Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Blu-ray pure audio - Page 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Blu-ray pure audio

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  pluto on Wed Dec 18, 2013 4:20 pm

    Certo che non lo voglio (io) come non lo vuoi tu. Ma molti lo vorranno....
    Non tutti vivono x il PC e vedrai che vorranno spremere qualche sgheo con qualche altro mirabolante dischetto di policarbonato

    X divario intendevo che la parte video del 4K sembra avviata su una strada ben sicura. L'audio è un mistero x il momento, almeno x quel che ho sentito dire da qualche rivenditore

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  colombo riccardo on Wed Dec 18, 2013 4:28 pm

    pluto wrote:L'audio è un mistero x il momento, almeno x quel che ho sentito dire da qualche rivenditore

    mi piacerebbe sapere da questi rivenditori perchè è un mistero.

    ciao
    Riki

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Wed Dec 18, 2013 4:30 pm

    pluto wrote:Si ma non scherziamo

    L'HD di SKY è stellare e vi posso garantire che la demo che gira sui 2 nuovi LG 4K è roba da brividi. Andatevela a vedere e poi ne riparliamo
    Con questo non voglio dire che x Natale ci dobbiamo regalare i nuovi TV. Come sempre è bene capire come andranno le cose e far scendere i prezzi che al momento sono altini.  Ma il salto qualitativo in avanti x il video è notevole. Come sapete ho scommesso all'inizio x una campagna in concomitanza con i Mondiali di calcio Brasiliani

    Resta da vedere cosa faranno x la parte audio e come lettori audio/video - tieni presente che i rivenditori non usano questi lettori cosiddetti compatibili, ma i files caricati direttamente su HD

    solo pochi gg fa ho assistito ad una dimostrazione del 4k per mezzo del VPR sony (circa 10.000€) confrontato con il vpr 2k (costo circa 3000€). Grande sala, schermo da oltre tre metri, se devo essere onesto sono rimasto un po' deluso in quanto la differenza tra 2k e 4k era limitata a dei dettagli e non era macroscopica come quando confrontai un full-hd con una risoluzione standard.

    Le motivazioni possone essere varie:

    In primis i filmati forse non sfruttano ancora al massimo le potenzialità
    poi pare che il 4k non interessi più di tanto a chi produce i movie, anzi molti lo osteggiano per vari motivi:
    troppo dettaglio rende evidenti certe impefezioni del montaggio, l'uso di controfigure, trucchi etc etc, inoltre riduce la profondità di campo rendendo troppo dettagliati gli sfondi rispetto ai primi piani.
    Va detto che molti film sono ancora prodotti in pellicola e non i digital 2k, ed anche in quelli 2k si tende ad aggiungere artificiosamente un po' di "grana" per ricreare l'effetto pellicola e le tonalità un po' sfumate.
    In sostanza non è automatico nel cinema l'adozione totale e senza riserve del 4k

    Al momento il 4k pare che sarà sfruttato nello sport e nei documentari in cui dovrebbe avere la massima espressione, il che lo rende inevitabilmente legato più alla tv che al cinema.

    Poi, a favore del 2k, va detto che la risoluzione full hd è già a livelli molto molto alti, per cui un evoluzione sia pure importante come il 4k (4 volte il 2k) non è così drasticamente avvertibile come ad esempio tra 2k ed il DVD o tra DVD e VHS in cui c'era un abisso.

    Non fraitendetemi sono uno dei primi che si è entusiasmato all'idea del 4k, ma sono assolutamente certo che sia del tutto inutile precorrere i tempi e che convenga aspettare che i 4k scendano di prezzo in modo più che drastico.

    Dimenticavo, per apprezzare realmente il 4k, dalla demo è emerso che servono due requisiti:

    1) Una visione relativamente ravvicinata, a distanza minore di quella a cui si guardava un tv full hd
    2) uno schermo di grandi dimensioni se non grandissime.

    In caso contrario lo stesso che ha eseguito la dimostrazione dei vpr ha ammesso che la differenza tra 4k e 2k tende ad attenuarsi fino ad essere quasi indistinguibile.

    In "soldoni" chi vuol passare al 4k deve o pensare di aumentare drasticamente i pollici della tv (o dello schermo dell'immagine proiettata dal VPR) oppure spostare il posto di ascolto di un bel po' più avanti rispetto a quanto faceva prima, ammesso che l'arredamento lo consenta. Altrimenti tanto vale risparmiare e tenersi il 2k.


    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Testini Ugo on Wed Dec 18, 2013 5:23 pm

    nikko wrote:

    Io ne ho comprato qualcuno ma mi chiedo se ne viale davvero la pena a posteriori... il prezzo dei dischi è buono ma i lettori in circolazione a livello audio fanno schifo e necessitano di un buon dac esterno come minimo... a quel punto vista la spesa preferisco restare sul sacd considerando anche il notevole numero di titoli in circolazione.

    Forse chi ha un oppo può darci qualche indicazione più seria leggendo un br pure audio ed un sacd relativo alla stessa registrazione con la stessa macchina.

    Seguo con interesse :)

    N.

      applausi 


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Testini Ugo on Wed Dec 18, 2013 5:24 pm

    nikko wrote:

    wow!!!  applausi 

    cercate un br ed un sacd provenienti dalla stessa registrazione, io ho comperato questi seguendo seguendo il consiglio di ppp

    sacd e br audio che dovrebbero provenire dalla stessa registrazione. Ovviamente il confronto è stato impietosamente a vantaggio del sacd ma solo a causa della pochezza del mio lettore br.

    Sono certo che con una macchina come quella le cose cambieranno.

