Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Tidal Master (al bar di Pluto) - Page 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Tidal Master (al bar di Pluto)

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25255
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pluto on Tue Apr 04, 2017 3:54 pm

    Ma senza arrivare alle biblioteche risalenti a Guthenberg, dobbiamo considerare che i migliori nastri delle incisioni classiche degli anni 50-60 in qualche modo sono arrivate fino a noi.
    Mi piace essere ottimista su questo punto.

    Ma ha ragione il Tenente. Il futuro non è il collezionismo (che però esisterà sempre)

    La fruizione di massa della musica è cambiata. Negarlo è avere una visione cieca.

    Un banale esempio: x anni ho saccheggiato un negozio di HK un paio di volte all'anno (di vinili speciali e CD).
    Il negozio aveva 2 megastore, uno ad HK ed uno in Kowloon

    La scorsa settimana ne ho cercato uno x un'ora, x poi rendermi conto che non esisteva più e che si era trasferito in una zona molto più angusta e decentrata e soprattutto le dimensioni erano forse il 5% di quello che era prima.

    I tempi cambiano. Prima ce ne rendiamo conto e meglio sarà. In tutti i settori
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Johnny1982 on Tue Apr 04, 2017 4:02 pm

    Dai su non far finta di non capire... Parlo degli artisti normali diciamo ... Che non sono continuamente spiattellati sulle radio...

    Non arrivano neanche a 10000 dollari in un anno se ti fai un po di conti... Neanche ci si pagano la sala prove...

    Questa cosa era anche evidenziata in una recente intervista a gene simmons dove portava l'esempio della figlia che aveva fatto una canzone che era andata bene ... Ma aveva incassato una miseria ... E da li partiva dal discorso che questo metodo non per permettere alle band emergenti di vivere di musica.


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    Ivanhoe
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3851
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : Mezzo Est

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Ivanhoe on Tue Apr 04, 2017 4:21 pm

    Johnny1982 wrote:Dai su non far finta di non capire... Parlo degli artisti normali diciamo ... Che non sono continuamente spiattellati sulle radio...

    Non arrivano neanche a 10000 dollari in un anno se ti fai un po di conti... Neanche ci si pagano la sala prove...

    Questa cosa era anche evidenziata in una recente intervista a gene simmons dove portava l'esempio della figlia che aveva fatto una canzone che era andata bene ... Ma aveva incassato una miseria ... E da li partiva dal discorso che questo metodo non per permettere alle band emergenti di vivere di musica.

    Non ti seguo, tutti dovrebbero guadagnare milioni? Mica tutti sono bravi o sanno vendere, e' sempre stato cosi' che c'entra internet?
    Io mi ricordo montagne di vinili invenduti destinati al macero e il download non esisteva.
    Ora hanno una bella scusa, ma pensi che in Asia la gente puo' spendere 20 dollari per un disco? Ne guadagnano 60 al mese si e no, se possono se lo scaricano sul telefonino che noi gettiamo via e in qualche modo va a finire nelle loro mani.
    Ma per carita', imparassero a cantare senza macchinetta e a fare i concerti va.


    _________________
    #Pubblicità #Sponsorizzato #Advertising
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Johnny1982 on Tue Apr 04, 2017 4:39 pm

    Ivanhoe wrote:

    Non ti seguo, tutti dovrebbero guadagnare milioni? Mica tutti sono bravi o sanno vendere, e' sempre stato cosi' che c'entra internet?
    Io mi ricordo montagne di vinili invenduti destinati al macero e il download non esisteva.
    Ora hanno una bella scusa, ma pensi che in Asia la gente puo' spendere 20 dollari per un disco? Ne guadagnano 60 al mese si e no, se possono se lo scaricano sul telefonino che noi gettiamo via e in qualche modo va a finire nelle loro mani.
    Ma per carita',  imparassero a cantare senza macchinetta e a fare i concerti va.

    bravi e vendere già sono 2 cose ben distinte ...

    io parlo di "campare" di musica non guadagnare milioni, spero tu abbia afferrato la non sottile differenza ... e con lo streaming non ci si campa ... e mi sembra conti alla mano ancor meno di quando si andava avanti con cd e vinili...
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Johnny1982 on Tue Apr 04, 2017 4:43 pm

    ritornando in tema ... sono molto curioso di un confronto tidal mqa VS file HD ... se ci sono differenze udibili .. come dimensione un mqa è circa la metà , quindi in teoria qualcosa rispetto al file hd manca ...
    avatar
    lalosna
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 911
    Data d'iscrizione : 2012-08-19
    Età : 57
    Località : Cit Türin

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  lalosna on Tue Apr 04, 2017 5:54 pm

    pluto wrote:Ma senza arrivare alle biblioteche risalenti a Guthenberg, dobbiamo considerare che i migliori nastri delle incisioni classiche degli anni 50-60 in qualche modo sono arrivate fino a noi.
    Mi piace essere ottimista su questo punto.

