Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Tue Apr 14, 2009 9:26 pm

    legni e spillette varie

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Tue Apr 14, 2009 9:29 pm

    su AR di questo mese ci sono 12 pagine che parlano dei legnetti???????????

    Il Luppoooo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 73
    Data d'iscrizione : 2009-02-16
    Età : 28
    Località : Roma

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Il Luppoooo on Tue Apr 14, 2009 10:06 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Alcune di queste cose le sapevo, altre non avevo difficoltà ad immaginarle, ma questo post di Salv.Scarfone è una specie di "doccia di realismo" per coloro che, in moltissimi forum, parlano di realismo della scena sonora della musica rock.... che è fatto puramente di artificio tecnico e niente ha di realistico. Per non parlare degli effetti sulle voci, ecc. ecc.

    Grazie Salv.

    Mi chiedo allora cosa intendete voi per realismo.
    Io entro in una stanza ad occhi chiusi, e c'è un impianto che suona. La musica non mi sembra riprodotta, mi sembra che nella stanza ci sia realmente qualcuno che stia suonando quella musica. La registrazione del CD che asclto è stata realizzata usando tutti i possibili artifici tecnici esistenti, è tutto processato.

    Questo è realismo o no?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Wed Apr 15, 2009 12:39 am

    te la devi smette di entra nela mia stanza ad occhi chuisi, prima poi inciampi e mi rovini le casse
    quello che descrivi è realismo soggetivo, buono comunque


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Wed Apr 15, 2009 12:40 am

    pavel wrote:su AR di questo mese ci sono 12 pagine che parlano dei legnetti???????????
    sul forum di AR fava Laughing Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Ospite on Wed Apr 15, 2009 6:21 am

    avevo capito la rivista....... Mi era preso un accidenti....Sarebbero state 12 pagine soffiate ad una ipotetica recensione su qualche prodotto AM Audio....

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  matley on Wed Apr 15, 2009 7:17 am

    Salv.Scarfone wrote:
    pavel wrote:Grande Salvatò!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Letta tutta d'un fiato.....
    DOMANDA RIVOLTA A TUTTI:di quante di queste cose eravate a conoscenza?sapevate gia di Waves Tune usato per falsificare le voci?

    assolutamente NO!!!
    immaginavo ammenniccoli vari dietro ma..beata ignoranza mia.. :-)
    grazie salvatò...
    dicci..dicci..
    Che impariamo qualcosa...:-)


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Cricetone on Wed Apr 15, 2009 3:41 pm

    e sapevate che oggi quasi tutti i cd sono supercompressi dinamicamente?sotto trovate due versioni dei carmina burana telarc,di cui la prima è quella normale,la seconda è quella sottoposta a compressione,in modo da far vedere come diventa quando è supercompressa come tutti i cd di 10 anni a questa parte:

    QUESTA è LA VERSIONE ORIGINALE.NOTATE QUANTI BEI PICCHI(PUNTE)CI SONO,SEGNO DI GRANDE DINAMICA:



    QUESTA è LA VERSIONE POMPATA,OVVERO COMPRRESSA DINAMICAMENTE.COME VEDETE LA DINAMICA è INESISTENTE,VISTO CHE DI PICCHI NON CE NE SONO.PERò SI HA UN AUMENTO DEL VOLUME:



    ORA ABBASSIAMO IL VOLUME PER RIPORTARLO AL LIVELLO DI PRIMA.NOTATE QUALCOSA DI STRANO?DOVE SON FINITI I PICCHI DINAMICI?



    METTIAMO A CONFRONTO LA VERSIONE ORIGINALE CON LA COMPRESSA,E NOTERETE AMARAMENTE CHE LA DINAMICA è SPARITA!E COSì SON IL 90% DELLE REGISTRAZIONI ODIERNE PURTROPPO!E SENZA CONSIDERARE LA FATICA DI ASCOLTO CHE LA COMPRESSIONE PRODUCE!




    Ho dimenticato di dire che se comprate dei best di qualche cantante,state sicuri che sono tutti e ripeto tutti iperpompati e compressi al massimo,quindi lasciateli stare a meno di non prenderne uno precedente al 1999.

    volete l'esempio di un cd ipercompresso oltre l'inimmagginabile,che quando l'ascoltate vi vine il mal di testa in 2 minuti?Magic di Springsteen,dove a mio parere il tecnico ha effettuato non una,ma ben due compressioni estreme,ed il suono schifoso è il risultato,tanto che tutti online se ne lamentano.

