Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Analogisti, siete dei Santi


carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Ven Giu 21, 2019 7:36 pm

sibry ha scritto:Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 775355.. nemmeno i santi bastano più


i santi ascoltano molta musica, ma esclusivamente da CD...  Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 1f3bc Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 1f4bf    Rolling Eyes

Ma non si possono mettere più quote ... ma ve bene così 

Ma diciamo anche no !!! O perlomeno io non la vedi così ... semplicemente @rockonlyrare manifestava il suo pensiero, trova migliore la sezione digitale col ciddí... a me sta bene !! Lui è soddisfatto e quindi va bene ! 
Conoscendo però, un poco, quello che può fare la 2m black qualche dubbio mi viene ... ma Lui è anche onestamente consapevole che la sua sezione dgt è di ordine di costo superiore ... quindi va bene così lo stesso ...
Quello che però non riuscirò mai a comprendere è il perché ci fate  sempre  la stessa domanda , in cosa è superiore l’analogico . Non comprendo perché è sempre la stessa domanda da quando uscì il ciddì, credo dal 1980/1990 circa quando era veramente scandaloso... in tutto questo tempo (quanti anni? 40?) noi abbiamo dato un mondo di risposte che a voi o non son piaciute o non so-no state accettate o ancora non capite ... noi sicuramente non abbiamo saputo spiegare e ancor peggio, neghiamo la verità ovvero  potrebbe essere proprio che non c’è tutta questa superiorità ... ma alla fine a me/noi poco importa perché il vinile ci rende “felici” ... e se a voi vi rende felici il ciddì allora va bene così .
Oggi nonostante il vinile sia forse più una moda che non un vero ritorno sono ancora più felice  non tanto per il vinile in se ma per il fatto che c’e più possibilità di scelta ... 
Quello che mi piacerebbe vedere invece è che noi vinilisti (e ci metto anche i valvolisti) riuscissimo a passare bene il testimone, ad educare i nuovi ad un buon ascolto senza nascondere tutto dietro paroloni incomprensibili a volte privi di significato ... ma io sono anche un sognatore pur sempre con un piede per terra ... 

Disclaimer :::
Io generalmente peso bene quello che scrivo e anche se a volte sbaglio, l’uso di un termine piuttosto che un altro ha un suo significato ... e mi stizzisco quando e se mi si mettono in bocca cose e parole che non ho detto/scritto ... 
così giusto per mettere le mani avanti ! 

Peace and love for all .

@rockonlyrare... che stadio phono usi e con che gira ?
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Sab Giu 22, 2019 11:03 am

@lalosna ha scritto:

Mmmhhhhh.... 
Fiammazze in arrivo, asserzione pericolosa in un covo di analogisti Laughing

O magari potrebbe uscirsene un liquidista asserendo che i file audio ad alta risoluzione si mangiano i CD a colazione..... Laughing
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5145
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da pepe57 il Sab Giu 22, 2019 11:23 am

@heartbreaker ha scritto:Potrebbe essere anche il pre, anche se è(dovrebbe essere) difficile.
Se senti che il suono si impasta, distorce, o addirittura salta il solco, potrebbe trattarsi di mistracking, quindi bisogna rivedere tutto l'allineamento del sistema braccio-testina e naturalmente peso e antiskating.
La via della santificazione, secondo me, prevede innanzitutto studio, studio di come e perchè funziona un  sistema gira-braccio-testina e quindi di conseguenza come intervenire per tararlo al meglio. Possibilmente senza fare danni.
Se hai cambiato testina, e così mi sembra di capire dal fatto che hai preso una Nagaoka 200( complimenti!! Una signora testina soprattutto per il tipo di magneti che usa e dal cantilever in boro con ovvie conseguenze soniche.... studiare perchè), è obbligatorio metterla in dima, controllare e regolare l'azimuth se possibile, fare un peso che inizialmente(50-60 ore) sia al limite superiore dell'intervallo dato dal costruttore e regolare l'antiskating. E' un procedimento iterativo, perchè alcune regolazioni interagiscono fra loro; non è difficile dopo averlo ben studiato e avendo un po' di manualità( nessuno è nato imparato), solo che è ansiogeno e diaforetico, soprattutto d'estate..... altrimenti che santi saremmo?
Ho visto che dopo il mio ultimo intervento la discussione ha preso più o meno direttamente la solita piega di che cosa è superiore come suono. Naaa sempre quello Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 775355.. nemmeno i santi bastano più.

