Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Analogisti, siete dei Santi


RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Giu 18 2019, 17:41

@pepe57 ha scritto:A mio avviso:
parlando della rumorosità di una testina, non è del tutto esatto pensare che una testina possa essere più o meno rumorosa (nel senso di fare più o meno percepire la polvere o altri detriti o "buchi" depositati nel solco) in fase di lettura.
Direi che la polvere è quasi sempre il minore dei problemi (basta levarla prima dell' ascolto, sia dal solco che dallo stilo).
Sappiamo che ogni puntina adotta un certo tipo di taglio dello stilo (che poi null' altro ci dice che l' impronta del contatto dello stesso con il solco). Per semplificare: ci sono 3 tipi di taglio. Rotondo, Ellittico e Superellittico (in questo caso con svariate "impronte/definizioni" legate alle singole differenze di forma).
Se io adotto ad esempio una testina con stilo dal taglio ellittico (quale può essere una Grado Platinum) vado a fare appoggiare i lati dello stilo in un punto del solco diverso (in quanto più lungo) sia come forma che come dimensione da uno rotondo (quale è una Denon 103).
La prima, essendo maggiormente "affondata" dentro il solco (ed al contempo avendo una maggiore superficie di contatto) aderirà meglio al solco e "terrà meglio la strada" in fase di lettura rispetto alla seconda e produrrà meno detriti. Ma mentre la prima, scendendo di più nel solco andrà a cogliere una quantità maggiore di detriti o polvere (quando il solco non è ben pulito) e trascinandoli al suo interno potrà rovinare (più o meno in base alla composizione degli stessi) il solco alle "quote" dove lo stilo lavora, con la seconda il punto di contatto resterà più "alto" e non andrà a leggere dove è passata la prima.
Anche questa seconda rovinerà il solco  lungo andare (velocemente se il solco è sporco anche in alto, ma mediamente il disco, anche pulito con meno cura, potrebbe essere abbastanza pulito per lei). Inoltre se la facessi girare dove prima si usava un taglio ellittico, inizialmente sarà più silenziosa poiché il suo punto di contatto si troverà "sopra" a dove il precedente stilo ha rovinato il solco con lo sporco.
Se oggi pensate al giradischi laser, che non fa sentire alcun tic toc (beninteso con disco pulito) anche con gli stessi LP che usati un attimo prima lo facevano con un normale giradischi, trovate la risposta proprio in questo. Il raggio viene tarato per leggere esattamente dove le puntine non hanno mai toccato (o trascinato sporco/detriti) il solco (in effetti in altissimo all' interno del solco).
Se si usa un disco di vinile vergine (non certe schifezze odierne piene di detriti che al passaggio dello stilo si "staccano" dai lati del solco creando sporca e rumore, ma questo è ancora un altro problema) pulito bene, uno stilo pulito bene, che sia superellittica, ellittica o rotonda, prima di avere l' insorgere dei Tic Tac di tempo ne passerà parecchio. 
Quando insorgerà, se lo si vuole ridurre, potrebbe aiutere parecchio (dipende da cosa lo avrà rovinato) cambiare taglio.
Diciamo che iniziare con un taglio tondo per passare ad uno più spinto in seguito (a causa dei detriti che produrrebbe), mediamente non offre una buona soluzione, meglio l' inverso.
sunny sunny sunny

Che contributo fantastico, grazie Pepe, in effetti a questo aspetto legato al cambio del "taglio" della testina non ci avevo pensato, sapevo che lelittica e superelittica scendevano più in profondità ma non avevo pensato al discorso del rumore.

Per curiosita la Ortophon 2M black che tipo di taglio ha ? Me lo sono dimenticato...
carbonizer
carbonizer
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Mar Giu 18 2019, 17:56

@RockOnlyRare ha scritto:

Per curiosita la Ortophon 2M black che tipo di taglio ha ? Me lo sono dimenticato...