    Ma ha ragione il Tenente. Il futuro non è il collezionismo (che però esisterà sempre)

    La fruizione di massa della musica è cambiata. Negarlo è avere una visione cieca.

    Un banale esempio: x anni ho saccheggiato un negozio di HK un paio di volte all'anno (di vinili speciali e CD).
    Il negozio aveva 2 megastore, uno ad HK ed uno in Kowloon

    La scorsa settimana ne ho cercato uno x un'ora, x poi rendermi conto che non esisteva più e che si era trasferito in una zona molto più angusta e decentrata e soprattutto le dimensioni erano forse il 5% di quello che era prima.

    I tempi cambiano. Prima ce ne rendiamo conto e meglio sarà. In tutti i settori


    Giusto, come sempre basta usare il cranio, alla fine lo scopo è sentire musica con la migliore qualità possibile, il supporto in realtà conta poco, se non magari per il piacere perverso di riconfigurare l'impianto ogni tre mesi.
    Dopodichè personalmente continuerò a comprare LP e SACD e Nastri  per il piacere di averli lì vicini, ma già per mio figlio (19 anni) questa idea è assolutamente strampalata.
    Comunque anche lui sente musica, con una riproduizone (per me) penosa, ma gli dà piacere, e questo conta.

    PS
    se lo store di kowloon è quello che ricordo io a vicino a Nam Cheong st., lì vicino c'era il covo di Audiospace, potevi andare a trovare il Paròn che saldava i finali con le 300B...


    _________________
    Cerèa...
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25255
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pluto on Tue Apr 04, 2017 6:08 pm

    No, i 2 più grossi erano quelli di Hong Kong Records
    Quest'anno ho avuto solo 2 ore libere, sui pochi giorni disponibili. Total immersion di lavoro purtroppo

    Ma la realtà di un mondo che cambia purtroppo resta
    avatar
    Ivanhoe
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3851
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : Mezzo Est

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Ivanhoe on Tue Apr 04, 2017 6:38 pm

    pluto wrote:No, i 2 più grossi erano quelli di Hong Kong Records
    Quest'anno ho avuto solo 2 ore libere, sui pochi giorni disponibili. Total immersion di lavoro purtroppo

    Ma la realtà di un mondo che cambia purtroppo resta

    Maro' i vecchi...sempre a lamentarsi.

    Per fortuna che io sono giooovane, a me ascoltare musica con il cellulare e le cuffiette piace; ho buttato via i vinili posso fare lo stesso coi cd (in verita' e' che non me li posso portare dietro: Fangul).

    Comunque ancora non si e' capito se Mqa e' meglio o no con un Dac certificato


    _________________
    #Pubblicità #Sponsorizzato #Advertising
    avatar
    vicarious
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2012-04-15
    Età : 37

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  vicarious on Tue Apr 04, 2017 8:50 pm

    Un interessante spunto su questo tema è Retromania di Simon Reynolds. Fine OT.
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4225
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  colombo riccardo on Tue Apr 04, 2017 9:07 pm

    sono criptico ?

    sono sintetico, ci vuole tempo per scrivere e poi si farebbe prima con un messaggio vocale

    parlo di futuro

    e parlo soprattutto di ascolto

    la musica è fatta per essere ascoltata e non per essere posseduta

    chi ha in casa una collezione di migliaia di album che non ha mai ascoltato tutti una volta sola

    e uguale a chi non ha dischi in casa (estremizzo il concetto)

    le vostre collezioni di lp, cd, sacd, dvd audio, di hard disk saranno sempre meno appetibili.

    cambiano le modalità di ascolto per tutti nel momento in cui hai a che fare con  la musica in streaming :

    ti trovi davanti a te un archivio musicale sempre più grande, già organizzato, da conoscere e da ascoltare

    avrai tanti album da ascoltare che non te ne fregherà più di andare a cercare/comperare quel particolare

    album ancora in vendita tramite negozio o download, anzi aspetterai che sia disponibile in streaming.