P.S. Una Ortofon 2m Black deve distruggere qualsiasi digitale, mettetela in condizione di farlo!!
P.P.S la A&M era l'etichetta di un certo Joe Jackson le cui incisioni erano mooolto buone in genere con alcune perle come Body & Soul.
Non la vedrei proprio in questo modo.
Nella gran parte dei casi io penso che, quando si fanno confronti,  la coperta da qualche parte sia sempre troppo corta e non ci sia mai un vincitore assoluto.
Ma, in questo caso, a mio parere non è molto sensato fare un confronto fra due tecnologie così diverse.
Il fruitore del digitale terrà conto di alcuni parametri e meno (o nulla) di altri. lo stesso farà il fruitore di vinile.
Un po' come confrontare un cavallo ed un' auto. 
Se, in modo distaccato e dall' esterno, guardo certi aspetti pratici, il primo è oggettivamente perdente rispetto al secondo (e viceversa). 
Gli appassionati esclusivamente di auto non penso che si confrontino con coloro che sono esclusivamente appassionati di cavalli su quale dei due sia meglio (dal punto di vista pratico) perché, io credo, si rendono conto che sono diverse le motivazioni della loro passione. 
Eppure se ci si pensa, da un punto di vista a base pratica, sono entrambi mezzi di trasporto.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1207
Data d'iscrizione : 01.09.18

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da slash il Sab Giu 22, 2019 2:40 pm

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Images10

sunny


_________________
ne riparliamo:
Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Lastwe11
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Sab Giu 22, 2019 3:15 pm

@giaiant ha scritto:
non sono un liquidista ma ho ascoltato la liquida messa bene con tutti i criteri che servono per far rendere al massimo questo formato in continua evoluzione 
ebbene si credo proprio che per competere il  lettore cd deve essere veramente di buon livello
questo per quanto riguarda il suono
 poi per chi come me è nato con il vinile il fascino che da è qualcosa che va oltre il suono.
comunque sia l'importante è sempre la musica in qualsiasi formato essa sia.

Sono perfettamente d'accordo che l'importante sia la musica.
Tuttavia, è ovvio che la riproduzione ne è un aspetto imprescindibile, perchè se in spiaggia o sugli spalti può andar bene anche la classica radiolina da stadio, con questa risulta un po' dura gustarsi il brano come tutti qui sappiamo. Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 285880
La mia boutade sul liquidista andrebbe a sdrammatizzare un po' la querelle su cosa sia effettivamente meglio, come a dire che "tra i due litiganti" ne può spuntare anche un terzo.
Forse quello che potrebbe essere un circolo vizioso.

Per cui non faccio fatica a credere che la liquida si possa mettere in tasca il CD, perchè anche se non sono ferrato, i dati della risoluzione parlano chiaro.
Ma tu stesso fai riferimento anche all'apparecchiatura e al setup, quindi è lecito sostenere che...si, i dati nero su bianco hanno la loro valenza ma poi devono passare per la fase pratica, con mille sfaccettature.

E sotto certi aspetti il discorso vale anche tra digitale ed analogico, anche se qui probabilmente cambiano un po' i termini di confronto.
Il fascino si, ma anche il tipo di suono proprio. sunny
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
Antonio Turi
Antonio Turi
Ragnaccio
Ragnaccio

Numero di messaggi : 9691
Data d'iscrizione : 22.03.14
Età : 52
Località : Foggia

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Antonio Turi il Sab Giu 22, 2019 4:50 pm

Masnadiero...  affraid affraid affraid


_________________
Spoiler:
SACD Player Yamaha CD-S3000 + Dat Tascam DA 20 -> Pre AM Audio AM REFERENCE due telai -> Coppia finali Mono AM Audio A 80 Reference S4 -> Diffusori B&W 802 Nautilus

Oppure,

SACD Player Yamaha CD-S3000 + SACD Pioneer PD 70 AE + Dac Amp Chord Hugo2 + Dap Astell & Kern AK 70 mkII -> Amplificatori Luxman L-590AXII + Icon Audio HP8 MKII/1 x Mullard M 8137 - 2 x RCA 5692  -> Cuffie HifiMan HE 1000  + Fostex th900 MKII + Sennheiser HD 800 - Distributore di rete OELBACH XXL Powerstation 909
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Sab Giu 22, 2019 8:29 pm

