Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il primo vagito del mio Auralic Aries.
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Share
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Jan 18, 2017 10:54 pm

    Finalmente l'Aries ha fatto il suo ingresso nel mio salotto.

    Ho dovuto impazzire un po' per configurarlo col mio PC perché non riuscivo a capire che gli occorressero i diritti  di lettura e scrittura all'interno del Gruppo Home per poter usare i file sul mio PC. Comunque una volta fatto tutto funziona.

    Interconnessione al mio lettore Accuphase con uscita digitale coassiale. Uso 75 cm  di cavo Van den Hul The Second, indicato dal costruttore anche per connessioni digitali per tratti non lunghi.

    Le prime impressioni sono:
    Ottima dinamica e larghezza e profondità della scena acustica.
    Gamma bassa molto solida.
    Una certa mancanza di smalto e lucentezza in gamma media ed alta.

    Notata una grandissima sensibilità alla superficie su cui è appoggiato il lettore: posizionato su ripiani in MDF o su altre elettroniche suona gigantesco in gamma bassa ma opacissimo. Molto meglio sul vetro. Mi domando se anche la sezione di alimentazione debba essere curata nel posizionamento, e se l'opacità del medioalto è una caratteristica dell'apparecchio nuovo che poi va via col rodaggio.

    Non riscontrato nessun problema di riproduzione analogo a quello riscontrato con il PC che non ero riuscito a ben  configurare per l'audioqualche mese fa, come una perdita di fuoco ed un alone distorsivo in gamma alta e a livello alto di volume registrato.

    Il collegamento con il server è in Wi-Fi. Utilizzo il programma per IPOD per comandare l'ARIES dalla rete, e ho notato con piacere che ora il download del programma è diventato gratuito.

    L'apparecchio resta sempre in tensione, immagino la sua migliore condizione di utilizzo sia lasciandolo sempre in corrente e non spegnendolo e accendendolo di continuo.

    Visto che sul sito sono molti gli utenti proprietari di questo apparecchio,magari gradirei qualche riscontro, soprattutto inerentemente il rodaggio della macchina.

    Grazie!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    musso
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1178
    Data d'iscrizione : 2013-04-20
    Località : Citta del Capo > Todi

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  musso on Thu Jan 19, 2017 8:48 am

    Io sto usando l'Aries mini da un mesetto e sono contentissimo.

    Uno sbalzo notevole di qualità lo ha fatto appena collegato con un sBooster power supply...leggi in rete


    _________________
    http://www.flickr.com/photos/guidodg/

    http://500px.com/guidodelgiudice

    Auralic Aries Femto > Yulong DA8 Hoer-Wege mods > KEF LS50W, [iSine 10,  Denon D7200] 
    Desktop - Adam Artist 5 and Sub 8
    avatar
    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 8882
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  phaeton on Thu Jan 19, 2017 9:56 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:Finalmente l'Aries ha fatto il suo ingresso nel mio salotto.

    Ho dovuto impazzire un po' per configurarlo col mio PC perché non riuscivo a capire che gli occorressero i diritti  di lettura e scrittura all'interno del Gruppo Home per poter usare i file sul mio PC. Comunque una volta fatto tutto funziona.
    ..........
    Visto che sul sito sono molti gli utenti proprietari di questo apparecchio,magari gradirei qualche riscontro, soprattutto inerentemente il rodaggio della macchina.

    Grazie!

    applausi applausi

    bell'apparecchio davvero, se non ho capito male lo usi anche come DAC, in questo caso il rodaggio (100h minimo) e' necessario, io ho il Vega (DAC only) e se non ricordo male all'inizio suonava proprio cosi'. ottima la decisione di lasciarlo sempre acceso.
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Fri Jan 20, 2017 1:05 am

    Scusa vedendo come è fatto noto che ha sole uscite digitali giusto?

    Vorrei capire come il posizionamento possa cambiare gli 0 e 1 che da in uscita...

    Quello che puo influenzare il tutto è:

    Disturbi che in qualche modo vanno ad influire sul clock ma significherebbe che l'apparecchio è costruto male ... Oppure che succeda qualcosa alla massa e questo si riperquote sulla catena ...

    Potresti provare a connetterlo in ottico dove ovviamente i disturbi di massa non possono essere presenti o se il ricevitore lo permette usare il coassiale bilanciato...