    N.

      applausi 
    Asta il SACD, siempre.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  nikko on Wed Dec 18, 2013 5:59 pm

    RockOnlyRare wrote:

    solo pochi gg fa ho assistito ad una dimostrazione del 4k per mezzo del VPR sony (circa 10.000€) confrontato con il vpr 2k (costo circa 3000€). Grande sala, schermo da oltre tre metri, se devo essere onesto sono rimasto un po' deluso in quanto la differenza tra 2k e 4k era limitata a dei dettagli e non era macroscopica come quando confrontai un full-hd con una risoluzione standard.

    Le motivazioni possone essere varie:

    In primis i filmati forse non sfruttano ancora al massimo le potenzialità
    poi pare che il 4k non interessi più di tanto a chi produce i movie, anzi molti lo osteggiano per vari motivi:
    troppo dettaglio rende evidenti certe impefezioni del montaggio, l'uso di controfigure, trucchi etc etc, inoltre riduce la profondità di campo rendendo troppo dettagliati gli sfondi rispetto ai primi piani.
    Va detto che molti film sono ancora prodotti in pellicola e non i digital 2k, ed anche in quelli 2k si tende ad aggiungere artificiosamente un po' di "grana" per ricreare l'effetto pellicola e le tonalità un po' sfumate.
    In sostanza non è automatico nel cinema l'adozione totale e senza riserve del 4k

    Al momento il 4k pare che sarà sfruttato nello sport e nei documentari in cui dovrebbe avere la massima espressione, il che lo rende inevitabilmente legato più alla tv che al cinema.

    Poi, a favore del 2k, va detto che la risoluzione full hd è già a livelli molto molto alti, per cui un evoluzione sia pure importante come il 4k (4 volte il 2k) non è così drasticamente avvertibile come ad esempio tra 2k ed il DVD o tra DVD e VHS in cui c'era un abisso.

    Non fraitendetemi sono uno dei primi che si è entusiasmato all'idea del 4k, ma sono assolutamente certo che sia del tutto inutile precorrere i tempi e che convenga aspettare che i 4k scendano di prezzo in modo più che drastico.

    Dimenticavo, per apprezzare realmente il 4k, dalla demo è emerso che servono due requisiti:

    1) Una visione relativamente ravvicinata, a distanza minore di quella a cui si guardava un tv full hd
    2) uno schermo di grandi dimensioni se non grandissime.

    In caso contrario lo stesso che ha eseguito la dimostrazione dei vpr ha ammesso che la differenza tra 4k e 2k tende ad attenuarsi fino ad essere quasi indistinguibile.

    In "soldoni" chi vuol passare al 4k deve o pensare di aumentare drasticamente i pollici della tv (o dello schermo dell'immagine proiettata dal VPR) oppure spostare il posto di ascolto di un bel po' più avanti rispetto a quanto faceva prima, ammesso che l'arredamento lo consenta. Altrimenti tanto vale risparmiare e tenersi il 2k.

    Senza considerare che molte novità non sono sempre un salto in avanti fruibile da tutti ma solo un piccolo valore aggiunto utilizzabile in particolari circostanze a spacciato per necessario/indispensabile :) ... insomma io ad esempio a vedermi i film in 3d con gli occhialetti non ce la faccio proprio  affraid  capisco i bambini  ma gli adulti.... il 4k probabilmente come il dsd era nel cassetto chissà da quanto.... vedremo che esito avrà... ogni novità tecnologica viene centellinata ... il più delle volte per motivi commerciali altre, più raramente, per permettere a noi comuni mortali di avere il tempo di "assorbirle"...

    il br in se e per se è solo un supporto più capiente di altri... non incide sulla qualità di ciò che ci è registrato sopra se non nella misura in cui permette di contenere più dati ovviamente...

    da alcuni può essere considerato obsoleto da questo punto di vista però secondo me non si tiene nella giusta considerazione un fattore essenziale... per quanto si sia nell'epoca del cloud i dati comunque, di qualunque tipo essi siano, almeno come backup vanno sempre tenuti su supporti (preferisco br sacd o cd agli hd li vedo più affidabili), inoltre se devo acquistare musica preferirei che il supporto me lo masterizzasse una casa discografica con attrezzatura professionale piuttosto che io col mio masterizzatore da 50 euro( in più mi sento anche meglio garantito riguardo la qualità del file che ci viene registrato  Laughing  ) ... ho cd comprati a fine anni 80 primi anni 90 e ancora si sentono perfettamente, ne ho altri, come anche dvd, masterizzati da me che dopo pochi anni si sono andati a far benedire...

    al di là di questo ritengo che ascoltare musica con un ipad, computer o altro in mano ci distolga del goderci la musica.... il multitasking può andar bene per alcune cose, essere necessario per altre visti i tempi.. ma come ho già avuto modo di dire sta facendo danni enormi sulla capacità di concentrazione ed approfondimento dell'individuo... detto non solo da me ma da fior di studiosi, giornalisti e professionisti in europa ed in usa...

    quando leggo mi piace leggere in silenzio o al massimo con della musica tranquilla in bassissimo sottofondo, quando ascolto musica ascolto e basta non mi va di sbattermi anche li con schermi software o altro... ritengo che l'ascolto con un lettore dedicato permetta meglio del computer questo "approccio old style" all'ascolto... ma ovviamente è solo la mia opinione e di certo non segue la moda imperante   

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Dec 18, 2013 8:30 pm

    RockOnlyRare wrote:
    Mi trovo daccordo con te, volevo solo aggiungere che comunque il bd ha rappresentato un notevole balzo di qualità in termine di qualità audio per i movie, anche usando come me l'hi-fi e non un sistema multicanale.
    ...

    Molto importante anche per me: ci sono molti concerti in video di musica classica o pop che in Blu-Ray (alla risoluzione 24bit/48Khz) hanno dinamiche e qualità sonora complessiva nettamente superiore al CD. In ambito musica classica ma soprattutto operistica il BLu-Ray video è per le nuove produzioni il media più interessante.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Giordy60 on Wed Dec 18, 2013 8:45 pm

    RockOnlyRare wrote:

    solo pochi gg fa ho assistito ad una dimostrazione del 4k .....

    videosell ?