...e buongustaio.
E non mi riferisco ai 1200.  Rolling Eyes
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 223
Data d'iscrizione : 15.08.15

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da heartbreaker il Sab Giu 22, 2019 9:56 pm

@pepe57 ha scritto:
Non la vedrei proprio in questo modo.
Nella gran parte dei casi io penso che, quando si fanno confronti,  la coperta da qualche parte sia sempre troppo corta e non ci sia mai un vincitore assoluto.
Ma, in questo caso, a mio parere non è molto sensato fare un confronto fra due tecnologie così diverse.
Il fruitore del digitale terrà conto di alcuni parametri e meno (o nulla) di altri. lo stesso farà il fruitore di vinile.
Un po' come confrontare un cavallo ed un' auto. 
Se, in modo distaccato e dall' esterno, guardo certi aspetti pratici, il primo è oggettivamente perdente rispetto al secondo (e viceversa). 
Gli appassionati esclusivamente di auto non penso che si confrontino con coloro che sono esclusivamente appassionati di cavalli su quale dei due sia meglio (dal punto di vista pratico) perché, io credo, si rendono conto che sono diverse le motivazioni della loro passione. 
Eppure se ci si pensa, da un punto di vista a base pratica, sono entrambi mezzi di trasporto.
sunny sunny sunny

Credo che ci sia una incomprensione di fondo dalla quale  poi nascono una serie di altre incomprensioni.
Il topic tratta della difficoltà di far suonare un impianto " analogico", in particolare gira braccio testina( cui bisogna aggiungere un pre fono); il confronto rispetto ad uno digitale viene quindi naturale
E' chiaro che per un neofita che non conosce i trucchi e si avvicina per la prima volta e di questi tempi all'analogico in mano ad un mercato scaltro e nello stesso tempo miope, in quanto cavalca una moda, diventa molto difficile districarsi.
Semplicemente compera un sistema che si può permettere, che gli viene venduto per "buono", e poi scopre che invece di vedere qualche divinità, vede delle pantegane. Ovviamente si chiede perchè e soprattutto perchè altri  ne dicono invece mirabilie.
A mio avviso l'errore di fondo sta appunto nel paragonare impianto con impianto senza sapere come funzionano. Entrambi dovrebbero riprodurre musica e il fatto di utilizzare due tecnologie diverse non ha la benchè minima importanza  rispetto al risultato finale= voglio ascoltare musica il meglio possibile.
Quindi si tratta di un confronto" osservazionale" rispetto alla riproposizione della musica come la conosciamo.
Per non finire troppo OT mi limito a questa considerazione.
Il suono è una funzione analogica, cioè continua, senza interruzione. Una registrazione analogica catturerà questa funzione nella sua interezza, senza interruzioni anche se con le sue aberrazioni. Quando verrà riprodotto si avrà nuovamente una funzione continua, magari con aberrazioni aggiunte, ma comunque continua.
Una registrazione digitale "di suo" spezzetta il suono in tanti piccoli pezzi dei quali alcuni vengono utilizzati ed altri no. A quel punto si ha una perdita di informazioni irreversibile che nella riconversione non verranno mai ricostruite veramente. In più vi si innestano aberrazioni che diventano parte integrante del segnale audio ricostruito e che  non sono più eliminabili, altro che tic e tac.
Quindi quale sarà il segnale più rispondente all'evento iniziale?
Ho evitato accuratamente di dire quale suonerà meglio.
Lo potrete scoprire da soli, investendo una disinvolta somma di denaro in oggetti di sicura qualità  Razz e regolando questi oggetti in modo che diano il massimo possibile.
Voglio solo aggiungere che utilizzare una sorgente analogica per ascoltare un master digitale diventa... dura da digerire per noi analogisti.
Ed allora si, una 2m Black messa nelle condizioni migliori possibili, come abbiamo fatto nel nostro gruppo di ascolto,demolisce qualsiasi digitale.
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Dom Giu 23, 2019 12:23 pm

@giaiant ha scritto:
non mi reputo un audiofilo ma chiaramente un buono o discreto impianto di base ci deve stare per poter apprezzare al meglio la musica 
poi "più è meglio è" questo vale per qualsiasi formato.
Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 10616310
se poi prendiamo anche chi ci aiuta a mettere i dischi ancora meglio.