    Non ti interesserà più scaricare illegalmente perchè ci vuole tempo per organizzare le migliaia di album

    che oggi si possono scaricare al mese in maniera gratuita.

    un album nel momento in cui viene messo su internet perde il suo valore economico

    e con la musica in streaming contano soltanto gli indici di ascolto :

    un piccolo produttore vende 1000 cd di un album che non verrà ascoltato poi

    ma chissenefrega il guadagno c'è;

    se lo mette in internet attraverso la musica in streaming quanti ascolti bisogna fare

    per ottenere lo stesso guadagno ?

    allora non lo mette in internet, lo mette in vendita fisicamente o tramite download

    ma le abitudini sono già cambiate e ne venderà pochissime copie perchè sempre meno appetibili

    e allora si dovrà controvoglia adeguare e utilizzare anche lui la musica in streaming

    come modalità di vendita.

    che cosa per ora non c'è ancora in streaming ?

    l'alta risoluzione intesa come master che è appetibile e può essere venduta fisicamente

    tramite il download, ma se qualcuno la mette in condivisione gratuita.....

    avete scritto di donare i cd alla biblioteca

    un bel gesto ma che non serve a niente

    alcune biblioteche hanno un patrimonio culturale musicale considerevole in formato cd, dvd video

    ma questo patrimonio fisico subisce un lento deperimento

    perchè la gente che prende in prestito il cd originale non ne ha cura e il cd

    si rovina e diventa illeggibile e quindi la registrazione non può essere ascoltata.

    una registrazione come potrà sopravvivere ?

    con la condivisione illegale in internet nel momento in cui

    non è più presente come musica legale in streaming.

    leggetevi di Ray Bradbury il libro Fahrenheit 451 per capire meglio il ragionamento.

    ciao
    Riki
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9885
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Edmond on Tue Apr 04, 2017 9:31 pm

    Che pippone, Ricki!!!!!!!!! affraid affraid affraid

    Scherzi a parte, concordo sulla questione della fruizione della musica rispetto al suo mero possesso... Robe da non credere!!!!!!! affraid affraid affraid

    Oggi ho attivato la licenza trial di Tidal top e suona, cazzo se suona!!!!!!!!!!!!!!!!! Anche con un fetentissimo uDAC-5 NuForce........ Mi spiace dover dare ragione al pulciosissimo!!!!!!!!!!!!!!!      

    Una domanda: come caxxo si fa ad evitare gli spazi vuoti fra un brano ed un altro in jun concept album??? Ascoltare Thick As A Brick con le pause è un giramento di maroni non da poco...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    mantraone
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 505
    Data d'iscrizione : 2016-12-17
    Età : 52
    Località : Casalecchio di Reno

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  mantraone on Tue Apr 04, 2017 11:49 pm

    Beh condivido molte cose scritte dal tenente colombo detto riki.

    solo una cosa, le medioteche ben fatte, come quella della sala borse di Bologna, non ti consegnano il CD o supporto originale, bensì una copia masterizzata appositamente da una macchina duplicatrice del sistema 3M che gestisce tutto.

    Questo mi hanno spiegato quando riportando un CD dove un paio di tracce erano praticamente illegibili, mi hanno detto: "grazie così lo rimasterizziamo".

    Guardandoci bene infatti è così.

    Riguardo lo streaming... sarà assolutamente inevitabile, un mondo di connettività a larghissima banda, con miliardi di dispositivi collegati alla rete.

    Penso rimarrà la nicchia del vinile, che sta riscuotendo più vendite del CD che è in calo pesante, mentre lo streaming continua a progredire.

    una rivoluzione copernicana è alle porte. L'unica cosa che "spaventa" è che tutto questo, come accaduto per la fotografia è che verrà governato da indicatori finanziari ed economici e molto meno da valutazioni musicali ed artistiche e temo che ancora una volta, la qualità complessiva media sarà sempre più "commerciale".

    L'economia globale, impone i propri standard da espandere in ogni angolo del pianeta, mentre nell'arte e quindi nella musica le contaminazioni sono sempre state importanti per la creatività, per la sperimentazione.

    Notte....

    avatar
    mantraone
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 505
    Data d'iscrizione : 2016-12-17
    Età : 52
    Località : Casalecchio di Reno

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  mantraone on Tue Apr 04, 2017 11:55 pm

    Edmond wrote:Che pippone, Ricki!!!!!!!!! affraid affraid affraid

    Scherzi a parte, concordo sulla questione della fruizione della musica rispetto al suo mero possesso... Robe da non credere!!!!!!! affraid affraid affraid

    Oggi ho attivato la licenza trial di Tidal top e suona, cazzo se suona!!!!!!!!!!!!!!!!! Anche con un fetentissimo uDAC-5 NuForce........ Mi spiace dover dare ragione al pulciosissimo!!!!!!!!!!!!!!!      