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Dec 18, 2013 8:48 pm

    Volevo dire due parole sui TV 4K.... ho in negozio Sony e Samsung.

    Per goderne appieno bisogna avere schermi grandi e distanza ravvicinata, è vero, ancor più che con il Full-HD. Però se si guarda un Tv 4K 55 pollici, a distanza di 1,5 metri (ad esempio) la superiorità rispetto al FULL-HD ordinario con filmati 4K è schiacciante. Soprattutto perché scompare ogni grana percepibile dall'immagine: l'effetto filmico, tipo proiezione di pellicola al cinema, è per gli appassionati di filmografia come me veramente entusiasmante. Inoltre anche produttori come Samsung - che avevano sempre proposto immagini piuttosto artificiali su TV FULl-HD - con il 4K tendono ad una immagine più rilassata, e questo secondo e è un pregio intrinseco del formato.

    Il problema è che non esiste segnale 4k video. E' vero che esistono Blu-Ray che escono in 4K... ma solo perché hanno uscite che effettuano upsampling da Blu-Ray Full-HD... il 4k nativo e tutt'altra cosa.... ma prevedrebbe un supporto 4 volte più capiente del Blu-Ray attuale per permettere la visione di un intero film. A quel punto veramente perché non commercializzare i film direttamente su piccoli Hard-Disk invece di rompere le pelotas non l'ennesimo formato fisico? Ovvio: il diritto d'autore....  

    Purtroppo se scaricare un album in audio HD dalla rete è fattibilissimo, se uno volesse scaricare i 40 GB di un film in Blu-Ray o i 160 Gb dello stesso film in 4K.... con la banda realmente disponibile nelle nostri rete internet italiane ci vorrebbero giorni....  

    Il 3D per me è una baggianata pazzesca, una invenzione volta a mascherare un fatto relamente triste: la carenza di idee delle produzioni filmiche attuali. Il 4K per me no, perché permette relmente la fruizione di grandi schermi a distanza ravvicinata con un rapporto arco di visione/schermo analogo a quello del cinema. Cosa che fino ad ora era stato possibile solo con la scomodissima proiezione. Solo che l'assenza di programmi in 4K rende l'acquisto di un televisore di questo tipo prematuro, ad oggi.

    Comunque se si vogliono usare le sorgenti attuali, compresi i Blu-Ray con uscita 4K ovviamente non nativo, il televisore che meglio lavora per upsampling interno a partire da Full-Hd standard è risolutamente il Sony. Con il Sony la visione di un filmato Full-HD anche alle distanze ravvicinate suddette è fatta con artefazione minima e rende una immagine comunque godibilissima, pur se ovviamente con minore informazione minuta rispetto ad un segnale 4K. Alla stessa distanza lo stesso filamto visto su uno schermo Full-HD appare sgranato (provato con plasma Panasonic e LED Sony Full-HD).


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Giordy60 on Wed Dec 18, 2013 8:54 pm

    colombo riccardo wrote:



    non confondiamo il video con l'audio in pcm alta risoluzione

    ciao
    Riki

    Riki lo sai che in campo audiovideo esiste il linear pulse-code modulation, detto più comunemente LPCM
    http://en.wikipedia.org/wiki/Linear_pulse-code_modulation#Similar_effects_of_DTS-HD_master_audio_.28192kHz_DTS.29
    con un bitrate talmente elevato da essere paragonato ad un file con risoluzione 24/192   
    peccato solo che non sono molti i film in commercio che possono vantare un audio di cotanta sostanza.


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Dec 18, 2013 8:55 pm

    ilpicchio wrote:
    Con dvd audio extractor ho rippato i bluray audio che ho : Breakfast in America, A love supreme, Psychedelic Pill di neil Young,  Senza difficoltà e rippando direttamente in flac, a 96 khz, non c'è stato bisogno di separare le tracce. Il risultato mi pare buono, quello più scarsino è Breakfast in America (poca differenza rispetto al rippaggio del cd versione deluxe, quello doppio con cd dal vivo)

    Strano: con lo stesso programma estrarre il disco delle sinfonie di Kleiber è stato pe rme impossibile per via delle protezioni BD+, che bloccano completamente il programma in questione.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  nikko on Wed Dec 18, 2013 9:22 pm

    Scusate solo una domanda capisco che siamo ot ma mi pare una cosa troppo assurda... secondo voi è normale piazzarsi ad 1,5 mt da un schermo 55 pollici per vedere la tv?       

    Cioè se i benefici di questo 4k sono apprezzabili solo in queste condizioni rispetto ad un full hd beh.... mi tengo strettissimo il mio full hd   

    Spero di aver capito male...


    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 19, 2013 1:05 pm

    nikko wrote:

    Senza considerare che molte novità non sono sempre un salto in avanti fruibile da tutti ma solo un piccolo valore aggiunto utilizzabile in particolari circostanze a spacciato per necessario/indispensabile :) ... insomma io ad esempio a vedermi i film in 3d con gli occhialetti non ce la faccio proprio  affraid  capisco i bambini  ma gli adulti.... il 4k probabilmente come il dsd era nel cassetto chissà da quanto.... vedremo che esito avrà... ogni novità tecnologica viene centellinata ... il più delle volte per motivi commerciali altre, più raramente, per permettere a noi comuni mortali di avere il tempo di "assorbirle"...

    il br in se e per se è solo un supporto più capiente di altri... non incide sulla qualità di ciò che ci è registrato sopra se non nella misura in cui permette di contenere più dati ovviamente...