    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9913
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Edmond on Fri Jan 20, 2017 6:42 am

    L'Aries non è un DAC... E mi sorprende molto che un player sia influenzato dalla superficie d'appoggio... In ogni caso ottimo player.


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Jan 20, 2017 2:14 pm

    Sono sorpreso anch'io.

    Le stesse impressioni, ma con una differenza sonora molto più marcata, le ebbi quando usai come striming-player un portatile ASUS.

    Nel caso dell'ARIES differenze molto inferiori, ma pur sempre presenti.

    Non so spiegare il perché. Né credo che si tratti di autosuggestione, visto che per me sarebbe stato infinitamente più comodo tenere il player appoggiato al lettore CD/convertitore, quindi ero partito fiducioso sul presupposto che il posizionamento fosse ininfluente. la necessità di appoggiarlo a diretto contatto del mobile Hi-Fi mi ha costretto a rivoluzionare il posizionamento dell'impianto.

    Problemi di massa è difficile: la scocca dell'ARIES è in plastica e poggia su una basetta plastica... come si possa creare un problema di massa poggiandolo su uno chassis resta un mistero, altrettanto fitto rispetto a quello del posizionamento.

    Io non uso uscite USB ma SPDIF. Non so se queste uscite sono sensibili a vibrazioni o no. E non so dire se uscendo in USB avrei sensazioni diverse, perché il mio convertitore non accetta USB.

    Io non essendo vincolato da necessità di giustificazione intellettuale dei fenomeni tengo il player sul ripiano in vetro e serenamente non mi pongo altre domande..

    Comunque l'ARIES è solo un player. Uso il convertitore 24/96 del mio Accuphase come convertitore D/A. Spero che occorra comunque del rodaggio al player perché il suono è timbricamente piuttosto opaco al momento, sia con i file da me rippati che con quelli downlodati.

    Ovviamente ho usato il convertitore D/A del mio player Accuphase con altre varie sorgenti, ed il suo suono non è assolutamente né opaco né ovattato, anzi sensibilmente più arioso rispetto al suono del player quando riproduce i CD.

    Staremo a vedere..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Fri Jan 20, 2017 5:47 pm

    Spdf é un coassiale e lo 0 e 1 é rispetto al segnale di massa ... Unica spiegazione possibile é che qualcosa vada ad influire sul segnale di massa ... Il segnale interno impossibile alterarlo perche schermato a meno che il cavo non é un colabrodo o ha dei connettori fatti a cavolo...

    Nel tuo dac hai l'ingresso ottico toslink ? Fa la prova che li sei sicuro al 100% che non possono esserci disturbi di sorta.

    Un amico collegando il lettore cd ad un dac notava che in ottico andava meglio ... Secondo me c'era qualche disturbo in giro...


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Jan 20, 2017 5:53 pm

    Non ho mai avuto disturbi su tutte le sorgenti digitali che ho collegato al mio convertitore, mi domando perché dovrebbe riceverne un player connesso in Wi-Fi ad una rete.. in caso il problema sussista farò la prova con l'ottico.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Fri Jan 20, 2017 7:28 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Non ho mai avuto disturbi su tutte le sorgenti digitali che ho collegato al mio convertitore, mi domando perché dovrebbe riceverne un player connesso in Wi-Fi ad una rete.. in caso il problema sussista farò la prova con l'ottico.

    ah beh i disturbi ... difficile capire da cosa possano eventualmente dipendere ... ma una prova con l'ottico non è mai da disdegnare ...

    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Jan 20, 2017 9:43 pm

    Comunque dimenticavo una cosa, che è invece ovvia: non so se lo streaming player in questione si avvantaggi di un qualche rodaggio, ma certo se ne avvantaggia il cavo digitale SPDIF, che è certamente rimasto inutilizzato molto a lungo nella scatola!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    mira
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 357
    Data d'iscrizione : 2014-11-09
    Età : 51
    Località : Canton Ticino ( CH )

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  mira on Sat Jan 21, 2017 5:58 pm

    per quanto riguarda la sensibilità alle superfici d'appoggio di certi oggetti come PC, streamer e server, un po' di tempo fa comparve dal mio venditore una "pietra" dedicata sulla quale appoggiare queste macchine. sinceramente non so dirti, per non averla potuta provare a fondo, se il miglioramento udito fosse realtà o suggestione.
    personalmente faccio sempre molto caso ad ogni particolare e quindi anche alle superfici d'appoggio.
    Embarassed