    Una domanda: come caxxo si fa ad evitare gli spazi vuoti fra un brano ed un altro in jun concept album??? Ascoltare Thick As A Brick con le pause è un giramento di maroni non da poco...

    Quindi per capire, Tidal Master, DAC collegato al PC e applicazione Player di TIDAL che vede i vari dispositivi e immagino ascolto con cuffie di alto livello?


    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9885
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Edmond on Wed Apr 05, 2017 6:36 am

    Ciao, si, l'ascolto è stato fatto con l'applicazione Tidal, un modesto DAC NuForce, però con diffusori AR10 Pigreco... Assai piacevole, davvero un'altra cosa rispetto a Spotify... Peccato la rottura dell'interruzione di brani registrati in origine in sequenza senza interruzione, che si interrompono, nemmeno per poco tempo...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1010
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pappa&lardo on Wed Apr 05, 2017 11:03 am

    Provato anch'io Tidal Master in questi giorni; con alcuni dischi non sento differenza rispetto al flac, alcune cose invece (The Division Bell ad esempio) suonano da pazzi, si sente la differenza soprattutto per quanto riguarda la profondità della scena. In ogni caso mi sembra che Tidal abbia migliorato ancora la qualità dello streaming negli ultimi tempi; il Dave suona che è un piacere.
    avatar
    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1010
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pappa&lardo on Wed Apr 05, 2017 11:11 am

    Johnny1982 wrote:

    bravi e vendere già sono 2 cose ben distinte ...

    io parlo di "campare" di musica non guadagnare milioni, spero tu abbia afferrato la non sottile differenza ... e con lo streaming non ci si campa ... e mi sembra conti alla mano ancor meno di quando si andava avanti con cd e vinili...


    Che con lo streaming non ci si campi non è affatto vero; ho degli amici che campano di streaming e di concerti (e anche bene!), vivono però negli USA. Che con la musica non ci si campi non è vero, io ci campo e anche abbastanza bene; bisogna darsi da fare sicuramente, come in tutte le cose. Negli ultimi anni suonare in giro è comunque sempre più difficile in Italia, dove vivo io è ancora un'isola felice anche perché c'è l'Austria vicino che è un altro pianeta a livello musicale.
    avatar
    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3705
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 63
    Località : Padova

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  gciraso on Wed Apr 05, 2017 4:16 pm

    La spiegazione del tenente rende chiaro il suo concetto, ma non mi convince: ad esempio molti titoli che ho non sono stati nè riciclati su cd, nè messi in streaming e così facendo si perdono centinaia di produzioni di spettacoli che magari hanno un grande valore storico ed artistico. Capisco che io ascolto tutto sommato un segmento musicale di estrema nicchia, ma le cose stanno così e su tutti i gestori in streaming trovo talmente poco che non mi ci metto neppure seriamente. Per il futuro vedremo.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia
    avatar
    Johnny1982
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4946
    Data d'iscrizione : 2017-01-17
    Località : Marche

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Johnny1982 on Wed Apr 05, 2017 4:26 pm

    Occhio io ho detto di streaming ... Non ho citato i concerti ... Vedendo i compensi dello straming puoi vivere dove vuoi ... Ma non pensi ci campi ... O meglio con quello che ci si tirerebbe mediamente fuori ci camperesti solo nel terzo mondo ...

    Ed i miei calcoli erano fatti sulla proprosta di legge che apple aveva presentato al congressonche erano abbastanza piu corposi di quelli in vigore attualmente specie su spotify.


    _________________
    Elettroniche: V281 DAC: Auralic Vega + Isolatore Intona Industrial, Cavi segnale e cuffie Autocostruiti Argento Occ Neotech o  Jupiter 6N Cryo, DragonFly Red
    Cuffie: Senny HD600 e HD201, Denon AH-d7200, HifiMan he6,b&w P7 Auricolari: VE Monk, HiFiMan ES100
    Cinema: TV LG 55B6V A/V ONKYO TX NR-747 Lettore UHD: Panasonic UB-700 Cavi HDMI AudioQuest Pearl 2.0 Dali Zensor 3+Vokal, Sub+Surround Canton
    Cavi Alim. autocostruiti Acoustic Revive Powermax 5000 + Spine Viborg
    Catena Casse: Rega BrioR, Canton SLS790, segnalre: RCA Mundorf, Potenza: Viablue SC-6 Anaconda
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25255
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pluto on Wed Apr 05, 2017 6:32 pm

    Giorgio

    Il problema è la connessione. Se funziona bene l'ascolto in streaming non si interrompe mai, ne in modalità master ne normal

    Punto nr 2

    Attenzione: X usufruire al meglio della connessione master anche senza avere il DAC che la supporta, è' sufficiente avere un player che la supporti a livello software
    Es Roon o audirvana.