Uomo di mondo ... Embarassed Rolling Eyes
Ecco perchè oggi il 1200 va tanto di moda... ma per chi lo acquista nuovo oggi c'è anche la tipa inclusa per cambiare i dischi?
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5145
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 60
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da pepe57 il Dom Giu 23, 2019 1:20 pm

@heartbreaker ha scritto:

Credo che ci sia una incomprensione di fondo dalla quale  poi nascono una serie di altre incomprensioni.
Il topic tratta della difficoltà di far suonare un impianto " analogico", in particolare gira braccio testina( cui bisogna aggiungere un pre fono); il confronto rispetto ad uno digitale viene quindi naturale
E' chiaro che per un neofita che non conosce i trucchi e si avvicina per la prima volta e di questi tempi all'analogico in mano ad un mercato scaltro e nello stesso tempo miope, in quanto cavalca una moda, diventa molto difficile districarsi.
Semplicemente compera un sistema che si può permettere, che gli viene venduto per "buono", e poi scopre che invece di vedere qualche divinità, vede delle pantegane. Ovviamente si chiede perchè e soprattutto perchè altri  ne dicono invece mirabilie.
A mio avviso l'errore di fondo sta appunto nel paragonare impianto con impianto senza sapere come funzionano. Entrambi dovrebbero riprodurre musica e il fatto di utilizzare due tecnologie diverse non ha la benchè minima importanza  rispetto al risultato finale= voglio ascoltare musica il meglio possibile.
Quindi si tratta di un confronto" osservazionale" rispetto alla riproposizione della musica come la conosciamo.
Per non finire troppo OT mi limito a questa considerazione.
Il suono è una funzione analogica, cioè continua, senza interruzione. Una registrazione analogica catturerà questa funzione nella sua interezza, senza interruzioni anche se con le sue aberrazioni. Quando verrà riprodotto si avrà nuovamente una funzione continua, magari con aberrazioni aggiunte, ma comunque continua.
Una registrazione digitale "di suo" spezzetta il suono in tanti piccoli pezzi dei quali alcuni vengono utilizzati ed altri no. A quel punto si ha una perdita di informazioni irreversibile che nella riconversione non verranno mai ricostruite veramente. In più vi si innestano aberrazioni che diventano parte integrante del segnale audio ricostruito e che  non sono più eliminabili, altro che tic e tac.
Quindi quale sarà il segnale più rispondente all'evento iniziale?
Ho evitato accuratamente di dire quale suonerà meglio.
Lo potrete scoprire da soli, investendo una disinvolta somma di denaro in oggetti di sicura qualità  Razz e regolando questi oggetti in modo che diano il massimo possibile.
Voglio solo aggiungere che utilizzare una sorgente analogica per ascoltare un master digitale diventa... dura da digerire per noi analogisti.
Ed allora si, una 2m Black messa nelle condizioni migliori possibili, come abbiamo fatto nel nostro gruppo di ascolto,demolisce qualsiasi digitale.
Francamente, a parte che non sono d' accordo con l' analisi, trovo la conclusione molto discutibile e non ben motivata.
Io ascolto quasi sempre in analogico (anche perché ho molto più materiale in vinile che in CD), ma trovo che le differenze principali derivino quasi esclusivamente da precise scelte commercialmente utili legate alla volontà di dare maggior flessibilità di uso al CD rispetto all' LP.
Dal punto di vista pratico, quando masterizzo un CD partendo da un LP a mio avviso è davvero impossibile riconoscerli all' ascolto. La cosa che mi piace nell' LP è che ti dà una possibilità di intervenire sul risultato in molti modi, sia gratuiti (con il settaggio di braccio ed abbinamenti diversi) sia a pagamento (cambiando testine, base/braccio/phono) che ti permettono di cambiare il risultato molto di più che giocando con CDP/DAC.
La 2M Black, pur valida nella sua categoria, di per sé non può suonare, va contestualizzata nell' insieme in cui è inserita (ci sono abbinamenti in cui io non la vedrei così bene, poi beninteso dipende da tutto il resto).
Un CDP invece è molto più semplice (anche se, pure in questo caso bisogna vedere tutto il resto) e sopratutto a parità di CD ed LP si deve considerare che quanto contenuto nel supporto è diverso per cui il confronto resta sempre falsato.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Dom Giu 23, 2019 2:05 pm

@carbonizer ha scritto:




Uomo di mondo ... Embarassed Rolling Eyes
Ecco perchè oggi il 1200 va tanto di moda... ma per chi lo acquista nuovo oggi c'è anche la tipa inclusa per cambiare i dischi?

