficoltà ad immaginarle, ma questo post di Salv.Scarfone è una specie di "doccia di realismo" per coloro che, in moltissimi forum, parlano di realismo della scena sonora della musica rock.... che è fatto puramente di artificio tecnico e niente ha di realistico. Per non parlare degli effetti sulle voci, ecc. ecc.

    Grazie Salv.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Tue Apr 14, 2009 7:36 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Alcune di queste cose le sapevo, altre non avevo difficoltà ad immaginarle, ma questo post di Salv.Scarfone è una specie di "doccia di realismo" per coloro che, in moltissimi forum, parlano di realismo della scena sonora della musica rock.... che è fatto puramente di artificio tecnico e niente ha di realistico. Per non parlare degli effetti sulle voci, ecc. ecc.

    Grazie Salv.
    infatti proprio per il motivo che dici,ho postato la discussione anche su vhf,ma c'è stato uno che ha risposto così:
    Prima che tu vada avanti lascia che ti dica che l'intero forum sa benissimo queste cose e se non le sa le immagina, è solo che fa finta di nulla altrimenti il gioco finisce.....dai su, non essere inutilmente cattivo!

    Diego
    secondo me la maggior parte della gente al mssimo sa che esiste l'equalizzatore,altro che sapere di waves tune e maxxbass


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Tue Apr 14, 2009 7:46 pm

    affraid

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Tue Apr 14, 2009 7:50 pm

    pavel wrote:affraid
    mi sa che dovrò cambiargli il titolo,che altrimenti,pignoli come sono gli audiofili,appena leggolo Inutile ricerca manco cliccano,visto che si sbranano pure sui legnetti!Ed a me interessa che tutti sappiano come stanno le cose!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Tue Apr 14, 2009 8:04 pm

    reputo molto più importante il tuo 3d....che quello sui legnetti. Non fosse altro perchè qui si parla con cognizione di causa....

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Tue Apr 14, 2009 8:13 pm

    pavel wrote:reputo molto più importante il tuo 3d....che quello sui legnetti. Non fosse altro perchè qui si parla con cognizione di causa....
    sai le pigne son piacevoli! Rolling Eyes

    spero che il mio 3d non finisca nel dimenticatoio,perchè mi piacerebbe davvero che gli audiofili aprissero gli occhi,così almeno se un novizio fosse tentano dall'avvicinarsi al settore,non rimanesse spaventato dalle tante assurdità e pignolerie estreme che si dicono!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Tue Apr 14, 2009 9:05 pm

    voi scherzate coi legnetti, ma i forum sono pieni di discusioni, e tanti cominciano a segare gli alberi in giardino per procurarsi la meteria prima
    unne che siete voi a sbagliare? pure su AR ci son più di 12 pagine son propio cambiati i tempi, prima certe cazzegiate non erano permesse


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Tue Apr 14, 2009 9:23 pm

    Apophis wrote:voi scherzate coi legnetti, ma i forum sono pieni di discusioni, e tanti cominciano a segare gli alberi in giardino per procurarsi la meteria prima
    unne che siete voi a sbagliare? pure su AR ci son più di 12 pagine son propio cambiati i tempi, prima certe cazzegiate non erano permesse

    ....12 pagine...di cosa?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Tue Apr 14, 2009 9:26 pm

    legni e spillette varie


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 6:49 am