    da alcuni può essere considerato obsoleto da questo punto di vista però secondo me non si tiene nella giusta considerazione un fattore essenziale... per quanto si sia nell'epoca del cloud i dati comunque, di qualunque tipo essi siano, almeno come backup vanno sempre tenuti su supporti (preferisco br sacd o cd agli hd li vedo più affidabili), inoltre se devo acquistare musica preferirei che il supporto me lo masterizzasse una casa discografica con attrezzatura professionale piuttosto che io col mio masterizzatore da 50 euro( in più mi sento anche meglio garantito riguardo la qualità del file che ci viene registrato  Laughing  ) ... ho cd comprati a fine anni 80 primi anni 90 e ancora si sentono perfettamente, ne ho altri, come anche dvd, masterizzati da me che dopo pochi anni si sono andati a far benedire...

    al di là di questo ritengo che ascoltare musica con un ipad, computer o altro in mano ci distolga del goderci la musica.... il multitasking può andar bene per alcune cose, essere necessario per altre visti i tempi.. ma come ho già avuto modo di dire sta facendo danni enormi sulla capacità di concentrazione ed approfondimento dell'individuo... detto non solo da me ma da fior di studiosi, giornalisti e professionisti in europa ed in usa...

    quando leggo mi piace leggere in silenzio o al massimo con della musica tranquilla in bassissimo sottofondo, quando ascolto musica ascolto e basta non mi va di sbattermi anche li con schermi software o altro... ritengo che l'ascolto con un lettore dedicato permetta meglio del computer questo "approccio old style" all'ascolto... ma ovviamente è solo la mia opinione e di certo non segue la moda imperante   

    N.

    Beh a me il 3d piace e non poco, ci sono alcuni sport come calcio e tennis, documentari ed alcuni film in cui il 3d è spettacolare. Per non parlare dei concerti musicali, U2 3D lo ricordo come ieri peccato che non sia uscito in BD).
    Comunque è una mia personale opinione, non a tutti piace.

    Il bd prettamente audio non è superiore al SACD, ma è certamente più fruibile. Sono pochissimi i lettori compatibili con il SACD, e quelli di qualità hanno costi giustamente "importanti", mentre il bd ce l'hanno praticamente tutti.
    Secondo me ha fato fare un balzo enorme in termine di audio video rispetto al DVD, ed è questo l'aspetto che più mi interessa che non il bd audio.

    Tutto sommato la musica liquida, specie in hi-res mi piace parecchio. Ed è comoda, come trovo comodissimo il cloud di amazon che ti permette di ascoltare da qualsiasi sorgente connessa ad internet la musica comprata sul sito come vinile o cd !!!!


    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 19, 2013 1:45 pm

    nikko wrote:Scusate solo una domanda capisco che siamo ot ma mi pare una cosa troppo assurda... secondo voi è normale piazzarsi ad 1,5 mt da un schermo 55 pollici per vedere la tv?        

    Cioè se i benefici di questo 4k sono apprezzabili solo in queste condizioni rispetto ad un full hd beh.... mi tengo strettissimo il mio full hd   

    Spero di aver capito male...


    N.

    Parliamoci chiaro: se di solito guardi un 42 pollici a 3 metri, o un 55 pollici a 4,5 metri, non occorre nemmeno uno schermo FULL-HD, ti basta un HD-Ready. A quelle distanze la differenza di risoluzione tra FULL-HD e HD-READY è assolutamente invisibile. Non ti serve un FULL-HD e tanto meno un 4K. A parte il fatto che oggi HD-Ready di qualità non li trovi più.

    Se invece vuoi vedere su uno schermo che come al cinema ti occupa una buona porzione del campo visivo, il FULL-HD è una risoluzione ancora imperfetta. Sia in caso di FULL-HD che in caso di 4K, il vantaggio è di poter stare vicini al Tv e di conseguenza avere un campo ampio di visione senza dover comprare 100 pollici di televisore.

    In tal caso mettersi a due metri da un 55 pollici è normalissimo (fermo restando che io ancora oggi ritengo ridicolo il concetto stesso del termine "normale", che non significa assolutamente niente).

    L'altro giorno ad esempio ho guardato un film durante la pausa pranzo nel mio negozio su un 60 pollici a due metri circa, e non c'era alcun problema di fastidio o stanchezza, solo che i limiti di definizione del FULL-HD erano visibili, ovviamente.

    Francamente se devo guardare un telegiornale, la qualità e la definizione del TV sono irrilevanti. Posso guardare anche un 20 pollici a tre metri. Ma se guardo filmati di qualità (film) in FULL-HD o 4K a due metri dal televisore 55 pollici mi farebbe piacere anche mettermici per avere un bel campo visivo.... col FULL-HD a quella distanza cominciano a vedersi dei limti di grana, col 4K no.

    Se non interessa avere immagini grandi in rapporto al campo visivo, ogni definizione attualmente disponibile, anche la peggiore, è sufficiente.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  nikko on Thu Dec 19, 2013 2:02 pm

    Rispondo ad entrambi per economa :)

    sul discorso liquida e 3 D mi limito semplicemente a dire che sono gusti....

    sul discorso 4k ti posso dire che ho un full hd panasonic al plasma da 50" lo guardo da 3,5 mt circa di distanza e ti assicuro che noto benissimo la differenza rispetto all'hd ready che avevo prima ... non c'è bisogno di piazzarsi ad 1,5 mt dalla tv per vederla... che poi qualunque formato hd possa servire o meno a seconda del tipo di trasmissioni/programmi che si guardano è un'altro discorso...

    tornando in argomento vorrei capire in che modo o misura un br pure audio è più fruibile di un cd o sacd solo per il fatto che il mondo è disseminato di lettori di br. Penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che il 99,9 % di questi lettori hanno costi ridicoli da poche 100 di euro (non a caso) e che la parte audio non è assolutamente curata proprio perché il br è un formato nato per il video ... quindi il fatto che in giro ce ne siano milioni cambia poco... per sentirsi come un buon lettore cd dedicato (parlo dai 500 ai mille euro non pezzi da 5-10mila euro) un lettore blu ray anche top di gamma come quello che ho io della panasonic pagato mi pare 340 euro ha comunque bisognosi un dac e anche buonino.... quindi le spese penso che alla fine si equivalgano ma a quel punto mi chiedo se ne vale la pena visto il numero di cd in circolazione...