Un 1200 nuovo.....oggi?
Se ne trovano ancora?
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Dom Giu 23, 2019 11:06 pm

@Poonie ha scritto:

Un 1200 nuovo.....oggi?
Se ne trovano ancora?


Yessssaaa ... lo hanno rimesso in produzione solo che per quanto costa ci si paga la signorina cambiadischi per un anno ... forse meno in base alla qualità della cambiadischi affraid 

https://www.technics.com/global/sl1200/heritage/#product9
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Giu 24, 2019 10:24 am

@heartbreaker ha scritto:

Credo che ci sia una incomprensione di fondo dalla quale  poi nascono una serie di altre incomprensioni.
Il topic tratta della difficoltà di far suonare un impianto " analogico", in particolare gira braccio testina( cui bisogna aggiungere un pre fono); il confronto rispetto ad uno digitale viene quindi naturale
E' chiaro che per un neofita che non conosce i trucchi e si avvicina per la prima volta e di questi tempi all'analogico in mano ad un mercato scaltro e nello stesso tempo miope, in quanto cavalca una moda, diventa molto difficile districarsi.
Semplicemente compera un sistema che si può permettere, che gli viene venduto per "buono", e poi scopre che invece di vedere qualche divinità, vede delle pantegane. Ovviamente si chiede perchè e soprattutto perchè altri  ne dicono invece mirabilie.
A mio avviso l'errore di fondo sta appunto nel paragonare impianto con impianto senza sapere come funzionano. Entrambi dovrebbero riprodurre musica e il fatto di utilizzare due tecnologie diverse non ha la benchè minima importanza  rispetto al risultato finale= voglio ascoltare musica il meglio possibile.
Quindi si tratta di un confronto" osservazionale" rispetto alla riproposizione della musica come la conosciamo.
Per non finire troppo OT mi limito a questa considerazione.
Il suono è una funzione analogica, cioè continua, senza interruzione. Una registrazione analogica catturerà questa funzione nella sua interezza, senza interruzioni anche se con le sue aberrazioni. Quando verrà riprodotto si avrà nuovamente una funzione continua, magari con aberrazioni aggiunte, ma comunque continua.
Una registrazione digitale "di suo" spezzetta il suono in tanti piccoli pezzi dei quali alcuni vengono utilizzati ed altri no. A quel punto si ha una perdita di informazioni irreversibile che nella riconversione non verranno mai ricostruite veramente. In più vi si innestano aberrazioni che diventano parte integrante del segnale audio ricostruito e che  non sono più eliminabili, altro che tic e tac.
Quindi quale sarà il segnale più rispondente all'evento iniziale?
Ho evitato accuratamente di dire quale suonerà meglio.
Lo potrete scoprire da soli, investendo una disinvolta somma di denaro in oggetti di sicura qualità  Razz e regolando questi oggetti in modo che diano il massimo possibile.
Voglio solo aggiungere che utilizzare una sorgente analogica per ascoltare un master digitale diventa... dura da digerire per noi analogisti.
Ed allora si, una 2m Black messa nelle condizioni migliori possibili, come abbiamo fatto nel nostro gruppo di ascolto,demolisce qualsiasi digitale.

La prima parte del discorso è molto interessante, sull'ultima parte non sono daccordo. Io ho proprio una 2M Black, un piatto Preject RM9.1 ed un pre phono solo MM che non sarà una meraviglia ma fa il suo dovere (ne ho provati altri come il Tricord etc ma senza miglioramenti avvertibili tali da giustificare l'acquisto).
Da quando ho cambiato il finale (che aveva 40 anni) mi sono reso conto che la sezione analogica è qualitativamente un po' sotto la sezione digitale, il che non vuol dire ATTENZIONE che il digitale suoni meglio dell'analogico, anzi ci sono tuttora vinili che suonano splendidamente e la cui incisione è superiore, ma voglio evidenziare che se la sezione digitale è di ottima qualità si deve "salire" e non di poco ANCHE nella parte analogica.