    Dopo opportuno settaggio, il player quando legge il file master, ritorna alla risoluzione di partenza
    Ergo se era una 24/96, il DAC deve indicare 24/96.

    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9885
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Edmond on Wed Apr 05, 2017 8:55 pm

    Gian, non ci siamo, forse, capiti... Non è che io abbia interruzioni durante la riproduzione, ma se vai ad ascoltare Thick As A Brick, i brani sono "fisicamente divisi" come i brani di un qualsiasi CD... L'interruzione esiste, esattamente come ascoltare il CD di The Wall rispetto al vinile... Se ci fosse una funzione di fade come in JRiver, non sarebbe male...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    mantraone
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 505
    Data d'iscrizione : 2016-12-17
    Età : 52
    Località : Casalecchio di Reno

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  mantraone on Wed Apr 05, 2017 9:44 pm

    Comunque TIDAL mi ha risposto:

    Thank you for contacting TIDAL Member Support.

    Our list of partners who currentlly support MQA is as follows:
    MQA partners:

    * Bluesound/NAD
    * Cary Audio
    * Aurender
    * Meridian
    * Bel Canto
    * Auralic
    * Audirvana plus
    * Roon
    *Lumin


    Ora andiamo a vedere i dispositivi e relativi costi, non hanno risposto su Oppo, gli avevo chiesto espressamente se sapevano che a breve fossero inseriti, non hanno risposto, vediamo se dice qualche cosa la Oppo stessa..

    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25255
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  pluto on Wed Apr 05, 2017 10:06 pm

    Edmond wrote:Gian, non ci siamo, forse, capiti... Non è che io abbia interruzioni durante la riproduzione, ma se vai ad ascoltare Thick As A Brick, i brani sono "fisicamente divisi" come i brani di un qualsiasi CD... L'interruzione esiste, esattamente come ascoltare il CD di The Wall rispetto al vinile... Se ci fosse una funzione di fade come in JRiver, non sarebbe male...

    Ah ora ho capito, intendevi la funzione gapless
    avatar
    lalosna
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 911
    Data d'iscrizione : 2012-08-19
    Età : 57
    Località : Cit Türin

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  lalosna on Wed Apr 05, 2017 10:22 pm

    Tra l'altro mi pare stiano aggiungendo parecchi album Master , si vede che gli ultimi accordi danno frutti


    _________________
    Cerèa...
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4225
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  colombo riccardo on Wed Apr 05, 2017 10:23 pm

    pluto wrote:

    Ah ora ho capito, intendevi la funzione gapless

    se si usa Audirvana il problema esiste ?

    comunque non c'è ancora in Tidal

    https://support.tidal.com/hc/en-us/sections/200936861-New-Features-Coming-Soon

    ciao
    Riki
    avatar
    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 9885
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  Edmond on Wed Apr 05, 2017 10:36 pm

    Grazie Tenente, vuol dire che non il solo a lamentarsi...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
    avatar
    mantraone
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 505
    Data d'iscrizione : 2016-12-17
    Età : 52
    Località : Casalecchio di Reno

    Re: Tidal Master (al bar di Pluto)

    Post  mantraone on Thu Apr 06, 2017 12:17 am

    mantraone wrote:Comunque TIDAL mi ha risposto:

    Thank you for contacting TIDAL Member Support.

    Our list of partners who currentlly support MQA is as follows:
    MQA partners:

    * Bluesound/NAD
    * Cary Audio
    * Aurender
    * Meridian
    * Bel Canto
    * Auralic
    * Audirvana plus
    * Roon
    *Lumin


    Ora andiamo a vedere i dispositivi e relativi costi, non hanno risposto su Oppo, gli avevo chiesto espressamente se sapevano che a breve fossero inseriti, non hanno risposto, vediamo se dice qualche cosa la Oppo stessa..


    mi auto quoto per dire che apro un altro 3D

    MQA - TIDAL Master - DAC certificati

      Current date/time is Wed Oct 17, 2018 11:33 am