    sul confronto col sacd peggio mi sento... considerando che ancora non siamo riusciti a capire se il formato hi res esce o meno dalle uscite coassiali ed ottiche o solo da quella hdmi... insomma anche qui la spesa penso non sia leggerina una volta che ci devi abbinare un dac per arrivare ai livelli di un lettore sacd di fascia onesta non parlo ovviamente di esoteric o accuphase.... e anche qui abbiamo oltre 8mila titoli di sacd disponibili and keep counting... ogni mese esce sempre qualche titolo nuovo qualche rimasterizzazzione e non solo jazz o classica ma anche rock... quindi maggiore fruibilità rispetto a cosa di preciso????

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 19, 2013 2:44 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Molto importante anche per me: ci sono molti concerti in video di musica classica o pop che in Blu-Ray (alla risoluzione 24bit/48Khz) hanno dinamiche e qualità sonora complessiva nettamente superiore al CD. In ambito musica classica ma soprattutto operistica il BLu-Ray video è per le nuove produzioni il media più interessante.

     applausi applausi applausi 


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 19, 2013 2:58 pm

    nikko wrote:Scusate solo una domanda capisco che siamo ot ma mi pare una cosa troppo assurda... secondo voi è normale piazzarsi ad 1,5 mt da un schermo 55 pollici per vedere la tv?        

    Cioè se i benefici di questo 4k sono apprezzabili solo in queste condizioni rispetto ad un full hd beh.... mi tengo strettissimo il mio full hd   

    Spero di aver capito male...


    N.

    Diciamo che il 4k permette di avvicinarsi allo schermo non che sia assolutamente necessario farlo. Però è indubbio, almeno secondo quanto affermato dal dimostratore del vpr della Sony, che per apprezzare le differenze tra 4k e 2k le distanze devono essere minori. Quantomeno la differenza diventa meno apprezzabile con la distanza. (Ma questo è vero per qualsiasi formato, anche il full hd se lo vedi in una tv da 30 pollici ad oltre 4 metri di distanza non lo apprezzi più di tanto).
    Però io più che pensare ad avvicinare la sedia allo schermo vedrei la cosa come poter acquistare uno schermo più grande, processo che è iniziato man mano passando dal tubo catodico alle tv a schermo piatto con risoluzione sempre crescente.

    Comunque staremo a vedere l'evoluzione, da quello che ho capito, secondo me il 4k avrà più diffusione come trasmissione tv diretta (es concerti, documentari e sport ad es prima con sky e poi con i canali inchiaro) piuttosto che nel cinema in cui per il momento è addirittura mal visto (vedi mio intervento precedente).

    Non sono del settore per cui non sono certo, ma non mi risulta che sia previsto un nuovo supporto di formato per il 4k come ad esempio necessario per passare da dvd a bd, forse usciranno supporti bd con ulteriori multitraccia capaci di leggere un film in 4k nello stesso supporto.
    Per quel che ne so, la ps4 ed i recenti lettori bd Sony sono già compatibili per il 4k, e non mi risulta che siano necessari supporti di nuovo tipo per questo.

    Boh, staremo a vedere, per il momento siamo ancora agli inizi.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 19, 2013 3:12 pm

    nikko wrote:Rispondo ad entrambi per economa :)

    sul discorso liquida e  3 D mi limito semplicemente a dire che sono gusti....

    sul discorso 4k ti posso dire che ho un full hd panasonic al plasma da 50" lo guardo da 3,5 mt circa di distanza e ti assicuro che noto benissimo la differenza rispetto all'hd ready che avevo prima ... non c'è bisogno di piazzarsi ad 1,5 mt dalla tv per vederla... che poi qualunque formato hd possa servire o meno a seconda del tipo di trasmissioni/programmi che si guardano è un'altro discorso...

    tornando in argomento vorrei capire in che modo o misura un br pure audio è più fruibile di un cd o sacd solo per il fatto che il mondo è disseminato di lettori di br. Penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che il 99,9 % di questi lettori hanno costi ridicoli da poche 100 di euro (non a caso) e che la parte audio non è assolutamente curata proprio perché il br è un formato nato per il video ... quindi il fatto che in giro ce ne siano milioni cambia poco... per sentirsi come un buon lettore cd dedicato (parlo dai 500 ai mille euro non pezzi da 5-10mila euro) un lettore blu ray anche top di gamma come quello che ho io della panasonic pagato mi pare 340 euro ha comunque bisognosi un dac e anche buonino.... quindi le spese penso che alla fine si equivalgano ma a quel punto mi chiedo se ne vale la pena visto il numero di cd in circolazione...

    sul confronto col sacd peggio mi sento... considerando che ancora non siamo riusciti a capire se il formato hi res esce o meno dalle uscite coassiali ed ottiche o solo da quella hdmi... insomma anche qui la spesa penso non sia leggerina una volta che ci devi abbinare un dac per arrivare ai livelli di un lettore sacd di fascia onesta non parlo ovviamente di esoteric o accuphase.... e anche qui abbiamo oltre 8mila titoli di sacd disponibili and keep counting... ogni mese esce sempre qualche titolo nuovo qualche rimasterizzazzione e non solo jazz o classica ma anche rock... quindi maggiore fruibilità rispetto a cosa di preciso????

    N.

    Beh il mio discorso voleva dire che una casa discografica secondo te, preferisce puntare su un bd audio che conta (ad esempio) su 100 milioni di lettori venduti oppure sul SACD che conta su 100.000 apparecchi venduti ?
    Non penso che a loro freghi più di tanto se il lettore SACD è costato 5000€ ed il BD solo 300 e che la parte audio sia neppure paragonabile tra SACD e BD.