    _________________
    Miranda

    1 - CD YBA - Gira Pierre Lurne - Server Naim - Music Streamer BlueSound - NAS QNap - DAC Naim - Pre Phono Whest - Pre ForteVIta - Finale YBA - Diffusori YBA Gala + SW - Cavi YBA, Nordost, Naim.
    2 - CD YBA - Music Streamer BlueSound - Integrato YBA - Diffusori Audio Epilog - Cavi YBA.

    "La pecora ha paura del lupo ma è il pastore che la porta al macello"
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 21, 2017 8:32 pm

    Mi rendo conto che sia un topos della letteratura audiofila, i tweek ed i mobiletti per appoggiarci le elettroniche. Il suono degli apparecchi sulle varie superfici, ecc. ecc.

    Io non sono particolarmente attento a queste cose, nel senso che secondo me c'è un limite a tutto.. anche se poi chiunque ha il buon diritto di giocare come gli pare.. però a me il miglioramento passando ad una superficie rigida da una elastica non mi è sembrato irrilevante..

    Comunque io sto facendo girare in streaming dei file di rodaggio sul sistema ARIES+cavo e il tutto si è notevolmente aperto in gamma alta..è bastata un'ora di lavoro. Da notare poi che l'apparecchio lavora meglio se sempre collegato alla rete, e che quando ho effettuato l'ascolto la macchina era stata appena connessa alla tensione. Comunque farò altri cicli

    Per diminuire il cosnumo di corrente del sistema, stavo pensando ad un HD alimentato da abbinare all'ARIES. Avevo visto questo da 4 TB:

    https://www.amazon.it/gp/product/B01LZHJ77Q/ref=ox_sc_act_image_1?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H

    E' un HD che usa crittografia via HARDWARE.. permetterebbe anche di settare una password di accesso all'HD (che io lascerei ovviamente disinserita): questo può provocare problemi che voi sappiate all'ARIES, o comunque a streaming player che non usano l'ambiente Windows o Mac? In quanto alla capienza, so che l'ARIES gestisce tranquillamente fino a 16 GB di HD.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  carloc on Sat Jan 21, 2017 8:37 pm

    Prendine sempre due di HD...uno serve di backup.


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sat Jan 21, 2017 10:35 pm

    Hard disk non farti tante pippe ...

    Spendi poco , se autoalimentato io uso i Toshiba canvio basic da 2 o 3 tb costano poco silenziosi e non danno problemi ... Seconda ndo me il lettore non ha problemi ha buttare fuori quel mezzo ampere sulla usb ...


    Se no prenditi un case hard disk esterno da 3.5 pollici e mettici dentro un western digital blu da 3tb , che sono silenziosi robusti ed economici

    La velcita dell'ahard disk per sentire la musica è ininfluente ...

    Non sprecare soldi per hd particolari , sono buttati ... Lacia perdere crittografie password ecc ecc solo cose inutili che ti spillano soldi e poi meccanicamente il disco ti si rompe dopo poco.

    Come affidabilita western digital ed hsgt (la vecchia hutachi) sono i meglio , toshiba trovo poche statistiche ma ne ho 2 e mai avuto problemi.

    Lascia perdere i seagate ...

    Ps i produttori di hd sono rimasti in pratica solo western digital , seagate e toshiba ... Gli altri sono tutti rima chiati o barand di questi tre gruppi

    Es hsgt è del gruppo western digital


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sat Jan 21, 2017 10:37 pm

    Rispetto a quello che hai visto io prenderei un cassetto per hard disk con interfaccia usb e ci metterei dentro un disc wd blu

    Ps quasi sicuri dentro quello che vedi ha un blue


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 21, 2017 10:48 pm

    carloc wrote:Prendine sempre due di HD...uno serve di backup.

    Al momento io salvo i file dentro il mio PC. Quindi ho due HD portatili per avere altre due copie di Back Up. Quindi sono più che cosciente del problema!