Shibata



@pepe57 :


Diciamo che non fa una piega... tutto corretto ...
Però, detta così farai sembrare il "cammino del vinilista", peggiore e più faticoso di quello che è. affraid

In ogni caso dettagliatissimo ... poi anche all'interno del singolo tipo di taglio ci sono ulteriori differenze.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 126
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Mar Giu 18 2019, 21:11

@Antonio Turi ha scritto:Bellissimo intervento, se mi posso permettere  applausi applausi
Non sono un vinilista, ho cominciato nell'era del disco argentato, ma capisco e comprendo il fascino della questione, inoltre quando leggo uno scritto così pacato, circostanziato e sempre aperto ad altre opinioni mi riconcilia un po' con il mondo, dato l'attuale e ormai consolidato assolutismo che imperversa anche su argomenti assolutamente ludici e fatti di puro piacere personale! 
Ancora grazie...  sunny

Addirittura.. Embarassed ..troppo buono, e grazie a te, anche se ammetto che a suo tempo pure io sono scaduto in baruffe "audiofile" poco edificanti..
Probabilmente ho perso un po' di grinta con gli anni, ma è sicuramente meglio così, come sottolinei anche tu.
Diciamo che, ribadendo e risposando la linea di RockOnlyRare, per chi certi anni li ha vissuti coi modi di allora, fa male vedere quella che ritiene una regressione, che si interseca anche oltre il solo tipo di ascolto.
Poi basta ascoltare buona musica che van bene anche CD e file, che uso anch'io beninteso, e che possono offrire una loro grande qualità sonora.
Questo lo dico da minimo fruitore della liquida, quindi devo rivolgermi più che altro al CD.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 126
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Mar Giu 18 2019, 21:38

@cperse ha scritto:

Vero, sono d'accordo

Grazie cperse, purtroppo come vedi non ti sono molto di aiuto nella discussione, perchè nello specifico occorrerebbe esperienza nelle prove pur sempre personali ma comunque di più componenti, che io non ho.
Personalmente posso solo dire che non conosco ne' il tuo nuovo Pro-ject Classic ne' la Nagaoka MP200, ma che leggendo caratteristiche e pareri sparsi posso solo farti i complimenti per il gira e concordare con carbonizer, nel senso che dopo aver ponderato si rende necessario provare sul proprio setup, quella che pare essere un'ottima testina nel vastissimo panorama delle testine, con un prezzo che tutto sommato potrebbe essere adeguato alla classe del piatto.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Giu 19 2019, 15:58

@Poonie ha scritto:

Addirittura.. Embarassed ..troppo buono, e grazie a te, anche se ammetto che a suo tempo pure io sono scaduto in baruffe "audiofile" poco edificanti..
Probabilmente ho perso un po' di grinta con gli anni, ma è sicuramente meglio così, come sottolinei anche tu.
Diciamo che, ribadendo e risposando la linea di RockOnlyRare, per chi certi anni li ha vissuti coi modi di allora, fa male vedere quella che ritiene una regressione, che si interseca anche oltre il solo tipo di ascolto.
Poi basta ascoltare buona musica che van bene anche CD e file, che uso anch'io beninteso, e che possono offrire una loro grande qualità sonora.
Questo lo dico da minimo fruitore della liquida, quindi devo rivolgermi più che altro al CD.

Grazie di nuovo, cercando di essere aperto ai tempi "moderni", ho cercato costruire una catena che fosse il più possibile "equivalente" nelle tre tipologie di ascolto, analogico digitale e liquido, perchè il primo ha più fascino ma richiede tempi di ascolto "rilassati" che non sempre si hanno, complice la stanzezza dopo una gg di lavoro (o una settimana), il secondo ha la comodità e rapidità di ascolto, la liquida permette di globalizzare e spaziare su centinaia di album artisti generi a seconda degli umori (e con spesa diciamo "relativa").
Fermo restando che da buon "vecchietto" sento più mio un album se lo possiedo fisicamente....

Ogni sistema ha pregi e difetti, ogni sistema ha giustamente i suoi estimatori e detrattori, non essendo "assolutista" non condivido (anche se giustifico) chi sposa una sola sorgente.
Però trovo consigliabile, oltre che conveniente per chi si avvicina "da zero" al hi-end partire oggi con la liquida piuttosto che spendere soldi risorse ed energie su "vecchi formati".

Diverso il caso come me in cui tutto sommato vinile cd e liquida sono presenti in modo dal consistente al "quasi" eccessivo. Se dovessi riascoltare una volta tutto quanto possiedo (anche se come sottofondo) temo che non mi basterebbe la vita che mi rimane.
Però perlomeno i supporti fisici li ho ascoltati tutti anche più volte.