    Faccio un triste esempio del passato, ai tempi dei videoregistratori.
    Nacquero 3 formati ai tempi

    1) Sony Betamax, ottime prestazioni, costi per vendere la licenza proibitivi, pochi film originali disponibili
    2) VHS, prestazioni mediocri, bassi costi di licenza, moltissimi film per accordi commerciali con le principali major cinematrogafiche esclusive.
    3) Philps 2000. Straordinarie prestazioni esenti da disturbo anche in riavvolgimento, moviola avanzata, nastro usabile nei due sensi. Bello ed economico. Film originali praticamente assenti.

    Pensate che quando uscì il super-vhs tentativo di colmare il gap qualitativo, che prese poco piede per il costo eccessivo dei nastri, non si avvicinava neppur lontanamente come qualità al Superbeta, uscito quasi 10 anni prima che oltretutto usava normalissime cassette Beta. Eppure garantivano la riversazione senza perdita di qualità, cosa che raggiunsero poi solo con il D-VHS ma troppo tardi perché non lo comprò quasi nessuno (eravamo già nel 2000 inoltrato).

    Indovinate quale dei tre sistemi prese piede, il migliore per qualità oppure il peggiore ma con il maggior numero di titoli disponibile ?

    Perchè dovrebbe essere differente la cosa nell audio tra DVD, SACD, BD, (lasciando perdere il discorso liquido che potrebbe uccidere tutti e 3 gli standard) ?


    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  nikko on Thu Dec 19, 2013 3:33 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Beh il mio discorso voleva dire che una casa discografica secondo te, preferisce puntare su un bd audio che conta (ad esempio) su 100 milioni di lettori venduti oppure sul SACD che conta su 100.000 apparecchi venduti ?
    Non penso che a loro freghi più di tanto se il lettore SACD è costato 5000€ ed il BD solo 300 e che la parte audio sia neppure paragonabile tra SACD e BD.

    Faccio un triste esempio del passato, ai tempi dei videoregistratori.
    Nacquero 3 formati ai tempi

    1) Sony Betamax, ottime prestazioni, costi per vendere la licenza proibitivi, pochi film originali disponibili
    2) VHS, prestazioni mediocri, bassi costi di licenza, moltissimi film per accordi commerciali con le principali major cinematrogafiche esclusive.
    3) Philps 2000. Straordinarie prestazioni esenti da disturbo anche in riavvolgimento, moviola avanzata, nastro usabile nei due sensi. Bello ed economico. Film originali praticamente assenti.

    Pensate che quando uscì il super-vhs tentativo di colmare il gap qualitativo, che prese poco piede per il costo eccessivo dei nastri, non si avvicinava neppur lontanamente come qualità al Superbeta, uscito quasi 10 anni prima che oltretutto usava normalissime cassette Beta. Eppure garantivano la riversazione senza perdita di qualità, cosa che raggiunsero poi solo con il D-VHS ma troppo tardi perché non lo comprò quasi nessuno (eravamo già nel 2000 inoltrato).

    Indovinate quale dei tre sistemi prese piede, il migliore per qualità oppure il peggiore ma con il maggior numero di titoli disponibile ?

    Perchè dovrebbe essere differente la cosa nell audio tra DVD, SACD, BD,  (lasciando perdere il discorso liquido che potrebbe uccidere tutti e 3 gli standard) ?

    Perchè il cd ed il sacd contano la presenza sul mercato di moltissimi titoli a differenza di quanto avvenne col betamax od il formato phillips... io concordo con te che moltissime tecnologie migliori di altre negli anni sono state affossate per puri motivi commerciali.... però ci sono casi in cui la storia è un pò diversa.... e quello del br audio a me sembra uno di questi.... il br audio attualmente viene spinto a livello pubblicitario come un formato con cui ascoltare l'alta definizione... qualunque persona di buon senso... non che i consumatori lo siano sempre ma di questi tempi forse un pò di più.... capisce che per ascoltare l'alta risoluzione musicale non basta un supporto capiente o un lettore da 4 soldi ma a questo poi bisogna abbinare dac costosi ed impianti adeguati....

    insomma per farla breve il vhs prese piede perchè era più economico ma soprattutto perchè non aveva rivali reali sul parco titoli e perchè per vedere un film non serviva nulla di più di un comune tv (che avevano tutti) e di un registratore vhs... il br audio nascendo come supporto per audiofili già non si rivolge al mass market a differenza del vhs ed in più anche nella sua nicchia di mercato ha dei concorrenti che contano la presenza di apparecchi ed un parco titoli ben maggiore...

    gli audiofili nel mondo sono una minima percentuale... al 99% delle persone il cd o l'mp3 basta ed avanza visto i lettori, gli impianti o le case che si ritrovano....

    quindi la domanda giusta è perchè un audiofilo dovrebbe preferire il br pure audio ad altri formati fisici o meno? provo a proporre io degli spunti di riflessione...

    1) abbiamo assodato che a livello qualitativo non ci dovrebbe essere differenza tra un sacd un bluray audio o file di liquida hi res che non siano taroccati... quindi il motivo non è qualitativo....

    2) potrebbe essere un motivo economico... un br audio costa meno di un file liquido equivalente o di un sacd ... questo a volte è vero altre no... ci sono ad esempio sacd che costano ben più di 20 euro ma molti titoli su amazon si trovano anche a meno....

    3) un altro possibile motivo per chi non ama la liquida sarebbe la comodità di avere in un unico blu ray più lp in hi res stereo (magari lasciando da parte sti benedetti multicanale...) ed ovviamente visto che il supporto è uno e non 2-5-10 far pagare il tutto un pò meno... ecco questo potrebbe essere un motivo ma ad oggi che io sappia non esistono blu ray audio di questo tipo...