    Questo HD mi servirebbe solo per collegarlo direttamente all'Aries,con la particolarità di contenere le versioni 24/96 di molti file dff, dsf o di frequenza di campionamento superiore ai 96Khz che ho scaricato dalla rete ma che al momento non sono compatibili col mio convertitore.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 21, 2017 11:13 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jan 21, 2017 11:06 pm

    Johnny1982 wrote:Rispetto a quello che hai visto io prenderei un cassetto per hard disk con interfaccia usb e ci metterei dentro un disc wd blu

    Ps quasi sicuri dentro quello che vedi ha un blue

    Da quello che mi dici le memorie blu da 3,5 pollici sono queste:

    https://www.amazon.it/gp/product/B013HNYV8I/ref=ox_sc_act_title_1?ie=UTF8&psc=1&smid=A2HNTIE6EB5Z5U

    Mentre i contenitori per HD da 3,5 pollici compatibili dovrebbero essere roba così:

    https://www.amazon.it/gp/product/B00RCJ54BC/ref=ox_sc_act_title_1?ie=UTF8&psc=1&smid=A5JH7MGCI556L

    Io francamente preferirei prendere un contenitore alimentato separatamente.. anche Auralic consiglia di usare quelli alimentati per sgravare l'Aries da compiti alimentativi che potrebbero influire sulle prestazioni massime.. non mi dispiacerebbe nemmeno la presenza dell'interruttore di accensione..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 22, 2017 1:41 am

    Si esatto per me è una soluzione migliore perche

    Il drive per contenere l'hard disk lo puoi scegliere come preferisci... Ed il disco pure ... E sai soprattutto che disco hai dentro ... Generalmente negli hd esterni mettono roba di qualita inferiore ...

    Di hd interni in 20 anni ho rotto solo un seagate ... Di hd esterni di media non hanno superato mai i 2 anni ... Il toshiba è uno dei primi che li supera insieme ad un vecchio verbatim ...

    Comuqnue il tuo suralic ha delle porte usb e da specifica usb deve poter erogare 0.5 ampere


    Se vuoi buttare qualche soldo potresti cambiare alimentatore al tuo dispositivo sicuramente insieme all'auralic ti hanno dato un calssico alimentatorino switching ... Su un dispositivo digitale come il tuo non so che effetto faccia ... Ma sui dac se prendi un alimentatore lineare invece dello switching fai un discreto salto di qualita..


    Il lineare è un alimentatore grosso con dentro trasformatore toroidale e condensatori , lo switching è a ponte di diodi ed ha un'uscita piu disturbata.

    In generale tutti gli hi end hanno alimentatori lineari ...

    Ma ripeto su undispositivo completamente digitale non so quanto possa influire ma certamente non peggiora. Dovrebbero costare sui 60 - 90 euro

    Ps per i dischi fissi controlla anche su eprice ...

    Ps ti servono proprio 4 tera ? Perche il minimo del prezzo per tb lo hanni i 3tb che vai sotto i 100 euro

    Trovi i wd blu o i toshiba 3tb attorno ai 90 euro , ancje se per il tuo scopo preferirei il wd che è piu lento e silenzioso. Tanto per la musica la velocita non serve

    Ovvio il top lo ottieni con un ssd che non fa ovviamente rumore ... Ma per 2tb sono 600 euro ... Ancora troppo
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 22, 2017 2:34 am

    Purtroppo i 4 Tb al momento penso siano il minimo per avere un pò di tranquillità per qualche tempo.. ho una discoteca sterminata, scarico molti file DSd che sono ingombranti e preferisco in genere campionamenti alti.. ancora non so quanto occuperà di spazio la mia discoteca, ma ho una marea di dischi e vorrei riparli tutti e liberarmi del CD player per il futuro.

    Al momento ho rippato solo i dischi che ho di Rossini, una parte dei dischi di Haendel e di Sviatoslav Richter, e ho tranquillamente superato, con il download dalla rete di file HD, 250 GB.. ed è una briciola di quello che ho ..

    Grazie dei tuoi consigli!!

    PS: l'alimentatore dell'ARIES è credo uno switching a basso rumore, non proprio uno standard, ma soprattutto quando in futuro passerò alla presa USB il rumore di alimentazione dovrebbe diventare pressocché ininfluente..