    Ho dimenticato di dire che se comprate dei best di qualche cantante,state sicuri che sono tutti e ripeto tutti iperpompati e compressi al massimo,quindi lasciateli stare a meno di non prenderne uno precedente al 1999.

    volete l'esempio di un cd ipercompresso oltre l'inimmagginabile,che quando l'ascoltate vi vine il mal di testa in 2 minuti?Magic di Springsteen,dove a mio parere il tecnico ha effettuato non una,ma ben due compressioni estreme,ed il suono schifoso è il risultato,tanto che tutti online se ne lamentano.

    Questa mania di pompare le canzoni ha preso il nome di Loudness War,ovvero la Guerra del Loudness.Cercate info su google o guardate il video su youtube


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Il Luppoooo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 73
    Data d'iscrizione : 2009-02-16
    Età : 28
    Località : Roma

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  Il Luppoooo on Wed Apr 15, 2009 6:43 pm

    Aggiungo che paradossalmente il comprimere tutto a stecca è una tecnica propria delle registrazioni senza pretese, ossia con strumentazione scadente e senza un vero fonico a seguirle, perché è uno dei pochi modi per rendere il prodotto più intellegibile (parlo anche per esperienza personale)...

    Mi chiedo quindi, perché farlo quando hai a disposizione budget enormi ed il meglio degli esperti a disposizione?


    te la devi smette di entra nela mia stanza ad occhi chuisi, prima poi inciampi e mi rovini le casse
    quello che descrivi è realismo soggetivo, buono comunque

    Perché, ancora non hai la mitragliatrice a sensore IR montata sui diffusori? Quella si che serve a proteggerli, mica le retine contro la polvere Neutral

    Comunque, se quello è il realismo soggettivo, quale sarebbe quello oggettivo, se esistesse?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L’inutile(ma piacevole)ricerca della perfezione sonora

    Post  aircooled on Wed Apr 15, 2009 6:54 pm

    il realismo oggettivo non esiste, o meglio è solo l'evento reale irriproducibile a posteriori, e anche vedendola cosi si tratterebbe comunque di realismo oggettivo solo nell'arco di frequenze tra i 300 e i 3000HZ zona dove tutti gli orecchi sani sentono alla stessa meniera, prima e dopo ognuno ha la sua sensibilità finendo quindi nel soggetivismo puro, visto che te senti diverso da me il solito segnale


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Prendiamo di mira i cd test audiophile

    Post  Cricetone on Sun May 03, 2009 11:30 am

    TELARC e REFERENCE RECORDINGS:
    Nulla da dire,visto che le registrazioni vanno sempre dall'ottimo all'eccellente,ed una delle pochissime volte che telarc ha tagliato dei picchi è stata col 1812 Tchaikovsky,dove le cannonate hanno il picco un pò falciato.RR invece a volte tende a spettacolarizzare la registrazione,però non usa artefatti evidenti,cosa che vale anche per telarc,e quindi i loro dischi son sempre attendibili.

    B&W:
    Da un'azienda del genere uno si aspetterebbe(e non voglio pensare che l'abbiano fatto apposta)che controllino che le loro registrazioni "audiophile" non abbiamo limiti evidenti,ed invece no!Sono tutte compresse e con una marea di picchi tagliati,quindi a prescindere dal fatto che suonino bene o no,nascendo questo disco come test audiophile,gia solo per questo motivo lo posso benissimo buttare nella spazzatura.




    MCINTOSH
    Nulla da dire sull'estensione in basso,ma in quanto agli acuti son veramente ai minimi termini,visto che,come notate nell'immagine sotto,dai 3khz in su si avvia il roll-off sugli acuti e i medioalti,per poi,a volte,risalire sui 15khz per tentare di dare/ingannare una parvenza di presenza in fatto di alte frequenze.Praticamente sembra di sentire vecchie registrazioni,però con un bel basso profondo.E non c'è una sola registrazione che sfugga alla regola!
    Nella traccia 1 vari picchi son pure tagliati,ma è comprensibile.Notate come si nota bene che sui 15khz in su gli acuti vengono messi in evidenza!




    dopo aggiungerò altri cd test


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 3:01 am