Tornando alla catena, con il recente acquisto dopo 40 anni di un nuovo finale, fatti i dovuti confronti, mi viene addiritture il sospetto che dei tre sorgenti il meno "performante" sia proprio il settore analogico con la 2M black ed un pre phono MM "non commerciale ma comunque valido".
Certo è comunque un'ottima configurazione, ma certo la parte liquida è superiore con il dac La Voce (che da solo costa il doppio dell'intera sezione analogica) a cui aggiungere tutto l'insieme di pc, software etc etc per risultati davvero soddisfacenti.
Inutile dire che il pezzo forte è la meccanica CD La Diva, che è sicuramente il pezzo più pregiato del mio impianto e quasi certamente di parecchio superiore alla media dello stesso.
  
Ultima parola sulla liquida, oltre a quando già evidenziato di costi contenuti, enorme database (si pensi a qobuz ad esempio...) rapidità di ricerca e spazio praticamente nullo (anche se tanto tempo per gestire i files backup etc etc).
Uno degli aspetti più interessanti della liquida è la possibilità offerta dalla rete di confrontare più versioni dello stesso album individuare quella incisa meglio e decidere l'acquisto nel formato preferito...

Mi è capitato di ascoltare anche 10 edizioni diverse dello stesso album (banale citare The Dark Side dei Pink Floyd) ed accorgermi che si passa dalla ciofeca vergognosa alla incisione se non "di riferimento" ma perlomeno una buona spanna sopra le altre.... non mi riferisco ad un gruppo in particolare ma ad una situazione generale . Pur non dispondendo di un udito ed una sensivbilità cosi sviluppata come alcuni audiofili che riescono a percepire differenze che per me sono innarrivabili anche dopo un'ora di confronti, però nel caso dell'incisione spesso le differenze sono più macroscopiche che quelle di cambiare impianto !!!!!!!!!! 
Se poi nel confronto si coinvolgono anche il cd originale, il sacd (che io non ho)  ed il vinile le cose si complicano ulteriormente.....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 126
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Mer Giu 19 2019, 22:30

Non ho mai avuto a che fare col SACD.
Ho cercato nel tempo quello che poteva essere un formato alternativo al vinile per comodità, anche per l'uso in auto, e onestamente all'epoca pensavo anche a qualcosa di rivoluzionario che soppiantasse i dischi, ma non mi ci volle molto a capire che avevo cannato di brutto, quindi avevo ridimensionato il mio modo di vedere il digitale.

Forse c'è la possibilità che spendendo cifre di una certa portata per il CD avrei consolidato il gradimento per questo, ma secondo quelle che sono state le mie possibilità, il percorso che si è delineato nel tempo è stato pro-analogico.
Paradossalmente e per diversi motivi, ho riversato parecchio tempo ed energìe nell'ascolto in auto, quindi le esperienze con la musicassetta tra il mobile e il domestico e poi col CD, risorse che forse avrei fatto meglio a destinare al domestico ma tant'è..
Ma ormai sono tempi andati, e in ogni caso non mi pento di nulla perchè ritengo che comunque il bagaglio si sia in qualche modo arricchito.

La liquida invece, beh...la liquida per me e per ora è poco più di un esperimento, praticamente gestisco solo i file di backup ricavati dai CD che possiedo, qobuz non so nemmeno cosa sia. Embarassed 
Ma è come ho detto, uso il digitale perlopiù per comodità, i file mi tornano utili per qualche test che mi capita di fare, anche perchè non avrei nemmeno l'apparecchiatura adeguata per la loro riproduzione di livello.

Non che non voglia addentrarmici, io se potessi coltiverei la liquida, l'SACD e quant'altro valesse la pena di sperimentare a livello di riproduzione di qualità, ma ad oggi dopo varie peripezie, ed essendo in procinto di ricominciare praticamente da zero, propendo prima per ristabilire la sorgente analogica per eccellenza e il resto della catena, poi se ci si riesce, soprattutto per possibilità economiche, viene il resto.
Spero il prima possibile.

E sono d'accordo sul fatto che le incisioni sono un anello della catena determinante, e quelle di qualità difficili da reperire.
cperse
cperse
Member
Member

Numero di messaggi : 62
Data d'iscrizione : 12.02.16
Età : 41
Località : Cremona

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da cperse il Gio Giu 20 2019, 09:02

Buongiorno a tutti, mi permetto di disturbarvi ancora per una domanda sicuramente per voi tra le più banali che abbiate mai sentito...
Qual è la causa tecnica che si verifica in alcuni vinili, che porta alla completa perdita di definizione, con la musica che si sbrodola, soprattutto sulle medie ed alte frequenze, nei passaggi a maggior impatto sonoro, per intenderci nei picchi con volume più alto?
È un problema fisico del supporto magari troppo usurato?
C'è un termine tecnico per descriverlo?
Potrebbe essere un problema che ha origine dalla registrazione?
Trattasi dell'album del 1973 di Rick Wakeman The Six Wives of Henry VIII... peccato perché in certi punti suona abbastanza bene, poi in altri presenta questo problema.
Ne ho riordinata un'altra copia Near Mint da un altro venditore ... santa
Comunque l'aspetto esteriore del disco è decisamente menzoniero... quindi se quelli che vendono su Discogs si basano solo su questo aspetto e non l'hanno mai ascoltato, l'utilità della scala VG ... NM... è ben poca.