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Johnny1982 on Sun Jan 22, 2017 3:20 am

    In teria si ininfluente ... In pratica ... Chi lo sa..
    Switching a basso rumore non significa molto ... Se non quantificano quanto sono i disturbi o se non riesco a misurarli , in genere un lineare é sempre meglio...

    Poi se il sistema sembra essere influenzato da dove lo appoggi pensi che non sia influenzato dall'alimentazione?

    Ps passando all'usb i disuturbi possono solo aumentare , certamente i collegamente usb non sonl nlti per essere i meno rumorosi ...

    In genere sono tutte pippe mentali , ma se basta cambiare ol piano di appiggio per cambiare il suono ... Questo aspetti potrebbero essere ben piu importanti


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 22, 2017 9:58 am

    Se invece decidessi di acquistare un NAS? In realtà era una idea che mi piaceva di più, per l'espandibilità futura e per il fatto di continuare ad usare il collegamento Wi-Fi.

    Per le memorie potrei andare sulle RED apposite per NAS della stessa casa, ma non ho idea di come si configuraun NAS. Può essere utilizzato anche in collegamento Wi-Fi rispetto al server o deve essere collegato necessariamente con cavo ethernet?

    Anche in questo ambito avresti dei consigli da darmi?

    roba tipo questa

    https://www.amazon.it/WD-WDBVBZ0000NCH-EESN-Network-Attached-Diskless/dp/B00T4NZBSA/ref=sr_1_5?s=pc&ie=UTF8&qid=1485076155&sr=1-5&keywords=NAS&th=1 o anche questo https://www.amazon.it/gp/product/B01BIGST2U/ref=ox_sc_act_title_1?ie=UTF8&smid=A11IL2PNWYJU7H&th=1
    in abbinata a questi https://www.amazon.it/WD40EFRX-Hard-Drive-Intellipower-Cache/dp/B00EHBERSE/ref=pd_sim_147_2?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=D7FNT1S0VRDWFAZWAY86

    Il mio unico problema resta l'ignoranza assoluta di cosa bisogna fare per usarli..


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 22, 2017 10:22 am; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  carloc on Sun Jan 22, 2017 10:21 am

    Ciao Vito,
    il NAS ti consente di fare qualcosa in più rispetto all'HD singolo.

    Configurato in RAID ti consente di replicare l'HD principale automaticamente.
    Poi, a seconda del NAS, puoi montare più HD aumentando la capacità di storage ed utilizzare configurazioni RAID più avanzate per una sicurezza ancora maggiore.

    Ovviamente i costi salgono, e non di poco.

    Tra i migliori e più usati puoi cercare nei cataloghi Synology e Qnap.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur
    avatar
    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 50
    Località : Firenze

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 22, 2017 10:24 am

    Carlo ti ringrazio, era una soluzione che mi piaceva di più.

    Mi spieghi cosa bisogna fare su un NAS per configurarlo con il sistema? Lo collego con il PC principale per la configurazione iniziale? Nell'uso deve essere colegato fisicamente con cavo ethernet al router?

    Per sommi capi, ovviamente


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Sun Jan 22, 2017 10:29 am; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  vicarious on Sun Jan 22, 2017 10:29 am

    Per me è la soluzione migliore, ho un nas wd da quasi 10 anni ed è veramente ottimo, tanto che non ho avuto l'esigenza di doverlo cambiare.
    Se l'unica funzione è quella di archiviare musica ed "accedervi" è più che sufficiente per me, l'unico suo limite è la capienza e la velocità di scrittura via wifi, ma in quasi 10 anni le cose credo siano migliorate non poco...penso a Synology e Qnap. I costi salgono, ma è un investimento duraturo teoricamente.
    avatar
    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 15726
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

    Re: Il primo vagito del mio Auralic Aries.

    Post  carloc on Sun Jan 22, 2017 10:30 am

    Il nas puoi collegarlo al pc o all'arresto come se fosse un semplice disco esterno usb.

    In più ha anche una presa di rete per collegarlo alla tua LAN e vederlo disponibile come un'unità di rete, disponibile per più utenti e/o applicazioni.

    Se ti serve solo per la musica in una sola stanza puoi collegarlo fisicamente al tuo pc/streamer


    _________________
    Rem tene verba sequentur

      Current date/time is Wed Nov 14, 2018 3:25 am