Sono stato da un mio amico che ha un impianto splendido, fervente analogista, in cui a differenza mia, ha proprio nel vinile la punta di diamante dell'impianto. Ed in quel caso si che la differenza diventa enorme a favore dell'analogico.
Ma appunto si parla di una sezione analogica che "VALE" almeno tre volte la mia....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Giu 24, 2019 10:32 am

@Poonie ha scritto:Non ho mai avuto a che fare col SACD.
Ho cercato nel tempo quello che poteva essere un formato alternativo al vinile per comodità, anche per l'uso in auto, e onestamente all'epoca pensavo anche a qualcosa di rivoluzionario che soppiantasse i dischi, ma non mi ci volle molto a capire che avevo cannato di brutto, quindi avevo ridimensionato il mio modo di vedere il digitale.

Forse c'è la possibilità che spendendo cifre di una certa portata per il CD avrei consolidato il gradimento per questo, ma secondo quelle che sono state le mie possibilità, il percorso che si è delineato nel tempo è stato pro-analogico.
Paradossalmente e per diversi motivi, ho riversato parecchio tempo ed energìe nell'ascolto in auto, quindi le esperienze con la musicassetta tra il mobile e il domestico e poi col CD, risorse che forse avrei fatto meglio a destinare al domestico ma tant'è..
Ma ormai sono tempi andati, e in ogni caso non mi pento di nulla perchè ritengo che comunque il bagaglio si sia in qualche modo arricchito.

La liquida invece, beh...la liquida per me e per ora è poco più di un esperimento, praticamente gestisco solo i file di backup ricavati dai CD che possiedo, qobuz non so nemmeno cosa sia. Embarassed 
Ma è come ho detto, uso il digitale perlopiù per comodità, i file mi tornano utili per qualche test che mi capita di fare, anche perchè non avrei nemmeno l'apparecchiatura adeguata per la loro riproduzione di livello.

Non che non voglia addentrarmici, io se potessi coltiverei la liquida, l'SACD e quant'altro valesse la pena di sperimentare a livello di riproduzione di qualità, ma ad oggi dopo varie peripezie, ed essendo in procinto di ricominciare praticamente da zero, propendo prima per ristabilire la sorgente analogica per eccellenza e il resto della catena, poi se ci si riesce, soprattutto per possibilità economiche, viene il resto.
Spero il prima possibile.

E sono d'accordo sul fatto che le incisioni sono un anello della catena determinante, e quelle di qualità difficili da reperire.

Visto che ti piace ascoltare musica in auto ti segnalo che se hai la possibilità di collegare un DAP all'autoradio (serve un ungresso AUX) fai un balzo di qualità incredibile. Io ci ho collegato il dodocool (49 euro) con files in hires ed il miglioramento rispetto a cd e chiavetta USB è semplicemente impressionante. Solo occhio al volume specie se in città.... Sorry per l'OT.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Lun Giu 24, 2019 11:38 am

@carbonizer ha scritto:


Yessssaaa ... lo hanno rimesso in produzione solo che per quanto costa ci si paga la signorina cambiadischi per un anno ... forse meno in base alla qualità della cambiadischi affraid 

https://www.technics.com/global/sl1200/heritage/#product9

Accidenti non l'avrei mai detto, anche in quanto seguo poco o niente il mercato dei gira.
Grazie del link.
1000 cucuzze dici che sono troppi?
A leggere sembra che le migliorìe siano tangibili.
Oserei dire più sulla meccanica che sul pitch, ma non è che sia così competente.
Per rimanere con un piede nel topic, cosa potrebbe evidenziare un confronto tra Pro-ject Classic e Technics (o AKA?) SL1200Mk7?
A prescindere dalla trazione differente.
Poonie
Poonie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 18.09.12

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da Poonie il Lun Giu 24, 2019 11:54 am

@RockOnlyRare ha scritto:

Visto che ti piace ascoltare musica in auto ti segnalo che se hai la possibilità di collegare un DAP all'autoradio (serve un ungresso AUX) fai un balzo di qualità incredibile. Io ci ho collegato il dodocool (49 euro) con files in hires ed il miglioramento rispetto a cd e chiavetta USB è semplicemente impressionante. Solo occhio al volume specie se in città.... Sorry per l'OT.