_________________
Claudio Persegani - Perse

CEC TL 51XZ CD player, Auralic Aries streamer, Synthesis Art in Music: Flos mains filter, Matrix DAC, Ecstasy pre amp, Celebration power amp, 
Neotech NEI-1002, NES-1002, NEVD-2001 cables, Monitor Audio GS20 loudspeakers,
Pro-ject Classic turntable, Synthesis Brio pre phono, Pro-ject VC-S
6AS7G OTL headphone amp , Beyerdinamic T1, Beyerdinamic DT 770
martin logan
martin logan
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 261
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da martin logan il Gio Giu 20 2019, 09:29

A naso direi problema di disco usurato o di errore di tracciamento della testina (in questo caso accade con tutti i dischi nei picchi dinamici, come dici tu).
Quel disco (un capolavoro del suo genere, senza dubbio, poi Wakeman sembra essersi perso...) l'ho preso anch'io, e purtroppo non è granché; forse mal tenuto, forse una edizione sfigata, mi resta la voglia di ricomprarlo.
Su discogs trovi di tutto.
Io faccio sempre la prova prima di spedire a chi ha comprato, sia LP che CD (se sono sigillati NO), ma spesso non serve: uno mi ha comprato un gratest hits di Olivia N. John poi ha avuto da ridire sulla confezione, quella originale della 1° ed., uno dei primi CD usciti quando è nato il supporto, e ha lasciato un feedback pessimo fava
carbonizer
carbonizer
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Gio Giu 20 2019, 09:50

@RockOnlyRare ha scritto:

Tornando alla catena, con il recente acquisto dopo 40 anni di un nuovo finale, fatti i dovuti confronti, mi viene addiritture il sospetto che dei tre sorgenti il meno "performante" sia proprio il settore analogico con la 2M black ed un pre phono MM "non commerciale ma comunque valido".
Certo è comunque un'ottima configurazione, ma certo la parte liquida è superiore con il dac La Voce (che da solo costa il doppio dell'intera sezione analogica) a cui aggiungere tutto l'insieme di pc, software etc etc per risultati davvero soddisfacenti.
Inutile dire che il pezzo forte è la meccanica CD La Diva, che è sicuramente il pezzo più pregiato del mio impianto e quasi certamente di parecchio superiore alla media dello stesso.
 

Se mi posso permettere ... che la musica liquida possa essere superiore ci sta e lo è... voglio solo far notare però che la 2m black è una grande testina così grande che attualmente batte anche le più tradizionali ma datate testine che al tempo erano e sono o deovrebbero essere di altro livello. Fermo restando il fatto che pensare il setup analogico come qualcosa che debba "vincere" il digitale "combattendo" sul "terreno" digitale non è corretto, e spesso è per questo che noi vinilisti diciamo che il vinile è superiore, facciamo il contrario, il digitale perte sul terreno del vinile... ma non lo so mica se ho spiegato bene il concetto.
Cosa trovi che non va nella sezione analogica?


_________________
“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”


“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”
carbonizer
carbonizer
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Gio Giu 20 2019, 09:57

@cperse ha scritto:Buongiorno a tutti, mi permetto di disturbarvi ancora per una domanda sicuramente per voi tra le più banali che abbiate mai sentito...
Qual è la causa tecnica che si verifica in alcuni vinili, che porta alla completa perdita di definizione, con la musica che si sbrodola, soprattutto sulle medie ed alte frequenze, nei passaggi a maggior impatto sonoro, per intenderci nei picchi con volume più alto?
È un problema fisico del supporto magari troppo usurato?
C'è un termine tecnico per descriverlo?
Potrebbe essere un problema che ha origine dalla registrazione?
Trattasi dell'album del 1973 di Rick Wakeman The Six Wives of Henry VIII... peccato perché in certi punti suona abbastanza bene, poi in altri presenta questo problema.
Ne ho riordinata un'altra copia Near Mint da un altro venditore ... santa
Comunque l'aspetto esteriore del disco è decisamente menzoniero... quindi se quelli che vendono su Discogs si basano solo su questo aspetto e non l'hanno mai ascoltato, l'utilità della scala VG ... NM... è ben poca.