    4) altra motivazione potrebbe essere per chi si avvicina ora la possibilità di usare come trasporto il proprio lettore blu ray ed acquistare un dac esterno, il problema però sono sempre i costi e la scarsa chiarezza su che tipo di dac serve .. insomma se oggi trovo un sacd pioneer a 500 euro ed in moltissimi dicono dalla qualità strabiliante dubito che si trovino lettori bl ray che anche abbinati ad un dac con una spesa simile offrano lo stesso risultato... quindi ancora una volta perchè un audiofilo dovrebbe optare per il br audio piuttosto che per il sacd?

    N.





    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  RockOnlyRare on Thu Dec 19, 2013 4:26 pm

    nikko wrote:

    Perchè il cd ed il sacd contano la presenza sul mercato di moltissimi titoli a differenza di quanto avvenne col betamax od il formato phillips... io concordo con te che moltissime tecnologie migliori di altre negli anni sono state affossate per puri motivi commerciali.... però ci sono casi in cui la storia è un pò diversa.... e quello del br audio a me sembra uno di questi.... il br audio attualmente viene spinto a livello pubblicitario come un formato con cui ascoltare l'alta definizione... qualunque persona di buon senso... non che i consumatori lo siano sempre ma di questi tempi forse un pò di più.... capisce che per ascoltare l'alta risoluzione musicale non basta un supporto capiente o un lettore da 4 soldi ma a questo poi bisogna abbinare dac costosi ed impianti adeguati....

    insomma per farla breve il vhs prese piede perchè era più economico ma soprattutto perchè non aveva rivali reali sul parco titoli e perchè per vedere un film non serviva nulla di più di un comune tv (che avevano tutti)  e di un registratore vhs... il br audio nascendo come supporto per audiofili già non si rivolge al mass market a differenza del vhs ed in più anche nella sua nicchia di mercato ha dei concorrenti che contano la presenza di apparecchi ed un parco titoli ben maggiore...

    gli audiofili nel mondo sono una minima percentuale... al 99% delle persone il cd o l'mp3 basta ed avanza visto i lettori, gli impianti o le case che si ritrovano....

    quindi la domanda giusta è perchè un audiofilo dovrebbe preferire il br pure audio ad altri formati fisici o meno? provo a proporre io degli spunti di riflessione...

    1) abbiamo assodato che a livello qualitativo non ci dovrebbe essere differenza tra un sacd un bluray audio o file di liquida hi res che non siano taroccati... quindi il motivo non è qualitativo....

    2) potrebbe essere un motivo economico... un br audio costa meno di un file liquido equivalente o di un sacd ... questo a volte è vero altre no... ci sono ad esempio sacd che costano ben più di 20 euro ma molti titoli su amazon si trovano anche a meno....

    3) un altro possibile motivo per chi non ama la liquida sarebbe la comodità di avere in un unico blu ray più lp in hi res stereo (magari lasciando da parte sti benedetti multicanale...) ed ovviamente visto che il supporto è uno e non 2-5-10 far pagare il tutto un pò meno... ecco questo potrebbe essere un motivo ma ad oggi che io sappia non esistono blu ray audio di questo tipo...

    4) altra motivazione potrebbe essere per chi si avvicina ora la possibilità di usare come trasporto il proprio lettore blu ray ed acquistare un dac esterno, il problema però sono sempre i costi e la scarsa chiarezza su che tipo di dac serve .. insomma se oggi trovo un sacd pioneer a 500 euro ed in moltissimi dicono dalla qualità strabiliante dubito che si trovino lettori bl ray che anche abbinati ad un dac con una spesa simile offrano lo stesso risultato... quindi ancora una volta perchè un audiofilo dovrebbe optare per il br audio piuttosto che per il sacd?

    N.




    Sui punti 1 e 2 nulla da dire, sul punto 3 considera una cosa:

    Esempio (a me piacciono)... ho preso il box super de luxe di tom petty Live, 5 cd + 2 dvd + 1 vinile speciale + libro ed UDITE UDITE un bd audio contenente l'intero box (5 album) in un solo BD registrato ovviamente in alta risoluzione 24-96 (mi pare ci fossero due formati audio selezionabili ma non ricordo con certezza).

    Tornando al BD audio dei Queen che ho preso , contiene ben 4 versioni dello stesso album in 4 differenti formati, cosa che nel SACD non è possibile per motivo di spazio, anche questo potrebbe essere un motivo per spingere il BD rispetto al SACD.


    Sul punto 4 la risposta è una sola, perché molti audiofili come me ad esempio non hanno mai acquistato il SACD che è sempre stato un sistema di nicchia, mi fa pensare un po' al DAT di una volta, altro sistema indubbiamente eccezionale ma di scarsa diffusione sul mercato anche per i costi "importanti".

    C'è un solo punto se permetti su cui dissento, che con soli 500€ ci si possa procurare un eccellente lettore SACD.
    Secondo me per un lettore SACD che faccia realmente la differenza, e che magari legga pure bene anche i CD, ci vogliono diverse migliaia di Euro, più o meno le stesse che ci vogliono per un eccellente lettore CD.

    Sono certo che ci siano BUONI lettori SACD e BUONI lettore CD intorno ai 500€.
    Un po' meno certo sul risultato del confronto tra un BUON lettore SACD ed un eccellente lettore CD, naturalmente a parità di qualità del mastering dell'album ascoltato come confronto una volta in SACD un'altra in CD.


    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Luca58 on Thu Dec 19, 2013 6:35 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Volevo dire due parole sui TV 4K.... ho in negozio Sony e Samsung.