Sono più portato per il vintage ma grazie per la segnalazione, potrebbe comunque essere un futuro obiettivo date le caratteristiche delle auto di oggi.
E poi costa poco, il che non guasta per niente. Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 285880
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Lun Giu 24, 2019 12:30 pm

@RockOnlyRare ha scritto:

Sono stato da un mio amico che ha un impianto splendido, fervente analogista, in cui a differenza mia, ha proprio nel vinile la punta di diamante dell'impianto. Ed in quel caso si che la differenza diventa enorme a favore dell'analogico.
Ma appunto si parla di una sezione analogica che "VALE" almeno tre volte la mia....



infatti secondo me star "sempre" a tirare fuori il solito discorso meglio analogico o meglio digitale è bohhh....
Anche se devo dire che qui almeno è una conversazione umana.
Alla fine, se piace l'analogico si curerà e si porrà maggior attenzione e spesa alla parte analogica diversamente alla sezione digitale o quella che si vuole e come giustamente fai notare, una delle due prevarrà e sarà non solo la migliore ma anche e sopratutto quella che darà più gusto all'ascolto.

Però a questo punto mi viene da lanciare una domanda... leggo spesso in giro per forum e non solo che molti audiofili "prendono confidenza", acquistano sto benedetto Tecnichs SL1200 et simili che, imho, buono quanto vogliamo suonerà sempre come un giradischi da DJ equipaggiato spesso si con testine pregiate oltre che costose ma sempre tendenti in un modo o nell'altro ad (mi si passi il termine) "emulare" un digitale.
La domanda quindi è perchè si vuole, sembra a tutti i costi, voler confrontare due sistemi che non hanno nulla in comune se non il fine di riproporre la musica ?  Dove uno, altamente ed illimitatamente configurabile, personalizzabile e migliorabile o peggiorabile praticamente "all'infinito", l'altro attachi e quello che esce ci si prende nel bene e nel male.

In tutto ciò, il nostro amico, avrà risolto un paio di problemi ?


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”

carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Lun Giu 24, 2019 12:42 pm

@Poonie ha scritto:

Accidenti non l'avrei mai detto, anche in quanto seguo poco o niente il mercato dei gira.
Grazie del link.
1000 cucuzze dici che sono troppi?
A leggere sembra che le migliorìe siano tangibili.
Oserei dire più sulla meccanica che sul pitch, ma non è che sia così competente.
Per rimanere con un piede nel topic, cosa potrebbe evidenziare un confronto tra Pro-ject Classic e Technics (o AKA?) SL1200Mk7?
A prescindere dalla trazione differente.
In passato avevo letto altri prezzi .... qualcosa come 3000 ma posso sbagliare o forse era un edizione speciale... bohhh....
Non lo so se 1000 sono tanti ma con quei prezzi andrei a prendere un tecnodec, entry level si... ma tutta un'altra storia.
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17746
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carloc il Lun Giu 24, 2019 1:53 pm

@carbonizer ha scritto:
In passato avevo letto altri prezzi .... qualcosa come 3000 ma posso sbagliare o forse era un edizione speciale... bohhh....
Non lo so se 1000 sono tanti ma con quei prezzi andrei a prendere un tecnodec, entry level si... ma tutta un'altra storia.
Ci sono due versioni, la G e la GR con prezzi notevolmente diversi.

Con un migliaio di euro, magari usato, si prende un Rega P/RP6 con testina. Plug & play ma di buon livello.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Giu 24, 2019 2:18 pm

@carbonizer ha scritto:



infatti secondo me star "sempre" a tirare fuori il solito discorso meglio analogico o meglio digitale è bohhh....
Anche se devo dire che qui almeno è una conversazione umana.
Alla fine, se piace l'analogico si curerà e si porrà maggior attenzione e spesa alla parte analogica diversamente alla sezione digitale o quella che si vuole e come giustamente fai notare, una delle due prevarrà e sarà non solo la migliore ma anche e sopratutto quella che darà più gusto all'ascolto.

Però a questo punto mi viene da lanciare una domanda... leggo spesso in giro per forum e non solo che molti audiofili "prendono confidenza", acquistano sto benedetto Tecnichs SL1200 et simili che, imho, buono quanto vogliamo suonerà sempre come un giradischi da DJ equipaggiato spesso si con testine pregiate oltre che costose ma sempre tendenti in un modo o nell'altro ad (mi si passi il termine) "emulare" un digitale.
La domanda quindi è perchè si vuole, sembra a tutti i costi, voler confrontare due sistemi che non hanno nulla in comune se non il fine di riproporre la musica ?  Dove uno, altamente ed illimitatamente configurabile, personalizzabile e migliorabile o peggiorabile praticamente "all'infinito", l'altro attachi e quello che esce ci si prende nel bene e nel male.

In tutto ciò, il nostro amico, avrà risolto un paio di problemi ?