Concorderei con @martin logan  sembra un allineamento non propio ad hoc della testina, in generale dovrebbe suonare in modo omogeneo fino a fine disco anche se a fine disco le cose si complicano molto.
Può essere il disco usurato maggiormanete in alcuni brani perchè magari qualcuno ha ripetuto (all'inverosimile) sempre gli stessi brani
Oppure tutt'e due i casi.
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5122
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da pepe57 il Gio Giu 20 2019, 11:57

@RockOnlyRare ha scritto:
Che contributo fantastico, grazie Pepe, in effetti a questo aspetto legato al cambio del "taglio" della testina non ci avevo pensato, sapevo che lelittica e superelittica scendevano più in profondità ma non avevo pensato al discorso del rumore.

Per curiosita la Ortophon 2M black che tipo di taglio ha ? Me lo sono dimenticato...
Questo è un lato interessante delle testine MM che, a volte, offrono (rispetto alle MC) il vantaggio di poter usare stili compatibili ma di diversa forma del taglio.
Ad esempio, il taglio Shibata che monta la tua 2M Black può venire sostituito con il ricambio della Bronze che è compatibile ma invece utilizza un fine line.
In questo senso, se tu un domani fossi a "fine vita" della testina e in fase di rimpiazzo, se desiderassi attenuare (sui dischi usati molto) il rumore, montando il ricambio della Bronze (che è molto meno "estremo" dello Shibata) potresti ottenere un buon miglioramento mantenendo un ' impostazione sonora simile a quella che hai.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Gio Giu 20 2019, 16:02

@pepe57 ha scritto:
Questo è un lato interessante delle testine MM che, a volte, offrono (rispetto alle MC) il vantaggio di poter usare stili compatibili ma di diversa forma del taglio.
Ad esempio, il taglio Shibata che monta la tua 2M Black può venire sostituito con il ricambio della Bronze che è compatibile ma invece utilizza un fine line.
In questo senso, se tu un domani fossi a "fine vita" della testina e in fase di rimpiazzo, se desiderassi attenuare (sui dischi usati molto) il rumore, montando il ricambio della Bronze (che è molto meno "estremo" dello Shibata) potresti ottenere un buon miglioramento mantenendo un ' impostazione sonora simile a quella che hai.
sunny sunny sunny

A questo aspetto non avevo pensato, anche se il realtà si farebbe un "downgrade" essendo la Bronze un gradino sotto la 2M.
Però quando e se cambierò la 2M, sarà sicuramente per una MC ...


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Gio Giu 20 2019, 16:09

@cperse ha scritto:Buongiorno a tutti, mi permetto di disturbarvi ancora per una domanda sicuramente per voi tra le più banali che abbiate mai sentito...
Qual è la causa tecnica che si verifica in alcuni vinili, che porta alla completa perdita di definizione, con la musica che si sbrodola, soprattutto sulle medie ed alte frequenze, nei passaggi a maggior impatto sonoro, per intenderci nei picchi con volume più alto?
È un problema fisico del supporto magari troppo usurato?
C'è un termine tecnico per descriverlo?
Potrebbe essere un problema che ha origine dalla registrazione?
Trattasi dell'album del 1973 di Rick Wakeman The Six Wives of Henry VIII... peccato perché in certi punti suona abbastanza bene, poi in altri presenta questo problema.
Ne ho riordinata un'altra copia Near Mint da un altro venditore ... santa
Comunque l'aspetto esteriore del disco è decisamente menzoniero... quindi se quelli che vendono su Discogs si basano solo su questo aspetto e non l'hanno mai ascoltato, l'utilità della scala VG ... NM... è ben poca.

E' esattamente quanto ho sottolineato qualche 3d fa, d'altra parte anche per il venditore (pur se in buona fede) è difficile poter ascoltare tutti gli album uno per uno per determinare la qualità dell'usura, per cui è ovvio che si basa sull'aspetto esteriore.

Che poi era quello che faccio io tuttora se controllo un usato, e che facevo ai tempi della "fiera di Senigallia a Milano nella vecchia area" in cui ogni settimana si scambiavano dischi usati , scambi può che vendite vere e proprie, (va detto che sono davvero pochi i vinili che ho ceduto, quelli che proprio non mi piacevano e quelli troppo usurati). 