    Per goderne appieno bisogna avere schermi grandi e distanza ravvicinata, è vero, ancor più che con il Full-HD. Però se si guarda un Tv 4K 55 pollici, a distanza di 1,5 metri (ad esempio) la superiorità rispetto al FULL-HD ordinario con filmati 4K è schiacciante. Soprattutto perché scompare ogni grana percepibile dall'immagine: l'effetto filmico, tipo proiezione di pellicola al cinema, è per gli appassionati di filmografia come me veramente entusiasmante. Inoltre anche produttori come Samsung - che avevano sempre proposto immagini piuttosto artificiali su TV FULl-HD - con il 4K tendono ad una immagine più rilassata, e questo secondo e è un pregio intrinseco del formato.

    Io ho visto andare i nuovi TV Samsung 4k con materiale pubblicitario ovviamente 4k.

    Devo dire che il salto dall'HD con i TV digitali, che continuano a non piacermi perche' l'immagine e' innaturale (es. i corpi lontani hanno la tridimensionalita' di quelli vicini), e' notevole soprattutto - almeno questo e' cio' che mi ha colpito di piu' - per quanto riguarda la morbidezza generale e la resa dell'incarnato. Quando arriveremo al 32k immagino che andranno bene...   Ho comunque un amico che ha assistito alla proiezione di un Blu-ray col nuovo vpr Sony 4k e mi ha detto che nonostante l'up-scaling non c'era paragone con la classica visione HD in vpr (lui ha un JVC).


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 19, 2013 8:14 pm

    nikko wrote:Rispondo ad entrambi per economa :)

    sul discorso liquida e  3 D mi limito semplicemente a dire che sono gusti....

    sul discorso 4k ti posso dire che ho un full hd panasonic al plasma da 50" lo guardo da 3,5 mt circa di distanza e ti assicuro che noto benissimo la differenza rispetto all'hd ready che avevo prima ....

    Ed infatti, io sul 50/55 ti avevo detto che FULL-HD ed HD READy erano indistinguibili a 4,5 metri, non a 3,5 metri, quindi tutto torna.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Dec 19, 2013 8:19 pm

    Luca58 wrote:
    Io ho visto andare i nuovi TV Samsung 4k con materiale pubblicitario ovviamente 4k.

    Devo dire che il salto dall'HD con i TV digitali, che continuano a non piacermi perche' l'immagine e' innaturale (es. i corpi lontani hanno la tridimensionalita' di quelli vicini), e' notevole soprattutto - almeno questo e' cio' che mi ha colpito di piu' - per quanto riguarda la morbidezza generale e la resa dell'incarnato. Quando arriveremo al 32k immagino che andranno bene...   Ho comunque un amico che ha assistito alla proiezione di un Blu-ray col nuovo vpr Sony 4k e mi ha detto che nonostante l'up-scaling non c'era paragone con la classica visione HD in vpr (lui ha un JVC).

    Il problema è che lo schermo FULL_HD migliore di tutti è sempre stato il Plasma, non gli LCD o i LED. Purtroppo l'avvento degli schermi 4K li metterà tutti in pensione, e dal prossimo anno la stessa Panasonic non ne produrrà più. Ma quello non è un problema di risoluzione: potremo arrivare anche a 47K, ma temo che la tecnologia LCD retroilluminati abbia limiti di naturalezza pressocché insuperabili.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  enzo66 on Thu Dec 19, 2013 11:33 pm

    Sto cercando qualcosa con lo stesso titolo sia in blu-ray che in sacd per fare le prove sul mio multi-lettore, trasporto universale con "multi-dac" esterno ma purtroppo le sinfonie 5 e 7 del Ludovico Van riesco a trovarle solo in blu-ray e non in sacd e non sono riuscito a trovare altri titoli su entrambi i formati.
    Secondo voi: se metto a confronto un 24 bit/88.2 kHz (fonte HDtracks, quindi, liquido) con il sacd relativo alla stessa registrazione il confronto può avere un senso lo stesso?
    Il titolo è questo:



    Secondo me, non passando il liquido per la lettura ottica, il confronto potrebbe essere falsato dai minori errori di lettura da hard disk ma il lettore è nuovo di pacca (acquistato un mesetto fa ed usato quasi esclusivamente con la liquida) e gli errori di lettura dovrebbero essere minimi e, ovviamente, non avendolo ancora, anche il sacd sarebbe nuovo di pacca.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  nikko on Fri Dec 20, 2013 8:14 am

    enzo66 wrote:Sto cercando qualcosa con lo stesso titolo sia in blu-ray che in sacd per fare le prove sul mio multi-lettore, trasporto universale con "multi-dac" esterno ma purtroppo le sinfonie 5 e 7 del Ludovico Van riesco a trovarle solo in blu-ray e non in sacd e non sono riuscito a trovare altri titoli su entrambi i formati.
    Secondo voi: se metto a confronto un 24 bit/88.2 kHz (fonte HDtracks, quindi, liquido) con il sacd relativo alla stessa registrazione il confronto può avere un senso lo stesso?
    Il titolo è questo:



    Secondo me, non passando il liquido per la lettura ottica, il confronto potrebbe essere falsato dai minori errori di lettura da hard disk ma il lettore è nuovo di pacca (acquistato un mesetto fa ed usato quasi esclusivamente con la liquida) e gli errori di lettura dovrebbero essere minimi e, ovviamente, non avendolo ancora, anche il sacd sarebbe nuovo di pacca.

    http://www.amazon.it/gp/product/B00007KMOX/ref=oh_details_o04_s00_i00?ie=UTF8&psc=1

    dice cd ma l'asin corrisponde al sacd come da copertina, spesso accade su amazon.it per sicurezza verifica su amazon.de con lo stesso asin e vedrai che è un sacd, comunque puoi sempre mandare un mail ad amazon per conferma rispondono molto velocemente.

     sunny 

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Blu-ray pure audio

    Post  enzo66 on Fri Dec 20, 2013 8:44 am

    Grazie mille Nikko!!  sunny  sunny  sunny 

    ho già inoltrato l'ordine del bd e del sacd ad Amazon dando per scontato che sia un sacd.
    Dovrebbero arrivare dopo Natale.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 10:45 am