Mi sono un po' perso sulla tua domanda, in merito al Technics in particolare. Su cui non ho elementi per valutare se sia un'operazione nostalgia commerciale (a prezzi non "popolari") oppure la riproposta di un prodotto ancora validissimo per rapporto qualità prezzo ?


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Giu 24, 2019 2:22 pm

@carbonizer ha scritto:
In passato avevo letto altri prezzi .... qualcosa come 3000 ma posso sbagliare o forse era un edizione speciale... bohhh....
Non lo so se 1000 sono tanti ma con quei prezzi andrei a prendere un tecnodec, entry level si... ma tutta un'altra storia.

Con 1000 Euro IMHO prendi già un ottimo giradischi diciamo di livello medio (a maggior ragione se con testina a parte), ed uno di livello medio alto di se di seconda mano.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 223
Data d'iscrizione : 15.08.15

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da heartbreaker il Lun Giu 24, 2019 2:59 pm

@RockOnlyRare ha scritto:....... sull'ultima parte non sono daccordo. Io ho proprio una 2M Black, un piatto Preject RM9.1 ed un pre phono solo MM che non sarà una meraviglia ma fa il suo dovere (ne ho provati altri come il Tricord etc ma senza miglioramenti avvertibili tali da giustificare l'acquisto).
Da quando ho cambiato il finale (che aveva 40 anni) mi sono reso conto che la sezione analogica è qualitativamente un po' sotto la sezione digitale......
A causa di chi la tua sezione analogica sarebbe sotto a quella digitale? Non certo a causa della 2m Black, che, come giustamente già notato, da sola non suona. Sei sicuro che i limiti che senti non vengano dal fatto che lei mette in evidenza pecche di altri componenti? Ovvero che non venga messa in condizione di rendere al massimo? La hai mai sentita in sistemi di un "certo livello", esattamente per capire fin dove lei arriva?
Provala su sistemi gira-braccio di alta o altissima levatura; in fondo è la migliore della serie MM della Ortofon, se li può meritare, o no?
Non devo difendere questa testina in quanto tale, perchè le sue dirette concorrenti  sono capaci di avere prestazioni egualmente molto importanti e potrei dire lo stesso che una Nagaoka MP 500 o una Audiotechnica 150 o una Grado di pari livello demoliscono qualsiasi digitale... se messe in condizioni di farlo.
Questo per me e i miei amici è significato provarla su 5 gira top o super top( in realtà stavamo provando i gira,non la testina; sai, a forza di monta e smonta, se uccidi una testina da 2-3000 euro è scocciante...no?) e ne abbiamo sentite delle belle.
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 167
Data d'iscrizione : 20.04.17

Analogisti, siete dei Santi - Pagina 4 Empty Re: Analogisti, siete dei Santi

Messaggio Da carbonizer il Lun Giu 24, 2019 4:25 pm

@RockOnlyRare ha scritto:

Mi sono un po' perso sulla tua domanda, in merito al Technics in particolare. Su cui non ho elementi per valutare se sia un'operazione nostalgia commerciale (a prezzi non "popolari") oppure la riproposta di un prodotto ancora validissimo per rapporto qualità prezzo ?


ummm si .. mi sa che sto incasinando ... Embarassed sorry ....

il Technics in se l'ho preso ad esempio perchè rappresenta il giradischi da DJ o comunque una determinata fascia che proprio audiofila non è, che suona bene ma sempre un suono da DJ ... mi chiedo (la domanda mi viene proprio dal  fatto che si paragonano sempre e da sempre i due sistemi e dal fatto che ultimamente lo SL1200 è molto più accetto tra gli audiofili) se non siamo più propensi a far somigliare il suono analogico a quello del digitale nella speranza che "vinca" (chissà poi cosa) piuttosto che "accettare" e/o per quanto possibile migliorare l'analogico (almeno per quello che noi possiamo ovvero il setup) che non suonerà (giustamente non deve) come il digitale.
Analogamente (ma sempre tra coloro che portano avanti tale "battaglia") si tenta di analogizzare il digitale anzichè accettarlo per quello che è.
Per me restano due mondi differenti che porgeranno la musica in modo differente.
In questo caso con il termine audiofilo intendo proprio una fascia di prodotti mirata alla riproduzione "casalinga" di livello sufficientemente elevato.
Che poi piaccia lo SL1200 e di conseguenza il sound da DJ non ci trovo nulla di male.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”


    La data/ora di oggi è Ven Nov 15, 2019 8:27 am