Da rilevare che se la luce è troppo intensa (es al sole) si notano di meno i graffi che se guardi un vinile all'ombra, a patto che le condizioni di luce siano buone, se la luce è scarsa ... "in bocca al lupo"....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7632
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Gio Giu 20 2019, 16:12

@carbonizer ha scritto:

Concorderei con @martin logan  sembra un allineamento non propio ad hoc della testina, in generale dovrebbe suonare in modo omogeneo fino a fine disco anche se a fine disco le cose si complicano molto.
Può essere il disco usurato maggiormanete in alcuni brani perchè magari qualcuno ha ripetuto (all'inverosimile) sempre gli stessi brani
Oppure tutt'e due i casi.

Osservazioni corrette, però da non sottovalutare anche l'incisione stessa che in quegli anni non sempre era impeccabile, anzi. Adoro quell'album è il migliore di Wakeman, lo avrò ascoltato un sacco di volte ma non mi ha mai colpito per la qualità dell'incisione. Se ricordo bene, l'etichetta era la AM che non è certo una di quelle di "riferimento" per incisioni audiofile purtroppo.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5122
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da pepe57 il Gio Giu 20 2019, 16:31

@RockOnlyRare ha scritto:

A questo aspetto non avevo pensato, anche se il realtà si farebbe un "downgrade" essendo la Bronze un gradino sotto la 2M.
Però quando e se cambierò la 2M, sarà sicuramente per una MC ...
Si, lo so, era solo per dire che sarebbe un modo per ridurre i rumori fattibile con certe MM.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
Francemare
Francemare
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 375
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 66
Località : Brescia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Francemare il Gio Giu 20 2019, 18:36

La perdita di definizione nei passaggi ad alto volume potrebbe essere generata (oltre che dall’errato allineamenti) anche da un peso di lettura troppo basso ..... io ho sempre impostato il peso al valore massimo consigliato


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da heartbreaker il Gio Giu 20 2019, 19:26

Potrebbe essere anche il pre, anche se è(dovrebbe essere) difficile.
Se senti che il suono si impasta, distorce, o addirittura salta il solco, potrebbe trattarsi di mistracking, quindi bisogna rivedere tutto l'allineamento del sistema braccio-testina e naturalmente peso e antiskating.
La via della santificazione, secondo me, prevede innanzitutto studio, studio di come e perchè funziona un  sistema gira-braccio-testina e quindi di conseguenza come intervenire per tararlo al meglio. Possibilmente senza fare danni.
Se hai cambiato testina, e così mi sembra di capire dal fatto che hai preso una Nagaoka 200( complimenti!! Una signora testina soprattutto per il tipo di magneti che usa e dal cantilever in boro con ovvie conseguenze soniche.... studiare perchè), è obbligatorio metterla in dima, controllare e regolare l'azimuth se possibile, fare un peso che inizialmente(50-60 ore) sia al limite superiore dell'intervallo dato dal costruttore e regolare l'antiskating. E' un procedimento iterativo, perchè alcune regolazioni interagiscono fra loro; non è difficile dopo averlo ben studiato e avendo un po' di manualità( nessuno è nato imparato), solo che è ansiogeno e diaforetico, soprattutto d'estate..... altrimenti che santi saremmo?
Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 775355.. nemmeno i santi bastano più.

P.S. Una Ortofon 2m Black deve distruggere qualsiasi digitale, mettetela in condizione di farlo!!
P.P.S la A&M era l'etichetta di un certo Joe Jackson le cui incisioni erano mooolto buone in genere con alcune perle come Body & Soul.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 126
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Gio Giu 20 2019, 20:59

@heartbreaker ha scritto:
Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 775355.. nemmeno i santi bastano più.

Questa la so, il suono "più superiore" è....quello che piace di più. Laughing
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17368
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carloc il Gio Giu 20 2019, 21:53

@Poonie ha scritto:

Questa la so, il suono "più superiore" è....quello che piace di più. Laughing
Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 704751


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
martin logan
martin logan
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 261
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da martin logan il Ven Giu 21 2019, 09:13

Quoto hearthbreaker Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 704751 che mi ha anticipato ... Body & Soul by A&M è sempre stato un mio disco di riferimento, prima su CD ora (anche) su LP, grande ambienza e grande dinamica.
Può essere che non tutte le ciambelle escono col buco (di solito è così) ...
Per R. Wakeman posseggo una 1 ed. ITA che mi ha un poco deluso, dunque a quella faccio riferimento. Il problema è che, mentre su CD abbiamo ristampe recenti di quell'album, il vinile si ferma al 1990 ... come dire che la copia + recente che possiamo reperire ha 30 anni. Forse non significa nulla; con tutte le schifezze che hanno riversato e ristampato ultimamente, nessuno ha pensato a un lavoro serio sulle 6 mogli di Enrico VIII ??? Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 98542
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5122
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da pepe57 il Ven Giu 21 2019, 14:24

@cperse ha scritto:Buongiorno a tutti, mi permetto di disturbarvi ancora per una domanda sicuramente per voi tra le più banali che abbiate mai sentito...
Qual è la causa tecnica che si verifica in alcuni vinili, che porta alla completa perdita di definizione, con la musica che si sbrodola, soprattutto sulle medie ed alte frequenze, nei passaggi a maggior impatto sonoro, per intenderci nei picchi con volume più alto?
È un problema fisico del supporto magari troppo usurato?
C'è un termine tecnico per descriverlo?
Potrebbe essere un problema che ha origine dalla registrazione?
Trattasi dell'album del 1973 di Rick Wakeman The Six Wives of Henry VIII... peccato perché in certi punti suona abbastanza bene, poi in altri presenta questo problema.
Ne ho riordinata un'altra copia Near Mint da un altro venditore ... santa
Comunque l'aspetto esteriore del disco è decisamente menzoniero... quindi se quelli che vendono su Discogs si basano solo su questo aspetto e non l'hanno mai ascoltato, l'utilità della scala VG ... NM... è ben poca.
Ci possono essere diverse spiegazioni.
Per prima cosa considera che l' intensità del suono (o volume), lo si ottiene variando l' ampiezza delle modulazioni del solco (in senso sia verticale che orizzontale).
Naturalmente mentre viene incisa la lacca, queste modulazioni possono essere più o meno precise in base a molti fattori (ad esempio l' amplificatore che muove la testina con il bulino, se non ha la potenza sufficiente può "distorcere" quelle più "corte" che poi sono quelle che produrranno gli acuti e medioacuti).
All' altra parte, potrebbe anche essere che la nostra testina di lettura non abbia una capacità di tracciamento sufficiente a leggere queste grandi modulazioni avrà difficoltà sopratutto a leggere sempre quelle che nel solco sono più "corte" (sempre gli alti e medioalti). Specialmente verso il centro del disco (dove per logici motivi di spazio le stesse frequenze sono incise in spazi più brevi)
Poi naturalmente c' è tutto il resto, l' impianto e la stanza stessa che nei passaggi di fortissimo sono messi più alla frusta.

sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
lalosna
lalosna
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1270
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 57
Località : Cit Türin

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da lalosna il Ven Giu 21 2019, 14:46

sibry ha scritto:Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 775355.. nemmeno i santi bastano più
i santi ascoltano molta musica, ma esclusivamente da CD...  Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 1f3bc Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 1f4bf    Rolling Eyes

Mmmhhhhh.... 
Fiammazze in arrivo, asserzione pericolosa in un covo di analogisti Laughing


_________________
Cerèa...
Antonio Turi
Antonio Turi
Ragnaccio
Ragnaccio

Numero di messaggi : 9591
Data d'iscrizione : 22.03.14
Età : 51
Località : Foggia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Antonio Turi il Ven Giu 21 2019, 14:51

@lalosna ha scritto:

Mmmhhhhh.... 
Fiammazze in arrivo, asserzione pericolosa in un covo di analogisti Laughing

Infatti, un po' è vero, e non capisco perché se un argomento non interessa si senta il bisogno di leggere e, ancor più di intervenire! Personalmente se una cosa non è nelle mie corde do un'occhiata e vado oltre permettendo agli appassionati di quell'argomento di confrontarsi come meglio credono  sunny
Ad ogni modo evitare di alimentare il dissidio può essere altrettanto costruttivo...secondo me naturalmente  Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 625723


_________________
Spoiler:
SACD Player Yamaha CD-S3000 + Dat Tascam DA 20 -> Pre AM Audio AM REFERENCE due telai -> Coppia finali Mono AM Audio A 80 Reference S4 -> Diffusori B&W 802 Nautilus

Oppure,

SACD Player Yamaha CD-S3000 + SACD Pioneer PD 70 AE + Dac Amp Chord Hugo2 + Dap Astell & Kern AK 70 mkII -> Amplificatori Luxman L-590AXII + Icon Audio HP8 MKII/1 x Mullard M 8137 - 2 x RCA 5692  -> Cuffie HifiMan HE 1000  + Fostex th900 MKII + Sennheiser HD 800 - Distributore di rete OELBACH XXL Powerstation 909
lalosna
lalosna
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1270
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 57
Località : Cit Türin

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da lalosna il Ven Giu 21 2019, 16:05

@Antonio Turi ha scritto:
Infatti, un po' è vero, e non capisco perché se un argomento non interessa si senta il bisogno di leggere e, ancor più di intervenire! Personalmente se una cosa non è nelle mie corde do un'occhiata e vado oltre permettendo agli appassionati di quell'argomento di confrontarsi come meglio credono  sunny
Ad ogni modo evitare di alimentare il dissidio può essere altrettanto costruttivo...secondo me naturalmente  Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 625723

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 972395


_________________
Cerèa...
Antonio Turi
Antonio Turi
Ragnaccio
Ragnaccio

Numero di messaggi : 9591
Data d'iscrizione : 22.03.14
Età : 51
Località : Foggia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Antonio Turi il Ven Giu 21 2019, 16:13

sunny sunny


_________________
Spoiler:
SACD Player Yamaha CD-S3000 + Dat Tascam DA 20 -> Pre AM Audio AM REFERENCE due telai -> Coppia finali Mono AM Audio A 80 Reference S4 -> Diffusori B&W 802 Nautilus

Oppure,

SACD Player Yamaha CD-S3000 + SACD Pioneer PD 70 AE + Dac Amp Chord Hugo2 + Dap Astell & Kern AK 70 mkII -> Amplificatori Luxman L-590AXII + Icon Audio HP8 MKII/1 x Mullard M 8137 - 2 x RCA 5692  -> Cuffie HifiMan HE 1000  + Fostex th900 MKII + Sennheiser HD 800 - Distributore di rete OELBACH XXL Powerstation 909
carbonizer
carbonizer
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Ven Giu 21 2019, 19:36

sibry ha scritto:Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 775355.. nemmeno i santi bastano più


i santi ascoltano molta musica, ma esclusivamente da CD...  Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 1f3bc Analogisti, siete dei Santi - Pagina 3 1f4bf    Rolling Eyes

Ma non si possono mettere più quote ... ma ve bene così 

Ma diciamo anche no !!! O perlomeno io non la vedi così ... semplicemente @rockonlyrare manifestava il suo pensiero, trova migliore la sezione digitale col ciddí... a me sta bene !! Lui è soddisfatto e quindi va bene ! 
Conoscendo però, un poco, quello che può fare la 2m black qualche dubbio mi viene ... ma Lui è anche onestamente consapevole che la sua sezione dgt è di ordine di costo superiore ... quindi va bene così lo stesso ...
Quello che però non riuscirò mai a comprendere è il perché ci fate  sempre  la stessa domanda , in cosa è superiore l’analogico . Non comprendo perché è sempre la stessa domanda da quando uscì il ciddì, credo dal 1980/1990 circa quando era veramente scandaloso... in tutto questo tempo (quanti anni? 40?) noi abbiamo dato un mondo di risposte che a voi o non son piaciute o non so-no state accettate o ancora non capite ... noi sicuramente non abbiamo saputo spiegare e ancor peggio, neghiamo la verità ovvero  potrebbe essere proprio che non c’è tutta questa superiorità ... ma alla fine a me/noi poco importa perché il vinile ci rende “felici” ... e se a voi vi rende felici il ciddì allora va bene così .
Oggi nonostante il vinile sia forse più una moda che non un vero ritorno sono ancora più felice  non tanto per il vinile in se ma per il fatto che c’e più possibilità di scelta ... 
Quello che mi piacerebbe vedere invece è che noi vinilisti (e ci metto anche i valvolisti) riuscissimo a passare bene il testimone, ad educare i nuovi ad un buon ascolto senza nascondere tutto dietro paroloni incomprensibili a volte privi di significato ... ma io sono anche un sognatore pur sempre con un piede per terra ... 

Disclaimer :::
Io generalmente peso bene quello che scrivo e anche se a volte sbaglio, l’uso di un termine piuttosto che un altro ha un suo significato ... e mi stizzisco quando e se mi si mettono in bocca cose e parole che non ho detto/scritto ... 
così giusto per mettere le mani avanti ! 

Peace and love for all .

@rockonlyrare... che stadio phono usi e con che gira ?

    La data/ora di oggi è Sab Set 21 2019, 22:01